Lycosidae

famiglia di ragni
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Lycosidae
Pardosa.hortensis3.-.lindsey.jpg
Pardosa hortensis con sacco ovigero
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Protostomia
Phylum Arthropoda
Subphylum Chelicerata
Classe Arachnida
Ordine Araneae
Sottordine Araneomorphae
Superfamiglia Lycosoidea
Famiglia Lycosidae
Sundevall, 1833
Sottofamiglie

Lycosidae Sundevall, 1833 è una famiglia di ragni appartenente all'infraordine Araneomorphae.

EtimologiaModifica

Il nome deriva dal greco λύκος, lỳkos, cioè "lupo", a causa della loro robustezza, agilità, abilità nella caccia all'agguato, nonché per la vista acuta, e del suffisso -idae, che designa l'appartenenza ad una famiglia.

CaratteristicheModifica

Noti comunemente come ragni-lupo, hanno struttura robusta, dimorfismo sessuale poco accentuato, lunghezza anche oltre i 7 centimetri. Gli ocelli sono otto e sistemati in tre file: la fila inferiore consiste di quattro piccoli occhi, la fila mediana due grandi occhi, ed è questa caratteristica macroscopica che li contraddistingue dai Pisauridae, ed infine la fila superiore che ha due occhi di grandezza media. Oltre ad una vista acutissima, hanno anche una sensibilità tattile accentuata.

L'opistosoma è allungato, normalmente di lunghezza doppia del cefalotorace. Le zampe sono otto, suddivise in sette segmenti, al termine di ciascuno di esse vi è un piccolo artiglio.

 
Lycosidae, distribuzione
 
Lycosidae con sacco ovigero

ComportamentoModifica

Vivono in modo alquanto solitario e cacciano da soli o inseguendo la preda per brevi tratti o, soprattutto, tendendo agguati. Sono gli unici ragni a portare con sé le loro uova in un sacco ovigero posto sull'addome e ben legato alle filiere; nonostante questo ingombro riescono a cacciare ugualmente. Altrettanto uniche sono le prime cure parentali che ricevono: appena nati rimangono in massa avvinghiati all'addome della madre e alcuni sulle sue zampe.

Uscendo di notte con una pila è possibile scorgerli nel buio in quanto i loro occhi riflettono ottimamente la luce. Il loro tipo di caccia fa sì che abbiano una colorazione alquanto mimetica e con colori poco vivaci.

HabitatModifica

Questi ragni si rinvengono in molti tipi di habitat: da quelli litoranei a quelli entroterra. Questi includono terreno boscoso, foresta litoranea e bagnata, prati alpini e giardini suburbani. Si disperdono per via aerea e questo ha fatto in modo da renderli molto adattabili. Anche la natura vagabonda di molte specie ha contribuito ad una diffusione pressoché mondiale. Solo alcune specie costruiscono cunicoli con o senza porta-trappola, come i ragni della famiglia Liphistiidae o Ctenizidae.

DistribuzioneModifica

La famiglia ha distribuzione pressoché cosmopolita[1]. Il genere Hogna, diffuso soprattutto negli USA, vanta le dimensioni maggiori: i soli cefalotorace ed addome superano la lunghezza di un grosso pollice umano.

TossicitàModifica

 
Lycosidae, distribuzione degli ocelli

Se provocati in continuazione o irritati possono dare morsi difensivi e in alcuni casi occorre ricorrere a cure mediche. Sintomi del loro morso velenoso sono gonfiore, lievi dolori localizzati e prurito intenso. Sebbene di solito vengano considerati innocui per gli esseri umani, il morso di alcune specie può essere doloroso. In passato si sono avute notizie di morsi mortali; questi sembrano però in parte da attribuire ad altri ragni più velenosi, o ad infezioni sopraggiunte posteriormente per morsi non curati.

