Apri il menu principale
Luigi XVI
ArtistaLanz Khan
Tipo albumStudio
Pubblicazione25 settembre 2015
Durata29:17
Dischi1
Tracce9
GenereHip hop
Conscious hip hop
EtichettaBullz Records
ProduttoreWeirdo, DJ Lil Cut
Registrazione2014-2015
FormatiCD, download digitale
Lanz Khan - cronologia
Album precedente
(2013)
Album successivo
(2018)

Luigi XVI è il secondo album in studio del rapper italiano Lanz Khan, rilasciato per l'etichetta Bullz Records[1]. La composizione della cover è liberamente ispirata al dipinto La zattera della Medusa di Théodore Géricault.

Il discoModifica

Il disco è stato interamente realizzato da Lanz Khan con la collaborazione di Weirdo e DJ Lil Cut. ll brano La decadenza dell'impero contiene innumerevoli riferimenti a personalità politiche e non dell'impero romano, ed alla cultura dell'antica Roma in generale.[2] In certi casi, come in Fiumi di porpora, i riferimenti storici sono spunti per parallelismi tra i personaggi storici stessi e Lanz Khan.[3]

TracceModifica

  1. La decadenza dell'impero – 3:16
  2. Hashishin (feat. Axos) – 3:04
  3. Cadaveri eccellenti (feat. Brain, Warez) – 3:36
  4. Luigi XVI – 2:54
  5. Fiumi di porpora (feat. Nerone, Jangy Leeon) – 4:03
  6. Razorblades (feat. Goretex) – 2:41
  7. Jean-Paul Marat (feat. Preenz, Blo/B) – 3:37
  8. Principe del fumo – 2:58
  9. Luigi XVI (Wego FTS RMX) – 3:08

NoteModifica

  1. ^ Matteo, Intervista a Lanz Khan - Luigi XVI, i props dall'estero e altro ancora, su Hip Hop Rec. URL consultato il 15 maggio 2019.
  2. ^ (EN) Lanz Khan – La Decadenza dell'Impero. URL consultato il 27 marzo 2019.
  3. ^ (EN) Lanz Khan (Ft. Jangy Leeon & Nerone) – Fiumi di Porpora. URL consultato il 27 marzo 2019.

Collegamenti esterniModifica