Apri il menu principale
Luigi Sansonetti

Luigi Sansonetti (Roma, 22 febbraio 1888Roma, 7 novembre 1959) è stato un ammiraglio italiano in servizio attivo durante la seconda guerra mondiale.[1]

Indice

BiografiaModifica

Allo scoppio delle ostilità nel giugno del 1940 comandava la VII divisione di incrociatori leggeri di stanza a Napoli comprendente il Duca d'Aosta, il Muzio Attendolo e il Montecuccoli.[2]

Sansonetti partecipò in qualità di ammiraglio della III divisione di incrociatori pesanti alla battaglia di Gaudo e di Capo Matapan, nella quale morirono 2303 marinai italiani a bordo dei tre incrociatori (Zara, Pola e Fiume) e due cacciatorpediniere (Vittorio Alfieri e Giosuè Carducci) affondati (I divisione).

Sansonetti successe a Campioni nella carica di sottocapo di Stato maggiore.

Dopo l'8 settembre 1943, Sansonetti in qualità di sottocapo di stato maggiore fu incaricato dall'ammiraglio Raffaele De Courten di adempiere alle clausole armistiziali e di consegnare la flotta agli Alleati. Il 25 settembre Sansonetti riuscì a raggiungere le linee anglo americane.

OnorificenzeModifica

NoteModifica

  1. ^ Verbali delle riunioni tenute dal Capo di SM Generale, Vol. IV (1° genn. – 7 sett. 1943), Ufficio Storico Stato Maggiore Esercito, Roma, 1987, pag 423.
  2. ^ British and Other Navies in World War 2 Day-by-Day by Don Kindell.
  3. ^ ww2awards.com.