Apri il menu principale

Luigi Baldacci (critico letterario)

critico letterario italiano

BiografiaModifica

Figlio di un antiquario da cui ereditò il gusto per l'arte, in modo particolare per la pittura del Seicento e per l'arte africana, di cui diventerà un raffinato collezionista, tanto da trasformare l'abitazione privata di via Pandolfini, in una vera e propria casa-museo.[1]

Compie gli studi classici presso il liceo Michelangelo e ottiene il diploma nell'anno accademico 1948-1949; si iscrive quindi all'Università di Lettere il 15 dicembre 1949, laureandosi brillantemente e in anticipo sui tempi canonici il 26 giugno 1953 con una tesi di critica, Il petrarchismo del '500 nelle sue forme più colte, discussa con Giuseppe De Robertis,[1] di cui diventa assistente[2] dall'anno successivo. Dalla tesi derivano le due prime pubblicazioni in volume: l'antologia Lirici del Cinquecento edita da Salani e gli studi Il petrarchismo italiano nel Cinquecento pubblicato da Ricciardi, entrambi nel 1957.[1]

Insegnò letteratura italiana all'Università di Firenze. Annoverato tra i critici letterari italiani più significativi del Novecento, gli furono affidate le introduzioni dei I Meridiani di Massimo Bontempelli, Giovanni Papini e Aldo Palazzeschi.

Si dedicò allo studio della lirica italiana del Cinquecento, dei poeti italiani minori e dei librettisti d'opera dell'Ottocento. Si interessò anche di musica e pittura.[2] Fu critico nei confronti della Neoavanguardia: in controtendenza rispetto alle scelte della critica letteraria a lui coeva, preferì Dossi e Imbriani a Gadda, Bontempelli a Calvino, De Roberto a Tomasi di Lampedusa.[3]

Critico militante, collaborò principalmente alla terza pagina del quotidiano romano Il Tempo. Altri suoi scritti apparvero su Belfagor, Il Popolo, Nuova Antologia, Il Giornale d'Italia, Il Corriere della Sera e Alias. Una parte dei suoi testi di critica è stata raccolta nel volume Novecento passato remoto: pagine di critica militante (2000).[2]

ArchivioModifica

Il fondo Luigi Baldacci.[4], costituito da 44 scatole, è stato donato nel maggio 2013 dall'erede del critico all'Archivio contemporaneo Alessandro Bonsanti presso il Gabinetto scientifico letterario G. P. Vieusseux,

Opere e curateleModifica

  • Lirici del Cinquecento, 1957; ediz. rivista, Collana Biblioteca, Longanesi, Milano, 1984; Longanesi, Milano, 1999 ISBN 978-88-48-80057-0
  • Il petrarchismo italiano nel Cinquecento, Ricciardi, Milano-Napoli, 1957
  • Poeti minori dell'Ottocento, 1958-1963
  • Letteratura e verità. Saggi e cronache sull'Otto e Novecento italiani, Collana Opere di cultura storica e letteraria, Ricciardi, Milano-Napoli, 1963
  • I Crepuscolari, Collana n.115, Rai-Eri, Roma, 1967
  • Le idee correnti, Vallecchi, Firenze, 1968
  • Secondo Ottocento, 1969
  • I critici italiani del Novecento, Collana Saper tutto n. 415, Garzanti, Milano, 1969
  • Libretti d'opera e altri saggi, Collana Tascabili n.52, Vallecchi, Firenze, 1974
  • Giosuè Carducci, Poesie scelte, a cura di Luigi Baldacci, Collana Oscar Classici, Mondadori, Milano, 1974
  • Tutti i libretti di Verdi. Con introduzione e commenti di Luigi Baldacci e una nota di Gino Negri, Garzanti, Milano, 1975
  • Giovanni Pascoli, Poesie, Introduzione e scelta di Luigi Baldacci, Garzanti, Milano, 1976
  • Giovanni Papini, Opere, a cura di Luigi Baldacci, Collana I meridiani, Mondadori, Milano, 1977
  • Massimo Bontempelli, Opere scelte, a cura di Baldacci, Collana I meridiani, Mondadori, Milano, 1978
  • Introduzioni a Foscolo, Tommaseo, Malaparte, Papini, Berto, Sanvitale,
  • Tozzi moderno, Collana Piccola Biblioteca. Filologia Linguistica Critica Letteraria n.579, Einaudi, Torino, 1993 ISBN 978-88-06-12688-9
  • Federico De Roberto, I Viceré. Scritti introduttivi di Luigi Baldacci e Leonardo Sciascia, Collana Einaudi tascabili. Letteratura n.38, Einaudi, Torino, 1997 ISBN 978-88-06-12205-8
  • La musica in italiano. Libretti d'opera dell'Ottocento, Collana Mondi possibili, Rizzoli, Milano, 1997 ISBN 978-88-17-66072-3
  • Il male nell'ordine. Scritti leopardiani, Collana Scala italiani, Rizzoli, Milano, 1998 ISBN 978-88-17-66086-0
  • Novecento passato remoto. Pagine di critica militante, Collana Scala italiani, Rizzoli, Milano, 2000 ISBN 978-88-17-86310-0
  • Sull'Ottocento. Miscellanea, a cura di G. Nicoletti, Edizioni Valdonega, Arbizzano.Verona, ISBN 978-88-85-03337-5
  • Trasferte. Narratori stranieri del Novecento, Collana Piccola biblioteca la scala, Rizzoli, Milano, 2001 ISBN 978-88-17-86806-8
  • Ottocento come noi. Saggi e pretesti italiani, Collana piccola biblioteca la scala, Rizzoli, Milano, 2003 ISBN 978-88-17-87160-0
  • I quadri da vicino. Scritti sulle arti figurative, a cura di A. Martini, Collana piccola biblioteca, Rizzoli, Milano, 2004 ISBN 978-88-17-00151-9

NoteModifica

  1. ^ a b c Baldacci Luigi, su SIUSA Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  2. ^ a b c Tre.
  3. ^ Massimo Onofri, L'unicità di Baldacci, in Il Sole 24 Ore, 12 agosto 2012.
  4. ^ Fondo Baldacci Luigi, su SIUSA Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche. URL consultato il 4 gennaio 2018.

BibliografiaModifica

  • Baldacci, Luigi, su Treccani.it, «Enciclopedia On line».
  • Elena Gurrieri, Per Luigi Baldacci, in Italianistica Online, 24 dicembre 2002.
  • R. Guerricchio e V. Melani (a cura di), Letteratura e verità. L'opera critica di Luigi Baldacci, Roma, Collana Studi e Testi.Serie di Filologia e Letteratura n.32, Bulzoni, 2008, ISBN 978-88-7870-305-6.
  • Giovanni Falaschi (a cura di), Luigi Baldacci. Un grande critico del Novecento, Collana Testi e Studi della Letteratura italiana, Morlacchi, ISBN 978-88-6074-482-1.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN89585510 · ISNI (EN0000 0001 1030 8461 · SBN IT\ICCU\CFIV\032307 · LCCN (ENn81056356 · GND (DE119320754 · BNF (FRcb12024886k (data) · BAV ADV11420677 · WorldCat Identities (ENn81-056356