Apri il menu principale
Madeleine Albright
Albrightmadeleine.jpg

64º Segretario di Stato degli Stati Uniti
Durata mandato 23 gennaio 1997 - 20 gennaio 2001
Presidente Bill Clinton
Predecessore Warren Christopher
Successore Colin Powell

20° Ambasciatore degli Stati Uniti alle Nazioni Unite
Durata mandato 27 gennaio 1993 - 21 gennaio 1997
Predecessore Edward J. Perkins
Successore Bill Richardson

Dati generali
Partito politico Democratico
Università Wellesley College
Università Johns Hopkins
Columbia University
Firma Firma di Madeleine Albright

Madeleine Korbel Albright, nata Marie Jana Korbelová (Praga, 15 maggio 1937), è una politica e diplomatica statunitense di origine cecoslovacca.

È stata Segretario di Stato degli Stati Uniti durante il secondo mandato presidenziale di Bill Clinton (1997-2001), prima donna a ricoprire questa carica. Aveva precedentemente servito come Rappresentante permanente degli Stati Uniti alle Nazioni Unite.

Indice

BiografiaModifica

Nata nell'allora Cecoslovacchia da una famiglia di origini ebraiche, abbandonò la sua terra d'origine quando questa venne annessa al Terzo Reich. Dopo un soggiorno a Londra, la famiglia tornò in patria successivamente alla fine della seconda guerra mondiale, ma con l'avvento al potere del regime comunista si trasferì negli Stati Uniti nel 1948.

Dopo gli studi liceali compiuti in Svizzera, si laureò in Scienze politiche presso il Wellesley College nel Massachusetts. Successivamente conseguì un dottorato in Diritto pubblico presso la Columbia University di New York quando era già sposata col giornalista Joseph Medill Patterson Albright, da cui ha divorziato nel 1982. Ha studiato, senza tuttavia conseguire il diploma, alla Paul H. Nitze School of Advanced International Studies - SAIS - The Johns Hopkins University, Washington D.C. (U.S.)

La Albright è stata docente di Affari internazionali presso la Georgetown University di Washington.

Il 12 maggio 1996 nel programma della CBS 60 seconds, alla domanda se la morte di mezzo milione di bambini nella guerra in Iraq fosse un prezzo troppo alto da pagare, risponde: "Credo sia una scelta molto difficile, tuttavia il prezzo, non pensiamo sia troppo alto."

Nel 2000 si recò in Corea del Nord partecipando ad uno storico incontro con il leader nordcoreano Kim Jong-il.[1]

OnorificenzeModifica

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica


Controllo di autoritàVIAF (EN51856708 · ISNI (EN0000 0003 6849 8039 · LCCN (ENn83125999 · GND (DE120089378 · BNF (FRcb13563837z (data) · NLA (EN36341867 · WorldCat Identities (ENn83-125999