Apri il menu principale

MG 13

mitragliatrice media
Maschinengewehr 13
Metralhadora 7,92 mm m/938 Dreyse
Munster MG13 (dark1).jpg
Tipomitragliatrice media ad uso generalizzato
OrigineGermania Germania
Impiego
UtilizzatoriGermania Germania
Germania Germania
Cina Cina
Spagna Spagna<br7>Portogallo Portogallo
ConflittiGuerra di Spagna
Seconda guerra sino-giapponese
Seconda guerra mondiale
Guerra civile cinese
Guerra coloniale portoghese
Produzione
Data progettazione1928
CostruttoreSimson & Co. di Suhl
Entrata in servizio1930
Ritiro dal servizioanni 1940
VariantiMG 13
MG 13k
MG 13kd
Descrizione
Peso13,3 kg
Lunghezza1.443 mm
Lunghezza canna718 mm
Rigatura4 righe destrorse
Calibro7,92 mm
Munizioni7,92 × 57 mm Mauser
Azionamentocorto rinculo
Cadenza di tiro600 colpi/min
Velocità alla volata890 m/s
Gittata massima2.000 m
Alimentazionecaricatore prismatico da 25 o a tamburo da 75
Sviluppata daDreyse MG 1918
voci di armi da fuoco presenti su Wikipedia

La Maschinengewehr 13 o MG 13 era una mitragliatrice media ad uso generalizzato della Repubblica di Weimar, ottenuta per riprogettazione della misconosciuta Dreyse MG 1918, una mitragliatrice media raffreddata ad acqua.[1]

Indice

StoriaModifica

 
Una mitragliatrice MG 13 conservata presso il Batey-ha-Osef Museum di Tel Aviv, Israele.

Nel 1928 la Reichswehr ordinò di riprogettare la mitragliatrice media Dreyse MG 1918[1] raffreddata ad acqua dando vita alla nuova MG 13, raffreddata ad aria, che fu introdotta in servizio da nel 1930[2] come mitragliatrice leggera standard. La produzione avvenne presso la fabbrica Simson & Co. di Suhl,[2] e terminò nel 1935[1] con l'adozione della più moderna MG 34. Ne venne realizzata una versione a canna più corta adatta all'utilizzo sui carri armati Panzer I,[3] denominata MG 13K,[N 1] ottenuta dalla trasformazione delle armi esistenti.[4] Tale versione era dotata di caricatore da 75 colpi[3] posizionato sul lato sinistro al fine di ridurre l'altezza complessiva della mitragliatrice.[4]

 
Una mitragliatrice MG 13 conservata presso il Museo Memoriale della Grande Guerra Patriottica di Kazan', Russia.

Rapidamente rimpiazzata da modelli più leggeri ed economici, come la MG 34[2] e, più tardi, la MG 42, fu ufficialmente fu dismessa dal servizio di prima linea nel 1934 e la maggior parte delle armi venne venduta al Portogallo nel corso del 1938.[4] Le MG 13 rimaste nei magazzini in Germania, allo scoppio della seconda guerra mondiale vennero assegnate alle unità di seconda linea della Wehrmacht,[4] impiegate come mitragliatrice di coda nel bombardiere in picchiata Junkers Ju 87 Stuka della Luftwaffe, e nei reparti della Polizei.[4]

In Portogallo l'arma rimase in servizio fino alla fine degli anni quaranta con il nome "Metralhadora 7,92 mm m/938 Dreyse",[1] e venne impiegata durante la guerra coloniale portoghese. Il governo della Cina nazionalista importò l'arma insieme ai 10 Panzer I acquistati dalla Germania, usandola contro l'Esercito imperiale giapponese durante la seconda guerra sino-giapponese, in particolare nel corso della battaglia di Nanchino. L'arma prese parte anche alla guerra civile spagnola in quanto equipaggiava i 106 Panzer I[N 2] consegnati alle forze nazionaliste della Germania nazista, ed utilizzati in combattimento contro le forze repubblicane.

TecnicaModifica

La MG 13 era una mitragliatrice raffreddata ad aria, in calibro 7,92 mm, con funzionamento a corto rinculo.[2] Il ciclo di sparo con partenza ad otturatore chiuso,[2] e alimentazione con caricatori prismatici da 25 colpi o a tamburo da 75[5] alloggiata sopra l'arma.[2] La maniglia di armamento era posizionata sul lato destro. La canna era ricoperta da un manicotto di raffreddamento traforato, e la mitragliatrice aveva una impugnatura a pistola.[2] La MG 13 era dotata di un calcio pieghevole e di maniglione di trasporto, e poteva essere installata su un treppiede allungabile,[2] per il tiro contraereo.[2] Il peso era di 12 kg.[2]

VersioniModifica

  • MG 13: versione standard.
  • MG 13k: versione corta (kurz), con lunghezza della ridotta a 600 millimetri.[4]
  • MK 13kd: versione corta con canna pesante, per raffiche più prolungate.

Paesi utilizzatoriModifica

 
Una mitragliatrice MG 13 sistemata a difesa del porto di Costanza, in Romania. Il cineoperatore della Kriegsmarine Horst Grund riprende l'azione con una cinepresa.
  Cina
  Germania
  Portogallo
  Germania
  Spagna

Cultura di massaModifica

La mitragliatrice MG13 è stata citata dallo scrittore Jean-Patrick Manchette in uno dei suoi romanzi.

NoteModifica

AnnotazioniModifica

  1. ^ La lettera K stava per "Kurtz" (corto).
  2. ^ Si trattava di 102 Ausf A, Ausf B e 4 Kleiner Panzer Befehlswagen I consegnati a partire dall'ottobre 1936.

FontiModifica

  1. ^ a b c d Smith 1973, p. 137
  2. ^ a b c d e f g h i j Storia & Battaglie n.82, luglio-agosto 2008, p. 145
  3. ^ a b "Panzerkampfwagen I." achtungpanzer.com. Retrieved: 4 December 2013.
  4. ^ a b c d e f Storia & Battaglie n.82, luglio-agosto 2008, p. 146
  5. ^ "MG 13 'Dreyse' machine gun (Germany) ." world.guns.ru. Retrieved: 4 December 2013.

BibliografiaModifica

  • (DE) Reiner Lidschun, Günter Wollert, Illustrierte Enzyklopädie der Infanteriewaffen, Königswinter, Siegler, 2008, ISBN 978-3-87748-668-9.
  • (DE) Joseph E. Smith, Small Arms of the World, Harrisburg, PA, Stackpole Company, 2008.

PeriodiciModifica

  • (DE) Karl R. Pawlas, Das MG 13 (Dreyse), in Waffen-Revue Nr. 28, Nürnberg.
  • Armi del Terzo Reich, in Storia & Battaglie, nº 82, Vicchio, luglio-agosto 2008, pp. 145-146.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Seconda guerra mondiale: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di seconda guerra mondiale