Apri il menu principale

Luigi Casero

politico italiano
Luigi Casero
Luigi Casero daticamera 2008.jpg

Viceministro dell'economia e delle finanze
Durata mandato 3 maggio 2013 –
1º giugno 2018
Vice di Fabrizio Saccomanni
Pier Carlo Padoan
Cotitolare Stefano Fassina
Enrico Morando
Enrico Zanetti
Presidente Enrico Letta
Matteo Renzi
Paolo Gentiloni
Predecessore Vittorio Grilli
Successore Laura Castelli
Massimo Garavaglia

Sottosegretario di Stato al Ministero dell'economia e delle finanze
Durata mandato 12 maggio 2008 –
16 novembre 2011
Presidente Silvio Berlusconi

Deputato della Repubblica Italiana
Durata mandato 30 maggio 2001 –
22 marzo 2018
Legislature XIV, XV, XVI, XVII
Gruppo
parlamentare
XIV - XV:
- Forza Italia

XVI:
- Il Popolo della Libertà

XVII:
- Il Popolo della Libertà (Da inizio legislatura al 18/11/2013)

- Alternativa Popolare-Centristi per l'Europa (Dal 18/11/2013 a fine legislatura)

Circoscrizione Lombardia 1
Collegio XIV:
16 (Legnano)
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico PRI (Fino al 1994)
FI (1994-2009)
PdL (2009-2013)
NCD (2013-2017)
AP (2017-2018)
Titolo di studio Laurea in economia e commercio
Università Università Commerciale Luigi Bocconi
Professione Commercialista; Docente universitario

Luigi Casero (Legnano, 14 giugno 1958) è un politico italiano.

BiografiaModifica

Attività politicaModifica

In gioventù fece parte del Partito Repubblicano Italiano; nel 1993 entra a far parte della giunta di Milano guidata da Gabriele Albertini come assessore al Bilancio.

Nel 1994 aderisce a Forza Italia, con cui viene eletto deputato per la prima volta nel 2001 e riconfermato nel 2006. Viene rieletto a Montecitorio anche nelle file del Popolo della Libertà nel 2008. È stato sottosegretario al Ministero dell'economia e delle finanze nel Governo Berlusconi IV.

Il 16 novembre 2013, contestualmente alla sospensione delle attività del Popolo della Libertà[1], aderisce al Nuovo Centrodestra guidato da Angelino Alfano[2][3].

È stato Viceministro dell'economia e delle finanze sotto il ministro Fabrizio Saccomanni nel governo Letta, confermato in tale incarico anche nei governi Renzi e Gentiloni.

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica