Apri il menu principale

Mélanie Doutey

attrice francese

BiografiaModifica

È figlia del regista e produttore Alain Doutey e dell'attrice Arielle Séménoff. Dopo essersi laureata in inglese è stata allieva di Jean Périmony e si è poi iscritta al Conservatoire national supérieur d'art dramatique di Parigi, dove si è diplomata nel 2002. Il suo debutto nel mondo del cinema è nel 1998 con una parte in Les Gens qui s'aiment di Jean-Charles Tacchella.

Nel 2001 ottiene il ruolo di protagonista nel film Leïla di Gabriel Axel, mentre l'anno successivo interpreta Le Frère du guerrier di Pierre Jolivet, parte grazie alla quale ottiene la candidatura al Premio César per la migliore promessa femminile. Nel 2003 prende parte a Il fiore del male, film drammatico di Claude Chabrol; nello stesso anno ottiene il Premio Suzanne Bianchetti.

Si impone all'attenzione del grande pubblico nel 2005 grazie al ruolo di protagonista della serie televisiva Clara Sheller; nonostante il grande successo del programma, decide però di abbandonare il ruolo e non prendere parte a una seconda serie, preferendo concentrarsi sulla sua carriera cinematografica e teatrale. Ritorna quindi sul grande schermo nel 2006, interpretando Président di Lionel Delplanque al fianco di Albert Dupontel, Fair Play insieme a Marion Cotillard e Benoît Magimel e infine la commedia musicale On va s'aimer di Ivan Calbérac.

Nel 2007 Mélanie Doutey torna a teatro nel dramma Confidences trop intimes al fianco di Jacques Gamblin. Prende parte anche alla commedia romantica Ce soir je dors chez toi e al film per la televisione di produzione tedesca Der Geheimnisvolle Schatz von Troja in cui interpreta Sophia Schliemann, moglie dell'archeologo Heinrich Schliemann. Dopo essersi presa una pausa dall'attività di circa tre anni dovuta alla nascita della sua primogenita, ritorna sul set con continuità nel 2012.

Vita privataModifica

Mélanie Doutey convive dal 2002 con l'attore Gilles Lellouche. La coppia ha una figlia, Ava, nata nel 2009.[1].

Premi e riconoscimentiModifica

 
Mélanie Doutey alla cerimonia della consegna dei Premi César del 2011

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

  • Le bahut serie tv (1999)
  • Le mystère Parasuram Film tv (2000)
  • Chère Marianne serie tv (1999-2001)
  • L'adieu Film tv (2003)
  • Clara Sheller serie tv (2005)
  • Der geheimnisvolle Schatz von Troja Film tv (2007)
  • Une femme à abattre Film tv (2008)
  • Le Débarquement Film tv (2012)

TeatroModifica

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN44520435 · ISNI (EN0000 0000 7841 9945 · LCCN (ENno2006131660 · GND (DE132738570 · BNF (FRcb14443903g (data) · WorldCat Identities (ENno2006-131660