Apri il menu principale

Majani

Impresa dolciaria italiana
Majani
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà per azioni
Fondazione1796 a Bologna
Fondata daTeresa Majani
Sede principaleCrespellano
Persone chiave
SettoreAlimentare
Prodotticioccolato
Fatturato10,7 milioni di (2016)
Sito web

La Majani SpA è un'azienda alimentare italiana, specializzata nella produzione e nella vendita di cioccolato.

Il prodotto di maggior prestigio dell'azienda è il cremino FIAT, nato nel 1911 come iniziativa pubblicitaria per il lancio dell'automobile Fiat Tipo 4[1]. Dagli anni della sua fondazione ai giorni nostri, Majani è stata insignita di prestigiosi riconoscimenti in tutto il mondo, fra i quali quelli in occasione delle Esposizioni Universali di Parigi (1867 e 1878), Vienna (1873) e Milano (1881). Divenuta fornitore ufficiale della Real Casa Savoia negli anni della nascita del Regno d'Italia, l'azienda di recente (2011) ha ricevuto la targa "Impresa che ha fatto la storia d'Italia".

Storia[2]Modifica

L'azienda nasce, col nome di "Laboratorio delle Cose Dolci", da Teresa Majani, nel 1796 a Bologna: la sua prima sede è una piccola bottega artigiana con annesso negozio situata accanto alla Basilica di San Petronio.

Nel 1830, nel cuore di Bologna - esattamente ai nº 5 e 7 di via de' Carbonesi - viene acquistato un immobile di circa 5.000 m² che negli anni successivi gli stessi bolognesi rinominarono "Palazzo Majani": si tratta di un immobile che ospita a pianterreno il laboratorio e il negozio con la sala da thè, al primo piano l'appartamento della famiglia Majani e ai piani superiori altri appartamenti.

È il 1856 quando Giuseppe Majani, in una Italia ancora divisa in Stati e Ducati, raggiunge Torino con un passaporto rilasciato dallo Stato Pontificio per acquistare i più moderni impianti del tempo per la lavorazione del cioccolato. In occasione delle Esposizioni Universali di Parigi (1867 e 1878), Vienna (1873) e Milano (1881) l'azienda Majani viene riconosciuta fra le più qualificate d'Europa.

Sono questi gli anni in cui l'azienda diviene fornitore ufficiale della Real Casa di Savoia, in un giovane Regno d'Italia. Sul finire del 1878 Umberto I accorda la facoltà di innalzare lo Stemma Reale sull'insegna del negozio bolognese. Gli faranno seguito la Real Casa del Sermo Sõr Infante Duque de Montpensier (1885) e la Real Casa del Sermo Sõr Infante Don Antonio de Orléans (1893). Nel 1891 ad Aldo Majani viene anche conferito il titolo di Cavaliere dell'Ordine della Corona d'Italia.

Il Cremino FIAT [3]Modifica

Nel 1911, da una iniziativa pubblicitaria voluta da Giovanni Agnelli per il lancio dell'automobile Fiat Tipo 4, nasce il Cremino FIAT, prodotto di maggior prestigio dell'azienda bolognese. Tra gli altri, espressero il proprio apprezzamento nei confronti del prodotto - ancora oggi in produzione - i vari Gabriele D'Annunzio, Guglielmo Marconi, Giosuè Carducci, Augusto Murri e Olindo Guerrini.[4]

Dalla II guerra mondiale a oggiModifica

La II guerra mondiale provocò alla famiglia Majani e all'azienda problematiche in conseguenza alle quali venne deciso di ricominciare l'attività di produzione del cioccolato nel Palazzo Majani in via de' Carbonesi, ancora di proprietà. Tale scelta compromise lo sviluppo aziendale mettendo nel tempo anche la famiglia Majani, nel 1976, in minoranza nella compagine sociale.

Nel 1985 Francesco Mezzadri Majani e la madre Anna riuscirono a riportare il controllo della società nelle mani della famiglia Majani. Attualmente l'azienda svolge il proprio lavoro a Crespellano, a pochi chilometri da Bologna, in due stabilimenti di proprietà per un totale di 7.500 m².

RiconoscimentiModifica

  • Nel 1867, 1878, 1873 e 1881 Majani riceve premi e medaglie in occasione delle Esposizioni Universali a Parigi, Vienna e Milano;
  • Nel 1878 Umberto I accorda la facoltà di innalzare lo Stemma Reale sull'insegna dell'azienda;
  • Nel 1891 ad Aldo Majani viene conferito il titolo di Cavaliere dell'Ordine della Corona d'Italia;
  • Nel 1885 e nel 1893 concedono a Majani di innalzare il loro Stemma Reale sull'insegna del negozio anche la Real Casa del Sermo Sõr Infante Duque de Montpensier e la Real Casa del Sermo Sõr Infante Don Antonio de Orléans;
  • Nel 2011 in occasione della prima edizione italiana del Salon du Chocolat Majani nella persona della Signorina Anna Majani riceve la “Palme d'Or”, per la qualità dei suoi prodotti;
  • Nello stesso anno si tiene la cerimonia di premiazione di 150 imprese centenarie iscritte nel registro delle Imprese storiche italiane. Qui la Majani 1796 SpA riceve la targa “Impresa che ha fatto la storia d'Italia”.

NoteModifica

  1. ^ Majani ed il Cremino FIAT - Centenario del Cremino, su majani.it. URL consultato il 17 maggio 2016 (archiviato dall'url originale il 29 luglio 2017).
  2. ^ La storia Majani ed il cioccolato, su majani.it. URL consultato il 17 maggio 2016 (archiviato dall'url originale il 27 aprile 2016).
  3. ^ Gabriele Cremonini, Cibò. Un viaggio in 100 tappe nella gastronomia, nella storia e nella cultura del cibo a Bologna e dintorni, condito di aneddoti, personaggi famosi, leggende..., Edizioni Pendragon, 2007, p. 46, ISBN 88-8342-596-0.
  4. ^ E l'Avvocato disse a Majani: "Girano più vostri cioccolatini Fiat che auto", su repubblica.it. URL consultato il 17 novembre 2017.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica