Apri il menu principale

Luigi Fecia di Cossato

generale italiano (1800-1882)
Luigi Fecia di Cossato

Luigi Fecia di Cossato (Biella, 8 gennaio 1800Torino, 23 gennaio 1882) è stato un generale italiano.

Indice

BiografiaModifica

Nominato sottotenente nello stato maggiore generale il 26 dicembre 1817 dopo un adeguato esame di abilitazione, svolse la sua carriera militare quasi interamente nello stesso corpo. Nel 1848 comandò il 17º reggimento di fanteria.

Nel 1849 partecipò come sottocapo di stato maggiore ed aiutante di campo di re Carlo Alberto alle ultime fasi della prima guerra di indipendenza italiana contro l'Austria-Ungheria. Decorato con la medaglia d'argento nella battaglia di Novara, ebbe successivamente l'incarico di trattare l'armistizio con il generale Josef Radetzky insieme al ministro Carlo Cadorna. Il 2 luglio 1849 fu nominato capo dell'accademia militare di Torino, e il suo comando durò fino al 24 settembre 1856[1] quando fu messo in disponibilità.

In seguito, divenne prima comandante del corpo di stato maggiore[2], ed in seguito successivamente delle divisioni di Modena, Torino, Livorno e Genova. Dopo la morte, venne sepolto nella tomba di proprietà dell'accademia.

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Raffaello Ricci, Memorie della Baronessa Olimpia Savio - Vol. 1, Milano, Fratelli Treves, 1911, ISBN non esistente.

Collegamenti esterniModifica