Apri il menu principale

Luigi Rognoni

musicologo e critico musicale italiano
Luigi Rognoni

Luigi Rognoni (Milano, 27 agosto 1913Milano, 25 giugno 1986) è stato un musicologo, critico musicale, regista teatrale e accademico italiano.

Indice

BiografiaModifica

Luigi Rognoni fu musicologo di grande levatura e considerato uno dei massimi esperti italiani di dodecafonia[senza fonte]. Fu anche regista di teatro, editore, scrittore, direttore d'orchestra e studioso di estetica musicale. Nel dopoguerra aveva seguito attivamente l'avanguardia musicale viennese.

Si laureò presso la Facoltà di Filosofia dell'Università degli Studi di Milano, dove fu allievo di Antonio Banfi e studiò con Alfredo Casella[1]. Si dedicò inizialmente all'attività cinematografica, fondando nel 1935 la Cineteca italiana, successivamente contribuì alla nascita del Centro di fonologia musicale di Milano e curò la regia di opere di Arnold Schönberg, Emmanuel Chabrier, Jules Massenet e Hugo Wolf.

Fu titolare della cattedra di Storia della musica all'Università degli Studi di Palermo dal 1957 al 1970, e dal 1971 al 1983 al DAMS dell'Università di Bologna[2].

OpereModifica

  • Luigi Rognoni, L'oca del Cairo: un'opera incompiuta di Mozart, Milano, F.lli Bocca, 1937.
  • Luigi Rognoni, Ritratto di Louis Cortese, Milano, Corrente, 1941.
  • Luigi Rognoni, Espressionismo e dodecafonia, Torino, Einaudi, 1954 (poi, 1966).
  • Luigi Rognoni, Rossini, Parma, Guanda, 1956.
  • Luigi Rognoni, Fenomenologia della musica radicale, Bari, Laterza, 1966 (poi, 1974 Garzanti, Milano).

NoteModifica

  1. ^ Dizionario generale degli autori italiani contemporanei, vol. 2, Firenze, Vallecchi, 1974.
  2. ^ Enciclopedia Treccani, su treccani.it.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN117389749 · ISNI (EN0000 0001 0938 9102 · LCCN (ENn81120336 · BNF (FRcb127596355 (data)