Apri il menu principale

Luigi Giuliano (calciatore)

allenatore di calcio e calciatore italiano
Luigi Giuliano
Luigi Giuliano calciatore.jpg
Luigi Giuliano con la maglia della Roma (1961)
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex mediano)
Ritirato 1962 - giocatore
Carriera
Giovanili
Pro Vercelli
Torino
Squadre di club1
1946-1948Pro Vercelli5 (1)[1]
1948-1954Torino125 (12)
1954-1962Roma142 (9)
Nazionale
1955 Italia Italia 1 (0)
Carriera da allenatore
1966-67Egaleo[2]
????RomaGiovanili
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Luigi Giuliano (Vercelli, 16 agosto 1930Roma, 23 dicembre 1993) è stato un allenatore di calcio e calciatore italiano, di ruolo mediano.

È morto nel dicembre 1993 a 63 anni a causa di un male incurabile.[3]

CarrieraModifica

Inizia la sua carriera nella Pro Vercelli in Serie B nell'immediato dopoguerra.

Dalla Pro Vercelli passa alle giovanili del Torino col quale esordisce in Serie A il 14 novembre 1948 contro il Bologna nel ruolo di ala destra siglando il goal del definitivo 2-2 a tre minuti dalla fine della partita.

La settimana successiva replica contro il Novara segnando il primo gol della partita che termina con la vittoria del Torino per 2-0 e, due domeniche dopo, schierato nuovamente in prima squadra, segna ancora il goal della vittoria per 1-0 contro il Modena realizzando così il terzo gol nelle prime 3 presenze nella massima serie.

Unico giocatore della Primavera ad entrare in pianta stabile nell'orbita della prima squadra, scampa alla tragedia di Superga e, dopo la sciagura, termina il campionato capitanando[senza fonte] la squadra giovanile che sostituisce il Grande Torino nelle ultime quattro giornate di campionato.

Rimane al Torino fino alla stagione 1953-1954 disputando in totale 125 partite nella massima serie e siglando 12 gol, di cui 7 nella sola stagione 1949-1950.

Nell'estate 1954 viene ceduto alla Roma per la cifra di 80 milioni di lire[4].

Rimane alla Roma fino alla stagione 1961-1962 disputando un totale di 157 presenze tra campionato e Coppe internazionali nel ruolo di mediano, segnando 10 gol e vestendo la fascia di capitano per diverse stagioni.

Ha collezionato complessivamente 267 presenze e 21 reti in Serie A.

Esordisce in Nazionale il 27 novembre 1955 a Budapest contro l'Ungheria di Ferenc Puskás, partita terminata con la vittoria dei magiari per 2-0.

Le ultime stagioni nella Roma sono tormentate da due gravi infortuni alle ginocchia ma questo non gli impedisce di far parte, nella stagione 1960-1961, della squadra che vince la Coppa delle Fiere. Sigla il primo gol della Roma nella competizione nella partita contro il St. Galloise, terminata 4-1 per la Roma.

Ritiratosi dal calcio giocato intraprende la carriera di allenatore facendo anche un'esperienza all'estero. Per due anni, infatti, allena l'Egaleo, squadra di Atene all'epoca militante nella massima serie greca.

Rientrato in Italia entra a far parte del team di allenatori che, alle dipendenze della FIGC, curano la preparazione dei calciatori durante l'assolvimento del servizio di leva obbligatorio. Dopo tale esperienza con la FIGC entra negli organici della Roma dove si dedica ai giovani allenando nel corso degli anni tutte le squadre del settore giovanile fino alla primavera, vincendo anche un titolo di Campione d'Italia con la squadra Allievi nel 1982-1983.

In seguito passa dietro la scrivania come dirigente della Roma.

StatisticheModifica

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
27-11-1955 Budapest Ungheria   2 – 0   Italia Amichevole -
Totale Presenze 1 Reti 0

NoteModifica

  1. ^ Serie B 1947-1948 xoomer.virgilio.it
  2. ^ Nikos Dim. Nikolaidis, "50 years Aegaleo F.C." (Municipality of Aegaleo town's edition, Athens, 1998)
  3. ^ Esaltante carriera iniziata nella Pro
  4. ^ Statistiche e profilo su Enciclopediagiallorossa.com, su enciclopediagiallorossa.com.

Collegamenti esterniModifica