TassonomiaModifica

Attualmente, a novembre 2020, si compone di 124 generi e 2430 specie[1]; per la suddivisione in sottofamiglie si segue quella adottata dall'entomologo Joel Hallan[2], opportunamente integrata con recenti acquisizioni. Sono riconosciute valide le seguenti 10 sottofamiglie:

  • Allocosinae Dondale, 1986
    • Allocosa Banks, 1900 - pressoché cosmopolita
    • Diapontia Keyserling, 1876 - Argentina, Perù, Brasile, Uruguay
  • Artoriinae Framenau, 2007
    • Anoteropsis L. Koch, 1878 - Nuova Zelanda, Nuova Guinea
    • Artoria Thorell, 1877 - Australia, Nuova Zelanda, Sudafrica, Congo, Filippine, isole Samoa
    • Artoriopsis Framenau, 2007 - Australia
    • Diahogna Roewer, 1960 - Nuovo Galles del Sud, Territorio del Nord, Australia meridionale, Tasmania, Nuova Caledonia
    • Kangarosa Framenau, 2010 - Queensland, Nuovo Galles del Sud, Victoria, Tasmania
    • Lycosella Thorell, 1890 - Sumatra, Isole Hawaii
    • Notocosa Vink, 2002 - Nuova Zelanda
    • Syroloma Simon, 1900 - Isole Hawaii
    • Tetralycosa Roewer, 1960 - Australia meridionale, occidentale, Tasmania
  • Evippinae Zyuzin, 1985
    • Evippa Simon, 1882 - Africa, Asia
    • Evippomma Roewer, 1959 - Africa centrale, orientale e meridionale, India
    • Pseudevippa Simon, 1910 - Namibia
    • Xerolycosa Dahl, 1908 - Regione paleartica, Congo, Zanzibar
    • Zenonina Simon, 1898 - Etiopia, Sudafrica, Namibia, Angola
  • Lycosinae Sundevall, 1833
    • Adelocosa Gertsch, 1973 - Isole Hawaii
    • Agalenocosa Mello-Leitao, 1944 - Argentina, Guyana, Queensland, Messico
    • Alopecosa Simon, 1885 - pressoché cosmopolita
    • Anomalomma Simon, 1890 - Pakistan, Giava, Zimbabwe
    • Arctosa C. L. Koch, 1847 - cosmopolita
    • Arctosippa Roewer, 1960 - Perù
    • Arctosomma Roewer, 1960 - Etiopia
    • Aulonia C. L. Koch, 1847 - Regione paleartica
    • Auloniella Roewer, 1960 - Tanzania
    • Birabenia Mello-Leitão, 1941 - Argentina
    • Bogdocosa Ponomarev & Belosludtsev, 2008 - Russia
    • Brevilabus Strand, 1908 - Costa d'Avorio, Senegal, Etiopia
    • Camptocosa Dondale, Jiménez & Nieto, 2005 - USA, Messico
    • Costacosa Framenau & Leung, 2013 - Australia occidentale
    • Crocodilosa Caporiacco, 1947 - India, Egitto, Africa orientale, Myanmar
    • Cynosa Caporiacco, 1933 - Africa settentrionale
    • Dejerosa Roewer, 1960 - Mozambico
    • Dolocosa Roewer, 1960 - Isola di Sant'Elena
    • Edenticosa Roewer, 1960 - Isola di Bioko
    • Geolycosa Montgomery, 1904 - Iran, Etiopia, Congo, Paraguay, Argentina, USA, Camerun, Angola
    • Gladicosa Brady, 1987 - USA, Canada
    • Gnatholycosa Mello-Leitao, 1940 - Argentina
    • Hesperocosa Gertsch & Wallace, 1937 - USA
    • Hippasa Simon, 1885 - Africa, Asia
    • Hoggicosa Roewer, 1960 - Australia
    • Hogna Simon, 1885 - cosmopolita
    • Hognoides Roewer, 1960 - Tanzania, Madagascar
    • Hyaenosa Caporiacco, 1940 - Africa settentrionale, Asia centrale, Etiopia, Ruanda
    • Knoelle Framenau, 2006 - Australia
    • Lobizon Piacentini & Grismado, 2009 - Argentina
    • Loculla Simon, 1910 - São Tomé, Tanzania, Congo, Iran
    • Lycosa Latreille, 1804 - cosmopolita
    • Mainosa Framenau, 2006 - Australia occidentale e meridionale
    • Malimbosa Roewer, 1960 - Africa occidentale
    • Megarctosa Caporiacco, 1948 - Africa settentrionale, Camerun, Afghanistan, Mongolia, Grecia, Etiopia
    • Melocosa Gertsch, 1937 - USA, Canada, Alaska, Brasile
    • Molitorosa Roewer, 1960 - Brasile
    • Mustelicosa Roewer, 1960 - Russia, Ucraina, Turkmenistan, Mongolia, Cina
    • Nukuhiva Berland, 1935 - isola Marchesi
    • Oculicosa Zyuzin, 1993 - Kazakistan
    • Ocyale Audouin, 1826 - Africa centrale e meridionale, Perù, Pakistan, India
    • Orinocosa Chamberlin, 1916 - Africa meridionale, Egitto, Costa d'Avorio, Paraguay, Iran, Perù, Argentina, Nuovo Galles del Sud
    • Ovia Sankaran, Malamel & Sebastian, 2017 - India, Cina, Taiwan
    • Paratrochosina Roewer, 1960 - Argentina, Russia, Canada, Alaska
    • Pardosella Caporiacco, 1939 - Etiopia, Tanzania
    • Pavocosa Roewer, 1960 - Brasile, Argentina, Thailandia, Isole Caroline
    • Prolycosides Mello-Leitao, 1942 - Argentina
    • Rabidosa Roewer, 1960 - America settentrionale
