Apri il menu principale

Ludovico III di Turingia (1151(o 1152) – Mar Mediterraneo, 16 ottobre 1190) fu Langravio di Turingia dal 1172 alla morte.

Stemma

La vitaModifica

Ludovico III di Turingia nacque fra il 1151 e il 1152 da Luigi II di Turingia e Giuditta di Hohenstaufen e alla morte di questi ne ereditò il titolo di Langravio, mentre al fratello minore Enrico III Raspe (da non confondere con suo nipote Enrico Raspe) ereditò le terre nella regione dell'Assia e sul Reno. Luigi continuò le politiche già intraprese dal padre continuando la Faida con alcune nobili famiglie della Turingia o con i capi di alcune regioni confinanti quali il Casato di Schwarzburg o quello di Ascania oltre che con l'Arcivescovado di Magonza. Essendo nipote, quale fratello di sua madre, di Federico Barbarossa Ludovico appoggiò anche la sua politica e dapprima si schierò anche con Enrico il Leone e con la casata dei Guelfi. Quando poi Enrico si guastò con Federico e con la casata degli Hohenstaufen Ludovico ne appoggiò gli avversari in Sassonia nel 1179. Questo appoggio gli fruttò dallo zio la contea palatina di Sassonia nel 1180 che egli, un anno dopo, cedette al fratello minore Ermanno I di Turingia. Ludovico prese parte alla Terza crociata, la parte principale dell'esercito prese la via che passava dai Balcani e dall'Asia minore, mentre lui e i suoi uomini si imbarcarono a Brindisi diretti a Tiro. Raggiunta la Terra Santa Ludovico partecipò all'Assedio di San Giovanni d'Acri, ma prima che Federico potesse arrivare Ludovico s'ammalò e decise di rientrare a casa. Ludovico morì in viaggio, non lontano da Cipro il 16 ottobre 1190, le viscere vennero sepolte sull'isola, mentre le ossa vennero portate al monastero di Reinhardsbrunn.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN232428260 · ISNI (EN0000 0001 0774 2830 · LCCN (ENnr97017607 · GND (DE100952526 · CERL cnp00166474