Apri il menu principale
Luciano Pacomio
vescovo della Chiesa cattolica
BISHOP luciano pacomio.jpg
Mons. Pacomio nella sacrestia della cattedrale di Lodi, 11 novembre 2017.
Coat of arms of Luciano Pacomio.svg
Gaudium Domini fortitudo mea
 
TitoloMondovì
Incarichi attualiVescovo emerito di Mondovì (dal 2017)
Incarichi ricoperti
 
Nato4 novembre 1941 (77 anni) a Villanova Monferrato
Ordinato diacono20 dicembre 1964 dal vescovo Giuseppe Angrisani
Ordinato presbitero29 giugno 1965 dal vescovo Giuseppe Angrisani
Nominato vescovo3 dicembre 1996 da papa Giovanni Paolo II
Consacrato vescovo6 gennaio 1997 da papa Giovanni Paolo II
 

Luciano Pacomio (Villanova Monferrato, 4 novembre 1941) è un vescovo cattolico italiano, dal 29 settembre 2017 vescovo emerito di Mondovì.

Indice

BiografiaModifica

Nasce a Villanova Monferrato, in provincia di Alessandria e diocesi di Casale Monferrato, il 4 novembre 1941.

Formazione e ministero sacerdotaleModifica

Frequenta il seminario diocesano di Casale Monferrato.

Il 20 dicembre 1964 è ordinato diacono dal vescovo Giuseppe Angrisani che, il 29 giugno 1965, lo ordina anche presbitero[1].

Dopo l'ordinazione è prefetto nel seminario diocesano e continua gli studi, conseguendo il baccellierato in teologia presso la Facoltà teologica dell'Italia settentrionale, nel giugno 1966. Prosegue poi gli studi presso la Pontificia Università Gregoriana di Roma, dove consegue la licenza in teologia e, infine, presso la Pontificia Università Lateranense di Roma, dove consegue il dottorato in teologia. Ottiene, nel 1971, la licenza in Scienze bibliche al Pontificio Istituto Biblico di Roma e presso l'Università degli studi di Torino la laurea in Lettere e Filosofia nel 1972.

Dal 1968 al 1971 è docente di teologia sistematica e Sacra Scrittura al seminario interdiocesano di Vercelli. Nel 1971 è nominato delegato vescovile per la scuola e la cultura, mentre dal 1972 al 1978 ricopre l'incarico di rettore del seminario diocesano di Mondovì e insegnante di Sacra Scrittura al seminario di Novara. Dal 1980 al 1983 è direttore dell'Istituto regionale piemontese di pastorale.

Nel 1984 diviene rettore dell'Almo Collegio Capranica di Roma; in seguito diventa canonico della basilica di Santa Maria Maggiore e membro del consiglio presbiterale a Roma. È membro del Centro Azione Liturgica e docente presso la Pontificia Università Urbaniana. Autore e curatore di circa un centinaio di pubblicazioni di carattere biblico, teologico e pastorale, è consulente editoriale di Edizione Piemme di Casale Monferrato. È stato anche commentatore RAI in trasmissioni a tema religioso.

Ministero episcopaleModifica

 
Mons. Pacomio nel duomo di Ceva, l'8 ottobre 2011.

Il 3 dicembre 1996 papa Giovanni Paolo II lo nomina vescovo di Mondovì; succede ad Enrico Masseroni, precedentemente nominato arcivescovo metropolita di Vercelli. Il 6 gennaio 1997 riceve l'ordinazione episcopale, nella basilica di San Pietro in Vaticano, per imposizione delle mani dello stesso pontefice, coconsacranti gli arcivescovi Giovanni Battista Re (poi cardinale) e Miroslav Marusyn. Il 2 febbraio seguente prende possesso della diocesi.

Il 29 settembre 2017 papa Francesco accoglie la sua rinuncia al governo pastorale della diocesi di Mondovì per raggiunti limiti di età; gli succede Egidio Miragoli, del clero della diocesi di Lodi.

Genealogia episcopaleModifica

NoteModifica

  1. ^ Rivista Diocesana Monregalese (gennaio-giugno 2015) (PDF), su webdiocesi.chiesacattolica.it, luglio 2015, p. 46. URL consultato l'11 maggio 2017.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN61721271 · ISNI (EN0000 0001 1572 283X · LCCN (ENn79120199 · GND (DE1105199673 · BNF (FRcb136145992 (data)