    • Schizocosa Chamberlin, 1904 - cosmopolita, ad eccezione dell'Oceania
    • Trochosa C. L. Koch, 1847 - cosmopolita
    • Trochosula Roewer, 1960 - Brasile, Afghanistan, Etiopia, Isole Baleari
    • Tuberculosa Framenau & Yoo, 2006 - Queensland, Territorio del Nord
    • Varacosa Chamberlin & Ivie, 1942 - USA, Canada, Messico
    • Venator Hogg, 1900 - Victoria (Australia)
    • Venatrix Roewer, 1960 - Australia, Tasmania, Filippine, Micronesia
    • Vesubia Simon, 1910 - Italia, Polinesia, Russia, Turkmenistan
    • Zyuzicosa Logunov, 2010 - Asia centrale (Uzbekistan, Afghanistan, Kazakistan, Tagikistan)
  • Pardosinae
    • Acantholycosa Dahl, 1908 - Russia, Kazakistan, Regione paleartica, USA, Canada
    • Algidus Simon, 1898 - Venezuela
    • Artoriellula Roewer, 1960 - Sudafrica, Celebes
    • Bristowiella Saaristo, 1980 - Isole Comore, Isole Seychelles, Isola di Aldabra
    • Dingosa Roewer, 1955 - Australia meridionale, Perù, Brasile
    • Foveosa Russell-Smith, Alderweireldt & Jocqué, 2007 - Africa
    • Gulocosa Marusik, Omelko & Koponen, 2015 - Russia
    • Melecosa Marusik, Omelko & Koponen, 2015 - Kazakhstan, Kirghizistan, Cina
    • Mongolicosa Marusik, Azarkina & Koponen, 2004 - Mongolia, Russia, Cina
    • Pardosa C. L. Koch, 1847 - cosmopolita
    • Pyrenecosa Marusik, Azarkina & Koponen, 2004 - Francia, Spagna, Svizzera, Andorra
    • Sibirocosa Marusik, Azarkina & Koponen, 2004 - Russia, Kazakistan, Kyrgyzstan, Cina
    • Tasmanicosa Roewer, 1959 - Tasmania
  • Piratinae Zyuzin, 1993
    • Amblyothele Simon, 1910 - Africa occidentale, centrale e meridionale
    • Dorjulopirata Buchar, 1997 - Bhutan
    • Pirata Sundevall, 1833 - cosmopolita, ad eccezione dell'Oceania
    • Piratula Roewer, 1960 - regione olartica
    • Proevippa Purcell, 1903 - Sudafrica, Namibia, Congo
    • Pterartoria Purcell, 1903 - Sudafrica, Celebes
    • Trabea Simon, 1876 - Africa centrale e meridionale, Spagna, Marocco, Algeria, Europa meridionale
  • Sosippinae Dondale, 1986
    • Aglaoctenus Tullgren, 1905 - dalla Colombia all'Argentina
    • Hippasella Mello-Leitao, 1944 - Perù, Bolivia, Argentina
    • Sosippus Simon, 1888 - Americhe
  • Tricassinae Alderwiereldt & Jocque, 1993
    • Tricassa Simon, 1910 - Namibia, Sudafrica, Madagascar
  • Venoniinae Lehtinen & Hippa, 1979
    • Allotrochosina Roewer, 1960 - Australia occidentale, Nuovo Galles del Sud, Nuova Zelanda
    • Anomalosa Roewer, 1960 - Queensland, Nuovo Galles del Sud, Victoria
    • Passiena Thorell, 1890 - Camerun, Sudafrica, Malaysia, Thailandia, Borneo
    • Piratosa Roewer, 1960 - Russia, Ruanda, Sudafrica
    • Satta Lehtinen & Hippa, 1979 - Nuova Guinea
    • Trabeops Roewer, 1959 - USA, Canada
    • Trebacosa Dondale & Redner, 1981 - Francia, Ungheria, USA, Canada
    • Venonia Thorell, 1894 - Nuova Guinea, Singapore, Celebes, Malaysia, Territorio del Nord, Filippine
  • Wadicosinae Zyuzin, 1985
    • Wadicosa Zyuzin, 1985 - Regione paleartica
  • Zoicinae Lehtinen & Hippa, 1979
    • Lysania Thorell, 1890 - Malaysia, Borneo
    • Margonia Hippa & Lehtinen, 1983 - India
    • Shapna Hippa & Lehtinen, 1983 - India
    • Zantheres Thorell, 1887 - Myanmar
    • Zoica Simon, 1898 - Nuova Guinea, India, Bhutan, Australia occidentale, Sri Lanka
  • incertae sedis
    • Caspicosa Ponomarev, 2007 - Russia, Kazakistan
    • Deliriosa Kovblyuk, 2009 - Ucraina
    • Donacosa Alderweireldt & Jocqué, 1991 - Spagna
    • Draposa Kronestedt, 2010 - Asia sudorientale, India, Cina
    • Dzhungarocosa Fomichev & Marusik, 2017 - Kazakistan
    • Halocosa Azarkina & Trilikauskas, 2019 - Ucraina, Russia (Russia europea, Caucaso, Siberia occidentale), Azerbaigian, Iran, Kazakistan, Asia centrale, Cina
    • Hygrolycosa Dahl, 1908 - Regione paleartica
    • Karakumosa Logunov & Ponomarev, 2020 - Kazakistan, Afghanistan, Uzbekistan, Turkmenistan, Kirghizistan
    • Katableps Jocqué, Russell-Smith & Alderweireldt, 2011 - Madagascar
    • Minicosa Alderweireldt & Jocqué, 2007 - Sudafrica
    • Navira Piacentini & Grismado, 2009 - Argentina
    • Phonophilus Ehrenberg, 1831 - Libia
    • Portacosa Framenau, 2017 - Australia (genere monospecifico)
    • Tapetosa Framenau et al., 2009 - Australia occidentale
    • Tigrosa Brady, 2012 - USA, Canada

