Apri il menu principale

Luciano Robotti

allenatore di calcio e calciatore italiano
Luciano Robotti
Nazionalità Italia Italia
Altezza 167 cm
Peso 68 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 1951 - giocatore
1960 - allenatore
Carriera
Giovanili
1929-1930 Alessandria
Squadre di club1
193?-1934 Juventus 0 (0)
1934-1935 Pavia 20 (0)
1935-1941 Alessandria 125 (41)
1941-1943 Modena 52 (5)
1945-1946 Biellese 16 (0)
1946-1951 Catanzaro 30 (1)
Carriera da allenatore
1948-1951 Catanzaro
1954-1955 Alessandria Vice
1955 Alessandria
1955-1957 Alessandria Vice
1957-1960 Alessandria
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Luciano Robotti (Alessandria, 11 ottobre 1914[1]Novi Ligure, 17 dicembre 1988) è stato un allenatore di calcio e calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

CarrieraModifica

In gioventù militò nell'Alessandria[2] e nella Juventus.[3]

Vanta 38 presenze e 9 reti in Serie A con l'Alessandria nel periodo 1935-1937. Esordì in A il 29 settembre 1935 in Alessandria-Sampierdarenese (1-1) e seguì poi la squadra grigia in Serie B dopo la retrocessione; collezionò in totale 125 presenze (più i due spareggi-promozione contro Modena e Novara del 1937-38). Con 41 reti è ancora oggi il settimo cannoniere assoluto della squadra grigia.

Giocò nuovamente in A col Modena nel 1941-42.

Nel dopoguerra giocò in Calabria con il Catanzaro.[4] Al periodo in giallorosso risalgono anche le prime esperienze da allenatore.

Negli anni cinquanta entrò a far parte dello staff dell'Alessandria, in Serie B. Promosso primo allenatore assieme a Franco Pedroni nel febbraio 1957 dopo l'esonero di Sperone, condusse la squadra alla promozione in massima serie (1956-57) e la allenò poi per tre stagioni in Serie A.

Morì nel dicembre 1988, a 75 anni.

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Modena: 1942-1943

NoteModifica

  1. ^ Scheda Personale Alessandria U.S., Robotti Luciano, 1957-58, consultabile sul sito Museogrigio.it. Il dato è confermato dal Servizio di verifica e corrispondenza tra il codice fiscale e i dati anagrafici di una persona fisica dell'Agenzia delle Entrate, mentre risulta non veritiero quello del 21 febbraio 1914, riportato da altre fonti.
  2. ^ Liste di trasferimento su Il Littoriale, 8 agosto 1930, pag.6
  3. ^ Elenco dei giocatori italiani autorizzati a cambiare società nella prossima stagione, da «Il Littoriale», 7 agosto 1934, pp. 4-5
  4. ^ Sito non ufficiale sul Catanzaro, su webalice.it. URL consultato il 19 luglio 2010 (archiviato dall'url originale il 9 novembre 2012).

BibliografiaModifica

  • Ugo Boccassi, Enrico Dericci, Marcello Marcellini. Alessandria U.S.: 60 anni. Milano, G.E.P., 1973.
  • Marcello Marcellini. Giorni di grigio intenso. Campionato di Serie A 1957-58, la più bella Alessandria del dopoguerra. Alessandria, Litografia Viscardi, 2009.

Collegamenti esterniModifica