Apri il menu principale

BiografiaModifica

Nato nelle Marche nel 1928, inizia la sua attività come aiuto regista per il film Il ponte dell’universo del pittore e documentarista Renato Cenni, nel 1960 realizza per la SADE e per Carlo Semenza un cortometraggio dedicato alla costruzione della diga del Vajont[1]. Morì alle Samoa a soli 44 anni. Viene ricordato per il film Senza sole né luna, ambientato durante la costruzione del traforo del Monte Bianco e per Il castello dei morti vivi che è un'imitazione degli horror inglesi.

FilmografiaModifica

Aiuto registaModifica

NoteModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN16067417 · ISNI (EN0000 0000 2429 7639 · LCCN (ENn80056770 · GND (DE123231221 · WorldCat Identities (ENn80-056770