Lucio Nevio Aquilino

senatore e politico romano

Lucio Nevio Aquilino (in latino: Lucius Naevius Aquilinus; fl. 249; ... – ...) fu un senatore e un politico dell'Impero romano.

BiografiaModifica

Originario dell'Italia o dell'Africa, ebbe probabilmente due figli: Nevio Balbino Aquilino (Naevius Balbinus Aquilinus), indicato in una iscrizione come legato a Cartagine durante il proconsolato del padre,[1] e Lucio Nevio Flavio Giuliano Tertullo Aquilino (Lucius Naevius Flavius Iulianus Tertullus Aquilinus).[2]

Aquilino fu vir clarissimus e patrono della città di Thubursicum Bure, in Africa; nel 249 esercitò il consolato, divenendo poi proconsole d'Africa, probabilmente durante il regno di Gallieno.

NoteModifica

  1. ^ Inscriptions Latines d'Afrique, 506.
  2. ^ CIL VIII, 5528

BibliografiaModifica