Apri il menu principale

Médaille commémorative de la campagne d'Italie (1859)

Médaille commémorative de la campagne d'Italie (1859)
Médaille de la campagne d'italie 1859 AVERS.jpg
La Médaille commémorative de la campagne d'Italie
Francia
Secondo Impero Francese
TipoMedaglia commemorativa
Statuscessato
CapoNapoleone III di Francia
IstituzioneParigi, 11 agosto 1859
CessazioneParigi, 1870
Concessa asoldati e ufficiali francesi e piemontesi
Concessa perpartecipazione alla Seconda Guerra d'Indipendenza italiana
Totale delle concessioni120.000 circa
IncisoreAlbert-Désiré Barre
Firma incisoreBARRE (sotto il busto) e un'ancora (sul retro)
meno frequenti .F., S.F., SACRISTAN F., FALOT o senza firma
Diametro30 mm
Gradiargento (classe unica)
Medaille commemorative de la Campagne d'Italie 1859 ribbon.svg
Nastro della medaglia
Ritratto del Generale François Certain de Canrobert che indossa tra le altre decorazioni anche la "Médaille commémorative de la campagne d'Italie 1859" (la seconda da sinistra)

La Médaille commémorative de la campagne d'Italie 1859 (Medaglia commemorativa della campagna d'Italia del 1859) fu una medaglia concessa da Napoleone III a quanti avessero partecipato alle operazioni belliche della campagna d'Italia del 1859 durante il "Risorgimento".

Indice

StoriaModifica

La medaglia venne concessa per la prima volta da Napoleone III direttamente sul campo di guerra italiano l'11 agosto 1859 e venne assegnata poi a tutti quegli ufficiali e personale di truppa che avessero preso parte attivamente a favore dell'esercito francese durante l'inizio della seconda guerra d'indipendenza italiana. La medaglia era concessa unicamente a soldati francesi, ma venne in rarissimi casi estesa anche ai soldati piemontesi che si fossero distinti per particolari benemerenze verso l'esercito francese.

Data la natura esclusiva della decorazione, concessa unicamente nel 1859, essa è divenuta uno dei pezzi più ambiti dai collezionisti di oggetti risorgimentali italiani e francesi e inoltre è la prima medaglia ufficiale per campagne all'estero fatta coniare dalla Francia, che ha così aperto il filone di questa tipologia di insegne, concesse poi in grandi varietà sia sotto l'Impero sia sotto la Repubblica dopo il 1870.

DescrizioneModifica

La medaglia consisteva in un disco d'argento con il volto di Napoleone III rivolto verso destra, attorniato da una corona d'alloro. Sotto il collo dell'Imperatore si trovava la firma dell'incisore 'BARRE' (Albert Désiré Barre, 1818-1878). Sul retro si trovava la legenda "Campagne d'Italie" e sotto la data "1859" in una fascia circolare, al centro della quale si trovavano i nomi delle città protagoniste delle battaglie storiche del 1859. Venne concessa a tutti i soldati e ufficiali, senza distinzione di patria, provenienza, sesso o religione, che fossero stati presenti nelle battaglie di Varese (o Montebello), Palestro, Turbigo, Magenta, Melegnano o Solferino.

Il nastro era a fasce bianche e rosse alternate.

BibliografiaModifica

  • Ambrogio Viviani, 4 giugno 1859 - Dalle ricerche la prima storia vera, Zeisciu Editore, 1997

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica