Macerone

frazione del comune italiano di Cesena
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonima pianta della famiglia delle Ombrellifere, vedi Smyrnium olusatrum.
Macerone
frazione
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Emilia-Romagna-Stemma.svg Emilia-Romagna
ProvinciaProvincia di Forlì-Cesena-Stemma.png Forlì-Cesena
ComuneCesena-Stemma.png Cesena
Territorio
Coordinate44°09′15″N 12°19′24″E / 44.154167°N 12.323333°E44.154167; 12.323333 (Macerone)Coordinate: 44°09′15″N 12°19′24″E / 44.154167°N 12.323333°E44.154167; 12.323333 (Macerone)
Altitudine20 m s.l.m.
Abitanti3 000[1] (2007)
Altre informazioni
Cod. postale47521
Prefisso0547
Fuso orarioUTC+1
Nome abitantiMaceronesi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Macerone
Macerone

Macerone (E' Masròn in dialetto romagnolo) è una frazione del comune di Cesena, in provincia di Forlì-Cesena. Dista all'incirca 8 km dal centro cesenate e altrettanti dal vicino comune costiero di Cesenatico, con il quale la frazione confina.

GeografiaModifica

Macerone sorge lungo la sponda sinistra del torrente Pisciatello, a 8 km a nord-est dal centro di Cesena. L'abitato, sviluppatosi principalmente lungo l'ex strada statale 304, è compreso tra il tracciato dell'A14 ad ovest ed il confine comunale con Cesenatico ad est.

ToponimoModifica

Il nome Macerone deriva dalla parola "macero".
Prima della bonificazione all'inizio del Novecento, infatti, la zona in cui sorge il paese di Macerone era notevolmente paludosa e caratterizzata dai numerosi maceri (stagni). I maceri erano utilizzati fondamentalmente per il processo di macerazione della canapa, principale risorsa della zona nell'Ottocento e nei primi anni del Novecento.
Durante il XX secolo quasi tutti i maceri sono stati bonificati e, attualmente, rimangono solamente cinque maceri nella zona di Macerone a ricordo e garanzia del tempo che fu.

StoriaModifica

 
Zona Peep di Macerone.
 
Scuola Primaria di Macerone.

La storia di Macerone è interamente scritta nel XX secolo. Prima del Novecento, infatti, la zona in cui è attualmente sito il paese era prettamente paludosa e per questo semidisabitata. L'impronta della storia ha comunque segnato parte del territorio maceronese: la zona confinante tra Macerone e Gattolino (zona di via Sant'Agà), infatti, rappresenta uno degli ultimi tasselli della centuriazione romana che ha caratterizzato le zone pianeggianti delle campagne romagnole.

Per il resto, la storia del paese è concentrata nel Novecento ed è la storia di un paese con chiare radici agricole che si è evoluto fino a diventare, con lo scorrere degli anni, un grande paese ricco di servizi.

Negli anni ottanta è stato costruito il primo grande complesso residenziale (il Peep), mentre agli inizi degli anni novanta è stata inaugurata la locale zona artigianale.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

  • Chiesa del Sacro Cuore di Gesù

NoteModifica

  1. ^ c.a.
  Portale Romagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Romagna