Generi trasferiti o sinonimizzatiModifica

  1. Caporiaccosa Roewer, 1960; trasferito al genere Trochosa C. L. Koch, 1847 con la denominazione Trochosa arctosaeformis e poi posta in sinonimia con Trochosa urbana O. Pickard-Cambridge, 1876 [3]
  2. Pterartoriola Roewer, 1959; sinonimo di Pterartoria Purcell, 1903[4]
  3. Trochosippa Roewer, 1960; sinonimo di Trochosa C. L. Koch, 1847[5]

NoteModifica

  1. ^ a b World Spider Catalogue, versione 21.5, Famiglie di ragni, con numero di generi e specie URL consultato il 30 novembre 2020, su wsc.nmbe.ch.
  2. ^ Biology Catalog (TXT), su insects.tamu.edu (archiviato dall'url originale il 16 settembre 2006).
  3. ^ a seguito di uno studio degli aracnologi Marusik, Nadolny & Koponen del 2020.
  4. ^ a seguito di un lavoro di Russell-Smith & Roberts del 2017
  5. ^ a seguito di un lavoro degli aracnologi Marusik, Nadolny & Koponen, del 2020

BibliografiaModifica

  • Li, Z.X., Wang, L.Y. & Zhang, Z.S., 2013 - The first record of the wolf spider subfamily Zoicinae from China (Araneae: Lycosidae), with the description of two new species. Zootaxa n.3701, pp. 24–34. PDF

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 35671 · LCCN (ENsh85079099
  Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi