Apri il menu principale

Luigi Crippa

scultore italiano
L.Crippa, Ritratto del conte Alessandro Porro, 1879 (Fondazione Cariplo)

Luigi Crippa (Monza, 2 gennaio 1838Sovico, 5 gennaio 1895) è stato uno scultore italiano.

BiografiaModifica

Nato a Monza, studia scultura a Milano all'Accademia di Brera dove è allievo di Pompeo Marchesi.
Inizia ad esporre nel 1859 a Torino; dall'anno seguente espone con successo alle mostre annuali di Brera: nel 1862 vi espone il gruppo marmoreo Venere che scherza con Amore che viene acquistato dal Principe Umberto per la Villa Reale di Monza.

Nel corso degli anni '60 esegue varie sculture per committenti pubblici e privati: per il Duomo di Milano, per il Cimitero Monumentale di Milano (sepolcro Maccia), per il Duomo di Sacile. Altri lavori sono a Pallanza, Chiari, Rho, Pavia.

Negli anni '70 è impegnato nella statuaria ufficiale con numerosi monumenti dedicati a Vittorio Emanuele II: a Roma (Pincio), a Sondrio e a Monza.

Alcune tra le sue opere sono conservate presso la Galleria d'Arte Moderna di Milano (Genio funerario) e presso il Museo Civico di Padova (Bimbo con palla, del 1874).

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN96401212 · ISNI (EN0000 0000 6924 3327 · ULAN (EN500097610 · WorldCat Identities (EN96401212
  Portale Scultura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scultura