Apri il menu principale

Classifica scalatori (Giro d'Italia)

classifica accessoria del Giro d'Italia ciclistico
(Reindirizzamento da Maglia verde (Giro d'Italia))
Julian Arredondo in maglia azzurra nel 2014

La classifica scalatori del Giro d'Italia, ufficialmente classifica Gran Premio della Montagna, è una delle classifiche accessorie della corsa a tappe italiana, istituita nel 1933. Consiste in una graduatoria individuale determinata dalla somma dei punti assegnati ai ciclisti che transitano per primi sui traguardi dei Gran Premi della Montagna.

Il leader della classifica indossa la maglia azzurra, che sostituisce dal 2012 la storica maglia verde assegnata a partire dal 1974.

Indice

StoriaModifica

Colori della maglia
  • 1974-2011   Maglia verde
  • 2012-   Maglia azzurra

Tale classifica fu istituita nel 1933, ma solo dal 1974 è assegnata la maglia verde. Dal 2012, viene sostituita con la maglia azzurra[1], cambio di colore voluto dal nuovo sponsor, la Banca Mediolanum[2].

Dal Giro d'Italia 1965 la cima più alta del giro viene chiamata Cima Coppi, mentre nel 2004 è stata istituita la Montagna Pantani, titolo che designa la montagna più rappresentativa scalata dalla corsa nelle varie edizioni del Giro.

La maglia solitamente viene conquistata da un corridore con caratteristiche di scalatore e raramente coinvolge corridori impegnati per la lotta alla classifica generale. Nella storia del Giro, l'accoppiata classifica generale-classifica degli scalatori è riuscita ad Alfredo Binda (1933), Gino Bartali (1936, 1937, 1946), Giovanni Valetti (1938), Fausto Coppi (1949), Hugo Koblet (1950), Charly Gaul (1956, 1959), Eddy Merckx (1968, anche vincitore della classifica a punti), Andrew Hampsten (1988) e Marco Pantani (1998). Il record di maglie verdi finale appartiene allo spagnolo José Manuel Fuente, che ne conquistò 4 consecutive, dal 1971 al 1974.

RegolamentoModifica

La classifica scalatori consiste in una graduatoria determinata dai punti che vengono assegnati ai ciclisti che transitano per primi al traguardo dei Gran Premi della Montagna, classificati in quattro categorie in base alla difficoltà, con punteggi attribuiti differenti. La cima Coppi, ovvero il passaggio più alta quota, assegna un punteggio maggiore rispetto alle altre cime di prima categoria.

I punti sono attribuiti secondo il modello seguente:

Tipologia
  Cima Coppi 45 30 20 14 10 6 4 2 1
  Prima Categoria 35 18 12 9 6 4 2 1 -
  Seconda Categoria 15 8 6 4 2 1 - - -
  Terza Categoria 7 4 2 1 - - - - -
  Quarta Categoria 3 2 1 - - - - - -

