Lupin III - Il sigillo di sangue, la sirena dell'eternità

ventiduesimo special televisivo d'animazione giapponese con protagonista Lupin III.
Lupin III - Il sigillo di sangue, la sirena dell'eternità
ルパン三世 血の刻印 〜永遠のMermaid〜
(Rupan Sansei - Chi no kokuin ~Eien no mermaid~)
Lupin III 22 special.jpg
Special TV anime
AutoreMonkey Punch (manga)
RegiaTeiichi Takiguchi
ProduttoreKōji Takeuchi, Naoki Iwasa, Toshio Nakatani
Char. designYoshiharu Satō
MusicheYūji Ōno
StudioTMS Entertainment
ReteNippon Television
1ª TV2 dicembre 2011
Aspect ratio16:9
Durata92 min
Rete it.Italia 1
1ª TV it.15 ottobre 2016
Dialoghi it.Andrea De Cunto
Studio dopp. it.Logos
Dir. dopp. it.Alessio Pelicella
Preceduto daLupin III - L'ultimo colpo
Seguito daLupin III - La pagina segreta di Marco Polo

Lupin III - Il sigillo di sangue, la sirena dell'eternità (ルパン三世 血の刻印 〜永遠のMermaid〜 Rupan Sansei - Chi no kokuin ~Eien no mermaid~?) è il ventiduesimo (ventitreesimo contando il crossover Lupin III vs Detective Conan) special televisivo animato giapponese dedicato al ladro gentiluomo Lupin III nato dalla mente di Monkey Punch, andato in onda per la prima volta su Nippon Television il 2 dicembre 2011. In Italia lo special è stato trasmesso in prima TV su Italia 1 il 15 ottobre 2016 alle 23:15.

Indice

TramaModifica

Una misteriosa donna, tale Toudou Masae, chiede al famoso ladro gentiluomo Arsenio Lupin III di rubare un famoso gioiello che sta per essere venduto dal misterioso Himuro ad un'asta sul mercato nero. Inizialmente il protagonista rifiuta, ma dopo aver visto che l'amata Fujiko è tenuta in ostaggio dalla perfida donna, accetta. Lupin e la sua banda riescono a sfuggire per l'ennesima volta all'ispettore Zenigata ed ai suoi uomini rubando l'agognato gioiello risalente all'epoca Asuka, la "Scaglia della Sirena". Il colpo quindi riesce, ma ben presto Lupin si accorge di aver rubato un falso; intanto la signora Toudou viene assassinata da Kageura, un abile spadaccino che darà del filo da torcere anche a Goemon, che è anche l'assistente di Himuro, ovvero colui che aveva messo in vendita il prezioso gioiello.

Frattanto, Lupin conosce Maki, bambina di dieci anni che desidera diventare a tutti i costi un'apprendista del ladro gentiluomo. Nonostante i continui rifiuti di Lupin, la ragazzina riesce ad intrufolarsi nel covo del ladro, e successivamente in casa di Himuro, in cui è situata la vera Scaglia della Sirena.

Si dice che quando la Scaglia di Sirena (di colore blu) sarà riunita ad un altro gioiello, la Scaglia di Dragone (di colore arancione), davanti al possessore delle due gemme preziose apparirà un favoloso tesoro, noto come "tesoro di Yaobikuni" e questo è il grande obiettivo di Himuro. Inoltre, lo spietato Himuro conduce in segreto esperimenti sugli esseri umani, per riuscire a trovare un modo che gli permetta di "sconfiggere la morte". Il tutto si ricollega a Misa, migliore amica di Maki (che la considera come quella sorella che non ha mai avuto), la quale ha il misterioso potere di guarire da qualunque ferita, persino mortale. A causa di questa peculiarità del suo corpo tutti l'avevano sempre evitata e disprezzata; tutti tranne la piccola Maki. Himuro cerca quindi di capire come faccia Misa a rigenerari e tramite il suo sangue esegue gli esperimenti.

Lupin riesce comunque a rubare insieme a Maki il gioiello blu autentico; e riesce ad impadronirsi anche della Scaglia del Dragone sbeffeggiando per l'ennesima volta l'ispettore Zenigata; Fujiko tenterà in seguito di sottrargli le due pietre preziose seducendolo e poi narcotizzandolo, ma nonostante ciò Lupin intuisce il suo piano e riesce a farle rubare due falsi.

