Apri il menu principale
MArteLabel
Logo
StatoItalia Italia
Fondazione2008
Fondata daGiuseppe Casa, Claudio Coticoni, Francesco Lo Brutto, Danilo Grossi
Sede principaleRoma
SettoreMusicale
Prodottirock, indipendente
Slogan«etichetta eclettica»
Sito web

MArteLabel è un'etichetta discografica indipendente italiana, fondata nel 2008 da Giuseppe Casa (Peppe Casa), Claudio Coticoni, Francesco Lo Brutto e Danilo Grossi.[1]. Dal 2015 è attiva anche Beta Produzioni, etichetta sussidiaria con la quale vengono prodotti o editi progetti affini allo spirito MArteLabel (Odiens, Leo Folgori, Gianluca Secco).[2].

Indice

StoriaModifica

MArteLabel nasce nel 2008 come spin off della sezione musica di MArteLive con l'intento di produrre gli artisti selezionati attraverso il concorso e altri progetti indipendenti Italiani. L'etichetta ha all'attivo 22 produzioni con il marchio MArteLabel[3] e 11 tra produzioni ed edizioni con l'etichetta sussidiaria Beta Produzioni.[4]

Negli anni ha prodotto artisti come Gio Evan Nobraino, Roberto Dell'Era, Gianluca De Rubertis, Management del Dolore Post-Operatorio, Gigante, UNA.

Nel corso dell'edizione 2012 del MEI (Meeting Etichette Indipendenti) viene assegnato il Premio PIMI per la migliore etichetta.[5]

Nel dicembre 2015 è stato diramato un comunicato stampa che annuncia il nuovo assetto strategico dell'etichetta.[6][7][8][9] La nuova piattaforma è stata presentata il 13 febbraio 2016 in occasione del MArteLabel fest al MONK CLUB di Roma al quale hanno partecipato diversi artisti dell'etichetta: Anudo, Camera, Gianluca De Rubertis, Gli Scontati, Mammooth, Roberto Dell'Era, UNA, Moustache Prawn, Gianluca Secco, Leo Folgori, Odiens e alcuni degli artisti della Factory MArteLabel. [10][11]

Eventi promozionaliModifica

Periodicamente l'etichetta organizza il MArteLabel fest, un evento itinerante in varie città italiane con lo scopo di presentare le nuove produzioni discografiche:

ArtistiModifica

MArteLabelModifica

Gli artisti che hanno, o hanno avuto, un contratto discografico o di management con MArteLabel sono:

Beta ProduzioniModifica

Gli artisti prodotti o editati con il marchio Beta Produzioni:

NoteModifica

  1. ^ MArteLabel, MArteLabel. URL consultato il 4 marzo 2016.
  2. ^ L’intervista: Giuseppe Casa Ci Parla Di MarteLabel, Urbanweek. URL consultato il 4 marzo 2016 (archiviato dall'url originale il 7 marzo 2016).
  3. ^ MArteLabel Catalogo, MArteLabel. URL consultato il 4 marzo 2016.
  4. ^ Beta Produzioni, MArteLabel. URL consultato il 4 marzo 2016.
  5. ^ MArteLabel al Mei 2.0, Audiocoop. URL consultato il 4 marzo 2016 (archiviato dall'url originale il 7 marzo 2016).
  6. ^ L'Isola che non c'era, http://www.lisolachenoncera.it/rivista/interviste/nuovi-percorsi-per-una-moderna-sindrome-di-stendha/. URL consultato il 4 marzo 2016.
  7. ^ InsideArt, http://insideart.eu/2015/12/14/la-filosofia-di-martelabel/. URL consultato il 4 marzo 2016.
  8. ^ ExitWell, http://www.exitwell.com/martelabel-tutte-le-novita-delletichetta-dellarte/. URL consultato il 4 marzo 2016.
  9. ^ MArteLabel Un Universo più che musicale, Exibart. URL consultato il 4 marzo 2016.
  10. ^ MArteLabel, http://www.martelabel.com/notizie/item/496-martelabel-fest-al-monk-club-il-13-febbraio. URL consultato il 4 marzo 2016.
  11. ^ Mescalina, http://www.mescalina.it/musica/live/13/02/2016/aavv. URL consultato il 4 marzo 2016.
  12. ^ MArteLabel all'Hiroshima Mon Amour [collegamento interrotto], su it.amolamusica.com. URL consultato il 4 marzo 2016.
  13. ^ MArteLabel fest @ Città dell'altra Economia, Ausgang. URL consultato il 4 marzo 2016.
  14. ^ MArteLabel Fest: 14 luglio alla Fabbrica del Vapore di Milano!, Brainstorming Magazine. URL consultato il 4 marzo 2016.
  15. ^ MArteLabel fest la migliore musica dell'etichetta eclettica 3.0, Audiocoop. URL consultato il 4 marzo 2016 (archiviato dall'url originale il 7 marzo 2016).
  16. ^ Doppia data in puglia per il MArteLabel fest, Coolclub. URL consultato il 4 marzo 2016.
  17. ^ MArteLabel tra musica, danza e reading poetici, Metro. URL consultato il 4 marzo 2016.

Collegamenti esterniModifica