Apri il menu principale

Luigi VI d'Assia-Darmstadt

BiografiaModifica

 
Luigi VI d'Assia-Darmstadt in una litografia, nell'anno della sua ascesa al trono

Egli era il maggiore dei tre figli del Langravio Giorgio II d'Assia-Darmstadt e di Sofia Eleonora di Sassonia. Già dal 1661 venne inserito da Guglielmo IV di Sassonia-Weimar nella Società dei Carpofori col numero 774, legandosi particolarmente al duca Federico I di Sassonia-Gotha-Altenburg di cui poi sposerà una sorella, dilettandosi particolarmente nella scrittura di poesie.

Dopo la morte del padre nel 1661, ascese al trono del Langraviato d'Assia-Darmstadt e dopo la morte della prima moglie, nello specifico, si avvicinò al pietismo servendosi di teologi quali Johann Winckler e Wolfgang Carl Briegel quali suoi consiglieri. Egli acquistò in questo periodo anche la grande biblioteca collezionata da Johann Michael Moscherosch e la pose nel castello di Darmstadt ove è preservata sino ai giorni nostri. Nel 1662, inoltre, si impegnò per l'acquisto dei diritti sulla signoria di Eberstadt e del castello di Frankenstein, dando inizio contestualmente ad un ampliamento del castello di Darmstadt, sua residenza principale.

Luigi VI morì il 24 aprile 1678 a Darmstadt all'età di 48 anni.

Matrimonio ed erediModifica

Luigi VI contrasse matrimonio due volte; la prima volta fu il 24 novembre 1650 quando sposò Maria Elisabetta di Holstein-Gottorp (1634-1665), figlia di Federico III di Holstein-Gottorp. La coppia ebbe otto figli:

Alla morte della prima moglie, Luigi VI si risposò il 5 dicembre 1666 con Elisabetta Dorotea di Sassonia-Gotha-Altenburg (1640-1709), figlia del Duca Ernesto I di Sassonia-Gotha-Altenburg. La coppia ebbe otto figli:

Langraviato d'Assia-Darmstadt
Assia-Darmstadt

Giorgio I
Luigi V
Giorgio II
Luigi VI
Luigi VII
Ernesto Luigi
Luigi VIII
Luigi IX
Luigi X
Modifica

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN71756677 · ISNI (EN0000 0000 5339 442X · LCCN (ENnr97015851 · GND (DE101248571 · CERL cnp00188423 · WorldCat Identities (ENnr97-015851