Magari

Film del 2019 diretto da Ginevra Elkann
Magari
Magari - Rohrwacher Scamarcio.png
Riccardo Scamarcio e Alba Rohrwacher in una scena del film
Lingua originaleitaliano, francese, inglese
Paese di produzioneItalia, Francia
Anno2019
Durata104 min
Generedrammatico, commedia, sentimentale
RegiaGinevra Elkann
SceneggiaturaChiara Barzini, Ginevra Elkann
ProduttoreLorenzo Mieli, Mario Gianani, Lorenzo Gangarossa, Paul-Dominique Win Vacharasinthu
Produttore esecutivoElena Recchia
Casa di produzioneWildside, Iconoclast, Tribus P Films, Rai Cinema
Distribuzione in italianoBiM Distribuzione
FotografiaVladan Radovic
MontaggioDesideria Rayner
MusicheRiccardo Sinigallia Emiliano Di Meo
ScenografiaRoberto De Angelis
CostumiSergio Zambon
Interpreti e personaggi

Magari è un film del 2019 diretto da Ginevra Elkann, suo esordio alla regia[1].

È stato presentato come film d'apertura al Locarno Festival[2] il 7 agosto 2019, in prima mondiale[3].

TramaModifica

Negli anni '80, la piccola Alma vive a Parigi con suoi due fratelli di poco più grandi, la madre Charlotte e il patrigno Pavel di fede ortodossa alla quale ha convertito la compagna e i suoi figli di estrazione cattolica. Charlotte, in attesa di un nuovo figlio da Pavel, ha una gravidanza difficile e, dopo essersi accordata con l'ex marito Carlo che vive a Roma, manda da lui i ragazzi affinché li porti in montagna a trascorrere le vacanze di Natale e capodanno.

Carlo, sceneggiatore cinematografico in crisi, avendo problemi economici e dovendo riscrivere un lavoro rifiutatogli, porta i ragazzi al mare di Sabaudia insieme a Benedetta, la sua nuova compagna che presenta come collaboratrice.

La convivenza farà nascere contrasti tra il padre e i figli, ma alla fine la famiglia sognata da Alma si ritroverà «più o meno» insieme.

AccoglienzaModifica

Ginevra Elkann ha scritto con Chiara Barzini e montato con Desideria Rayner un film delizioso. È un aggettivo inappropriato per un oggetto cinematografico ma Magari è delizioso in quanto composto da piccole delizie di scrittura e di composizione e taglio scenico. Idee fresche, semplici e potenti, sequenze appassionanti, battute perspicaci e salienti, espressioni del viso belle e composte.[4]

DistribuzioneModifica

A causa delle misure di prevenzione per la pandemia di COVID-19 la distribuzione nelle sale non ha potuto essere adeguatamente programmata.[5]

Il film è stato distribuito e reso disponibile da Rai Cinema in esclusiva su RaiPlay dal 21 maggio 2020.[6]

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ Roberto Nepoti, 'Magari', di Ginevra Elkann: a Locarno i sentimenti sono affari di famiglia, su rep: - repubblica.it, 7 agosto 2019. URL consultato il 27 agosto 2019.
  2. ^ Marina Cappa, Prima dei Leoni, arrivano i Pardi, su VanityFair.it, 17 agosto 2019. URL consultato il 27 agosto 2019.
  3. ^ (EN) Leo Barraclough, First Look: Trailer for Locarno Film Festival’s Opening Film ‘Magari’ (Exclusive), su Variety, 30 luglio 2019. URL consultato il 27 agosto 2019.
  4. ^ Fabiana Sargentini, Torino Film Festival - Festa mobile - Magari, su Close-Up.it - storie della visione, 27 novembre 2019.
  5. ^ Anna Maria Pasetti, Coronavirus, otto film italiani per otto settimane su Rai Play. Si inizia con Magari, racconto intimo e disfunzionale di Ginevra Elkann, su Il Fatto Quotidiano, 20 maggio 2020. URL consultato il 22 maggio 2020.
  6. ^ Magari, su RaiPlay. URL consultato il 22 maggio 2020.
  7. ^ Ciak d’Oro 2020: migliore regista esordiente, su ciakmagazine.it. URL consultato il 04/10/20 (archiviato dall'url originale il 19 ottobre 2020).

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema