Lucio Cornelio Cinna (console 127 a.C.)

console 127 a.C.
Lucio Cornelio Cinna
Nome originaleLucius Cornelius Cinna
FigliLucio Cornelio Cinna
GensCornelia
Consolato127 a.C.
Asse
Cornelia 11 3060334.jpg
Testa laureata di Giano; I sopra Prua di galera dx; CINA sopra, I a destra.
Æ Asse (31mm, 24,55 g, 1h)

Lucio Cornelio Cinna[1] (in latino: Lucius Cornelius Cinna; ... – ...) fu un console della Repubblica romana.

BiografiaModifica

Come riportato dai Fasti consolari, Cinna fu console nel 127 a.C. ed ebbe come collega Lucio Cassio Longino Ravilla; non sono note altre tappe del suo cursus honorum, anche se egli fu il primo della famiglia Cinna della gens Cornelia ad arrivare a posizioni di così grande respiro. Il suo anno di consolato di concluse senza registrare alcun evento degno di rilievo.

Lucio Cornelio Cinna è invece ricordato perché fu il padre del Lucio, famoso leader del partito popolare.

Magistrato monetarioModifica

A Lucio Cornelio Cinna è attribuita una emissione, databile nel periodo 169 - 158 a.C. composta da cinque monete in bronzo dall'asse al sestante. La serie è caratterizzata al rovescio dalle lettere CINA[2].

NoteModifica