Albo d'oroModifica

 
Stefano Garzelli con la maglia verde a Feltre nel 2011
Anno Corridore Squadra Punti Altre classifiche
1933   Alfredo Binda Legnano ?   Generale
1934   Remo Bertoni Legnano ? -
1935   Gino Bartali Fréjus ? -
1936   Gino Bartali Legnano ?   Generale
1937   Gino Bartali Legnano ?   Generale
1938   Giovanni Valetti Fréjus ?   Generale
1939   Gino Bartali Legnano ? -
1940   Gino Bartali Legnano ? -
1946   Gino Bartali Legnano ?   Generale
1947   Gino Bartali Legnano ? -
1948   Fausto Coppi Bianchi ? -
1949   Fausto Coppi Bianchi ?   Generale
1950   Hugo Koblet Guerra ?   Generale
1951   Louison Bobet Bottecchia ? -
1952   Raphaël Géminiani Bianchi-Pirelli ? -
1953   Pasquale Fornara Bottecchia ? -
1954   Fausto Coppi Bianchi ? -
1955   Gastone Nencini Leo-Chlorodont 7 -
1956[3]   Federico Bahamontes
  Charly Gaul
Girardengo-ICEP
Faema-Guerra
30
20
-
  Generale
1957   Raphaël Géminiani Velo Club Bustese 56 -
1958   Jean Brankart Saint-Raphaël 45 -
1959   Charly Gaul Emi-Guerra 560   Generale
1960   Rik Van Looy Faema 250 -
1961   Vito Taccone Atala 270 -
1962   Angelino Soler Ghigi 260 -
1963   Vito Taccone Lygie 520 -
1964   Franco Bitossi Springoil-Fuchs 200 -
1965   Franco Bitossi Filotex 250 -
1966   Franco Bitossi Filotex 490 -
1967   Aurelio González KAS 630 -
1968   Eddy Merckx Faema 340   Generale
  Punti
1969   Claudio Michelotto Max Meyer 330 -
1970   Martin Vandenbossche Molteni 460 -
1971   José Manuel Fuente KAS -
1972   José Manuel Fuente KAS 490 -
1973   José Manuel Fuente KAS 550 -
Maglia verde
1974   José Manuel Fuente KAS 510 -
1975   Francisco Galdós
  Andrés Oliva
KAS 300 -
1976   Andrés Oliva KAS 535 -
1977   Faustino Fernández Ovies KAS-Campagnolo 675 -
1978   Ueli Sutter Zonca-Santini 830 -
1979   Claudio Bortolotto Sanson 495 -
1980   Claudio Bortolotto Mobili San Giacomo-Benotto 670 -
1981   Claudio Bortolotto Santini-Selle Italia 510 -
1982   Lucien Van Impe Metauro Mobili-Pinarello 860 -
1983   Lucien Van Impe Metauro Mobili-Pinarello 70 -
1984   Laurent Fignon Renault-Elf 53 -
1985   José Luis Navarro Gemeaz Cusin-Zor 54 -
1986   Pedro Muñoz Fagor 54 -
1987   Robert Millar Panasonic 97 -
1988   Andrew Hampsten 7-Eleven-Hoonved 59   Generale
1989   Luis Herrera Café de Colombia 70 -
1990   Claudio Chiappucci Carrera Jeans-Vagabond 74 -
1991   Iñaki Gastón CLAS-Cajastur 75 -
1992   Claudio Chiappucci Carrera Jeans-Tassoni 76 -
1993   Claudio Chiappucci Carrera Jeans-Tassoni 42 -
1994   Pascal Richard GB-MG Maglificio 78 -
1995   Mariano Piccoli Brescialat 75 -
1996   Mariano Piccoli Brescialat 69 -
1997   José Jaime González Kelme-Costa Blanca 99 -
1998   Marco Pantani Mercatone Uno 89   Generale
1999   José Jaime González Kelme-Costa Blanca 61 -
2000   Francesco Casagrande Vini Caldirola-Sidermec 71 -
2001   Freddy González Colombia-Selle Italia 73 -
2002   Julio Alberto Pérez Cuapio Ceramiche Panaria-Fiordo 69 -
2003   Freddy González Colombia-Selle Italia 100 Combattività
2004   Fabian Wegmann Gerolsteiner 56 -
2005   José Rujano Colombia-Selle Italia 143 Combattività
2006   Juan Manuel Gárate Quick Step-Innergetic 64 -
2007   Leonardo Piepoli Saunier Duval-Prodir 79 Combattività
2008   Emanuele Sella CSF Group-Navigare 136 Combattività
2009   Stefano Garzelli Acqua & Sapone-Caffè Mokambo 61 Combattività
2010   Matthew Lloyd Omega Pharma-Lotto 56 Combattività
2011   Stefano Garzelli Acqua & Sapone 67 -
Maglia azzurra
2012   Matteo Rabottini Farnese Vini-Selle Italia 84 -
2013   Stefano Pirazzi Bardiani Valvole-CSF Inox 82 -
2014   Julián Arredondo Trek Factory Racing 173 Combattività
2015   Giovanni Visconti Movistar Team 125 -
2016   Mikel Nieve Team Sky 152 -
2017   Mikel Landa Team Sky 224 Combattività
2018   Chris Froome Team Sky 125   Generale
2019   Giulio Ciccone Trek-Segafredo 267 -

StatisticheModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Statistiche del Giro d'Italia.

NoteModifica

  1. ^ Giro, ecco le nuove maglie Basta verde, c'è l'azzurra, in Gazzetta.it. URL consultato il 17 aprile 2012.
  2. ^ (EN) Blue Mountains Jersey For 2012 Giro D'Italia, in Cycling News, 17 dicembre 2011. URL consultato il 5 maggio 2015.
  3. ^ Nell'edizione 1956 del Giro furono assegnati il Trofeo Appennini, vinto da Federico Bahamontes, e il Trofeo Dolomiti, vinto da Charly Gaul

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo