Apri il menu principale
Luigi Bodi
Luigi Bodi.jpg
Luigi Bodi con la maglia dell'Alessandria
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Ritirato 1971 - giocatore
2001 - allenatore
Carriera
Giovanili
19??-1952 Torino
Squadre di club1
1952-1955 Torino 15 (0)
1955-1956 Alessandria 20 (2)
1956-1957 Torino 22 (0)
1957-1959 Bologna 46 (8)
1959-1960 Atalanta 15 (0)
1960-1962 Napoli 36 (0)
1963-1964 Novara 7 (0)
1964-1966 Savoia 8 (1)
1967-1968 Sestrese 30 (6)
1969-1970 Juve Stabia 2 (0)
1970-1971 Imperia 3 (0)
Carriera da allenatore
1968-1969 Asti Ma.Co.Bi.
1969-1972 Imperia
1972-1973 Asti Ma.Co.Bi. [1]
1974 Imperia
1974-1975 Omegna [2]
1976-1977 Sanremese
1978-1980 Olbia [3]
1980-1982 Modica [4][5]
1982-1983 Imperia [6]
1983-1984 Biellese [7]
1984-1985 Acireale
1993-1994 Termoli
1994-1995 Giallo e Rosso.svg Interamnia Termoli
2001 Imperia
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Luigi Bodi (Pola, 28 febbraio 1934) è un ex calciatore italiano.

BiografiaModifica

Ha un figlio di nome Renato che è stato direttore generale alla fine degli anni 90 con il presidente Vidulich e che dal 2014 è il consulente della comunicazione dell'Entella, squadra che ha militato in Serie B dal 2014-15 al 2017-18.

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Esordì in Serie A con la maglia del Torino, con cui disputò due tornei prima di passare per una stagione all'Alessandria, in B. Dopo un altro anno al Torino si trasferì al Bologna dove rimase due anni (in cui stabilì il suo primato di reti segnate, tra cui tre alla Juventus: nella stagione 1957-1958 segnò nella sconfitta casalinga del 17 novembre 1957 per 4-3 e nella gara di ritorno del 13 aprile, sconfitta in trasferta per 4-1[8], nella stagione 1958-1959 il gol del pareggio nella gara in trasferta del 4 gennaio 1959 terminata 2-2[9]), al termine dei quali venne ceduto all'Atalanta, ancora in A.

Numerosi problemi muscolari ne condizionarono il rendimento, anche nel corso della sua esperienza al Napoli, con il quale retrocede tra i cadetti, salvo poi conquistare la promozione l'anno successivo. L'acuirsi dei problemi fisici lo costrinsero ad un anno di inattività, per poi riprendere in Serie C con Novara e Savoia.

Terminò la carriera in Serie D con Sestrese, Juve Stabia e Imperia.

In carriera ha totalizzato complessivamente 122 presenze e 8 reti in Serie A e 32 presenze e 2 reti in Serie B.

AllenatoreModifica

Nella stagione 1968-1969 è alla guida dell'Asti, rilevando a fine novembre 1968 la panchina che era stata di Raffaele Cuscela[10], dal 1970 al 1972 allena l'Imperia. All'inizio della stagione 1983-84 allenò la Biellese, venendo poi sostituito da Silvino Bercellino[7].

Nel 1993-1994 ha guidato la U.S. Termoli nel Campionato Nazionale Dilettanti e poi, l'anno successivo, l'Interamnia sempre di Termoli nel torneo molisano di Eccellenza.

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Napoli: 1961-1962
Savoia: 1964-1965

AllenatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Imperia: 1969-1970

NoteModifica

  1. ^ Almanacco illustrato del calcio 1973, edizioni Panini, pag. 311
  2. ^ Almanacco illustrato del calcio 1975, edizioni Panini, pag. 321
  3. ^ Almanacco illustrato del calcio 1980, edizioni Panini, pag. 287
  4. ^ Almanacco illustrato del calcio 1981, edizioni Panini, pag. 357
  5. ^ Almanacco illustrato del calcio 1983, edizioni Panini, pag. 299
  6. ^ Almanacco illustrato del calcio 1984, edizioni Panini, pag. 301
  7. ^ a b Almanacco illustrato del calcio 1985, edizioni Panini, pag. 299
  8. ^ Tabellini rsssf.com
  9. ^ Tabellini rsssf.com
  10. ^ La Stampa, 28 novembre 1968, pagina 13

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Dario Marchetti (a cura di), Luigi Bodi, su Enciclopediadelcalcio.it, 2011.