Himuro rapisce Maki e Lupin immediatamente si reca al suo salvataggio insieme a Jigen, Goemon, Fujiko e Misa. Il gruppo si dirige verso la misteriosa isola in cui si dice sia nascosto il tesoro. Una volta superate tutte le trappole e le insidie dei meandri dell'isola e messi al posto giusto i due gioielli, il tesoro si rivelerà essere una mistica monaca buddhista di nome Yaobikuni che da ben 800 anni riesce a mantenere il proprio corpo giovane ed immortale. Inoltre, la donna sembra essere un'antenata di Misa; ecco quindi spiegato l'incantesimo che impedisce a Misa di ferirsi: la ragazza è una discendente della famosa monaca. Himuro rivela che anche lui è un discendente di Yaobikuni, e per coronare il suo sogno di vita eterna preleva un campione di sangue da quest'ultima e se lo inietta. Quest'avvenimento causa la trasformazione di Himuro, il quale diventa un gigantesco bestione incapace di essere ferito e dotato di una forza sovrumana. Quando tutto sembra perduto, Yaobikuni prende possesso del corpo di Misa e riesce ad indebolire Himuro, ferito gravemente dai colpi di Jigen e Goemon e definitivamente annientato da una pallottola sparata da Lupin.

Goemon, poco prima, riesce a sconfigge Kageura, mentre Zenigata ritrova un monocolo, che si scoprirà appartenere a Lupin I, nonno di Lupin III. Sembra che Lupin I, avesse già scoperto in passato il tesoro nascosto (ovvero Yaobikuni), e le promise che sarebbe tornato a trovarla. E per mantenete la parola data ha fatto credere al nipote di non esser riuscito a scovare il tesoro; aveva affidato quindi a Lupin III il compito di trovarlo. Yaobikuni credendo di trovarsi di fronte a Lupin I, trova la pace scomparendo per sempre. Tramite suo nipote Lupin III, Lupin I ha mantenuto la parola data.

Fuggiti dall'isola, Lupin saluta Maki e Misa, mentre fugge su un motoscafo rubato da Fujiko all'ormai defunto Himuro insieme a Jigen e Goemon. Inoltre, Maki fa notare a Misa di come lei sia ferita ma non si sia rigenerata. Infatti sembra che la "maledizione" sia sparita e Misa dice che è stata "rubata" da un ladro veramente in gamba.

DoppiaggioModifica

Personaggio Doppiatore originale Doppiatore italiano
Arsenio Lupin III Kan'ichi Kurita Stefano Onofri
Daisuke Jigen Kiyoshi Kobayashi Alessandro D'Errico
Goemon Ishikawa XIII Daisuke Namikawa Antonio Palumbo
Fujiko Mine Miyuki Sawashiro Alessandra Korompay
Ispettore Zenigata Kōichi Yamadera Rodolfo Bianchi
Maki Haruka Shibuya Gaia Bolognesi
Misa Risa Shimizu Monica Volpe
Himuro Akira Ishida Federico Di Pofi
Kageura Shiro Saito
Masae Toudou Masako Nozawa Paola Majano
Yaobikuni Risa Shimizu Perla Liberatori
Arsenio Lupin I Kan'ichi Kurita Alberto Bognanni

Questo special ha visto il cambiamento di alcuni dei doppiatori originali: Zenigata non è più doppiato dallo storico doppiatore Gorō Naya, Fujiko non è doppiata dalla consueta Eiko Masuyama e infine Goemon non è più doppiato da Makio Inoue.

Anche nel cast italiano vi è un cambiamento. Infatti il personaggio di Jigen non è più doppiato dal Sandro Pellegrini, morto nel 2013, ma da Alessandro D'Errico.

MusicheModifica

Come di consueto le musiche sono curate da Yūji Ōno.

Edizioni home videoModifica

Il 22 febbraio 2012 sono usciti in Giappone i DVD e Blu-ray Disc dello special, editi da VAP.

Collegamenti esterniModifica