Maite Carpio

regista spagnola

Maite Carpio Bulgari (...) è una regista spagnola.

BiografiaModifica

Laureata in Scienze della Comunicazione e poi in Filosofia, ha lavorato come giornalista in Spagna (per El País e la televisione Canal Plus). Dopo un dottorato di ricerca in Filosofia all'Università Ca' Foscari Venezia, dal 2003 lavora per la Rai - Radiotelevisione Italiana. È autrice del libro Matrimonio all'Italiana pubblicato dalla Seminci.

A luglio 2009 fonda la onlus Agenda Sant'Egidio per promuovere e favorire il sostegno di tutte le attività contro la povertà e l'assistenza promosse dalla Comunità di Sant'Egidio.[1].

CarrieraModifica

Nel 2003 realizza il film documentario su Federico Fellini, Il Misterioso Viaggio di F. Fellini, presentato nel Museo Guggenheim di New York. Con l'occasione espone una originale collezione di 30 disegni erotici realizzati dal famoso regista tra il 1991 e il 1992 e scoperti dalla giovane film-maker, grande appassionata dell'opera felliniana.[2].

Nel 2004 ha scritto la sceneggiatura del film Butterflies' Seller per la società americana Roland Films. Nel 2006 realizza il film documentario Luchino Visconti, Il Conte Rosso, presentato al Festival di Cinema di Roma.

Nel 2007 realizza il film documentario (Italia / Spagna) Irriverente Ferreri e lo presenta a Cinema Festa internazionale del film di Roma in ottobre: un ritratto del regista Marco Ferreri ed il racconto della collaborazione con Rafael Azcona sceneggiatore spagnolo.

Nel 2008 realizza il film documentario Steno, Genio Gentile con Furio Scarpelli, Enrico Vanzina, Carlo Vanzina, Mario Monicelli: ricordo della vita e delle opere di Steno, attraverso testimonianze, materiali scritti e filmati, ripercorre la sua lunga carriera. In ottobre Irriverente Ferreri è proiettato al Festival Internazionale del Cinema di Valladolid nel ciclo organizzato dal Festival e da lei curato in omaggio a Marco Ferreri.

Nel 2009 cura la sceneggiatura del Film drammatico: Il caso dell'infedele Klara di Roberto Faenza (Italia / Repubblica Ceca), presentato a: Miami all'Acapulco Italian Film Festival. Realizza il documentario: Sorriso Amaro: ritratto di Silvana Mangano, attraverso le parole di amici, familiari e personaggi del mondo del cinema, ripercorre la carriera della attrice, di successo ma infelice[3].

Nel 2010 realizza il documentario: Romero, Voce dei senza Voce, la biografia completa (l'unica) di monsignor Óscar Romero Arcivescovo di El Salvador, assassinato. Prodotto per ricordare un grande uomo, libero e coraggioso al punto da pagare con la vita per la sua fede e le sue idee, assassinato il 24 marzo 1980 mentre celebrava la Messa. Trasmesso su Raitre il 3 gennaio 2011 nel corso della trasmissione La grande storia di Luigi Bizzarri e poi presentato al BIF&ST 2011 di Bari.[4]

FilmografiaModifica

  • 2003: documentario Il Misterioso Viaggio di F. Fellini regia.
  • 2004: film Butterflies' Seller sceneggiatura.
  • 2006: documentario Luchino Visconti Il Conte Rosso regia.
  • 2007: documentario Irriverente Ferreri regia e sceneggiatura.
  • 2008: documentario Steno, Genio Gentile regia, soggetto, sceneggiatura.
  • 2009 film Sorriso Amaro regia, soggetto, sceneggiatura.
  • 2009 film: Il caso dell'infedele Klara sceneggiatura.
  • 2009 documentario San Giovanni Rotondo regia.
  • 2010 documentario: Romero, Voce dei senza Voce regia, soggetto, sceneggiatura.

Premi e riconoscimentiModifica

  • Roma Fiction Fest 2009 - Premio Maximo Award al miglior documentario edito (produttore e broadcaster) per: Steno Genio Gentile.
  • Nastri d'argento 2010 Targa per il miglior documentario sul cinema a: Sorriso amaro.

NoteModifica

  1. ^ Palma Ester - Corriere della Sera
  2. ^ Fabrizio Caccia - 11 ottobre 2003 - Corriere della Sera
  3. ^ La tua guida all'intrattenimento: film, cinema e TV - Movieplayer.it
  4. ^ Palma Ester - 15 dicembre 2010 - Corriere della Sera

Collegamenti esterniModifica