Apri il menu principale
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Lycopodiales
Lycopodium clavatum-annotinum nf.jpg
Lycopodium clavatum e Lycopodium annotinum
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Divisione Lycopodiophyta
Classe Lycopodiopsida
Nomi comuni

Licopodiali

Suddivisione di livello inferiore

vedi testo

Le Lycopodiales o Licopodiali sono un ordine delle Licofite contenente circa 400 specie.

Morfologia e caratteristicheModifica

Le Lycopodiales sono delle piante perenni, sempreverdi a portamento strisciante. Il fusto è provvisto sul lato inferiore di radici ramificate dicotomicamente (a forma di Y rovesciata). Le foglie sono generalmente disposte a spirale o alternate, di forma lanceolata fortemente allungata. Gli sporofilli sono spesso addensati in strutture a forma di cono (strobili) posti in cima al fusto. Gli sporangi sono simili (senza genere), a forma di sacchetto e si trovano sulla superficie superiore delle foglie. Le spore sono di solito di colore giallo zolfo e sono simili (isosporia).

Suddivisione di livello inferioreModifica

La classificazione di questo ordine è tuttora in discussione e non esiste un consenso unanime. La classificazione più vecchia prevedeva una definizione piuttosto ampia del genere Lycopodium che comprendeva quasi tutte le specie di Lycopodiales. La tendenza emergente negli ultimi anni è invece quella di definire il genere Lycopodium in modo più ristretto e di classificare le altre specie in diversi generi, secondo quanto mostrato dalle analisi morfologiche e molecolari. Questi generi si dividono in due gruppi distinti, ma non esiste ancora un consenso in quanto al fatto di inserirli in una sola famiglia, le Lycopodiaceae, o tenerli separati in due famiglie: Lycopodiaceae e Huperziaceae. Di seguito si adotta l'ipotesi di mantenere due famiglie separate[1].

NoteModifica

  1. ^ I generi Huperzia, Phlegmariurus e Phylloglossum sono talvolta inclusi nella famiglia Lycopodiaceae.

Collegamenti esterniModifica

(EN) ITIS Standard Report Page: Lycopodiales, in Integrated Taxonomic Information System. URL consultato il 06-01-2009.

  Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica