Apri il menu principale

Personaggi di Persona 5

(Reindirizzamento da Makoto Niijima)

Phantom Thieves of HeartsModifica

ProtagonistaModifica

Il protagonista è il principale personaggio di Persona 5 e il leader dei Phantom Thieves of Heart.[1] Sebbene il giocatore possa dargli un nome a sua scelta, i nomi canonici del protagonista sono Ren Amamiya, che viene utilizzato in Persona 5: The Animation e nella maggior parte delle altre apparizioni, e Akira Kurusu, utilizzato invece nell'adattamento manga del gioco. Egli è uno studente del secondo anno di superiori che viene espulso a causa di una falsa accusa di aggressione da parte di un politico corrotto. Di conseguenza, lascia la sua città natale e si trasferisce a Tokyo, dove viene accolto nel locale di Sōjirō, un amico di famiglia. Dopo il suo trasferimento all'Accademia Shujin, dove trascorre un periodo di un anno, lui e un gruppo di altri studenti scoprono di possedere un potere soprannaturale noto come Persona. Poco dopo, formano un gruppo di giustizieri noto come i Phantom Thieves of Heart, che iniziano a esplorare il Metaverse, un regno metafisico costituito dalla manifestazione fisica dei desideri subconsci dell'umanità, per rimuovere l'intento malevolo dai cuori delle persone. Il nome in codice che il protagonista adotta quando è in missione con i Phantom Thieves è "Joker".

Il protagonista può contare sulla "Wild Card", un'abilità che gli consente di disporre di più Persona contemporaneamente e di fonderne insieme per crearne di nuovi.[2] Il suo primo Persona è Arsene dell'Arcano del Matto, e combatte con coltelli e pistole.[2] Il suo Persona più potente è Satanael, l'equivalente gnostico del diavolo,[3] un'entità divina che può sfruttare il potere dei sette peccati capitali. Joker è doppiato nel gioco in giapponese da Jun Fukuyama[1] e da Xander Mobus in quello in inglese.[4] Joker appare anche nei giochi spin-off della serie Persona 5: Dancing in Starlight, Persona Q2: New Cinema Labyrinth, nel picchiaduro crossover Super Smash Bros. Ultimate e in altre pubblicazioni correlate alla serie Persona. Sarà interpretato da Hiroki Ino in Persona 5: The Stage.[5]

Ryūji SakamotoModifica

Ryūji Sakamoto (坂 本 竜 司 Sakamoto Ryūji?) è il primo ad entrare nei Phantom Thieves of Heart assieme al protagonista. Il creatore del gioco Katsura Hashino definisce Ryūji un "provocatore, ma un "bravo ragazzo". Ryūji è estremamente permaloso e giunge a ricorrere alla violenza anche di fronte alle provocazioni più lievi. Proviene da una famiglia con un padre violento che abbandonò lui e sua madre. Ryūji era in precedenza il corridore principale della squadra di atletica leggera dell'Accademia Shujin. Fu costretto a smettere quando si ruppe una gamba a causa di un'aggressione da parte di Kamoshida. Quando Ryūji si ribellò all'insegnante, quest'ultimo fece sospendere la squadra di atletica e incolpò Ryūji dell'incidente. In seguito a ciò, Ryūji si guadagnò la reputazione di teppista della scuola.[6] Quando è in missione con i Phantom Thieves, Ryūji usa il nome "Skull".[7]

Il Persona di Ryūji è Captain Kidd.[8] In battaglia, combatte con mazze e fucili a pompa. Come Confidente, Ryūji rappresenta l'Arcano del Carro[9] il cui potere consente ai Phantom Thieves di sconfiggere facilmente le Ombre di basso livello. Il protagonista aiuta Ryūji a riscoprire il suo amore per la corsa e a fare pace con gli altri membri della squadra di atletica leggera.[6] Nonostante abbia riunito la squadra, Ryūji sceglie però dedicarsi alla sua passione da solo. Quando il livello da Confidente di Ryūji raggiunge il livello più alto, il Persona di Ryūji si trasforma in Seiten Taisei un guerriero leggendario. In Persona 5 Royal, il suo Persona può evolversi in William. In segno di gratitudine, dona al protagonista un orologio sportivo quando quest'ultimo lascia Tokyo. Ryūji è doppiato da Mamoru Miyano nel gioco in giapponese[7] mentre in lingua inglese viene doppiato da Max Mittelman.[4] Sarà invece interpretato da Kouhei Shiota in Persona 5: The Stage.[5]

MorganaModifica

Morgana (モルガナ Morugana?) È un gatto antropomorfo trovato dal protagonista e Ryūji nel Palazzo di Kamoshida. Grazie alla sua vasta conoscenza del Metaverse, Morgana è la loro guida prima dell'entrata di Futaba nei Phantom Thieves. Hashino definisce Morgana un personaggio simile a Teddie di Persona 4 nonché il mentore dei Phantom Thieves. Fuori dal Metaverse, Morgana assume le sembianze di un gatto nero e vive con il protagonista.[10] Morgana è infatuato di Ann e litiga costantemente con Ryūji. Sebbene asserisca di essere un maschio, il vero sesso di Morgana è sconosciuto.[11] Il suo nome in codice da Phantom Thieves è "Mona".[12]

Il Persona di Morgana è Zorro, che Hashino considera la sua forma umana ideale. Morgana combatte con una fionda e una spada ricurva. Quando si trova nel Metaverse, Morgana può trasformarsi in una monovolume che funge da mezzo di trasporto dei Phantom Thieves. In qualità di Confidente, Morgana rappresenta l'Arcano del Mago,[13] abilità che permette a Joker di creare svariati strumenti da usare nel Metaverse. Il Confidente di Morgana avanza automaticamente e quando raggiunge l'ultimo livello, il Persona di Morgana si trasforma in Mercurius. In Persona 5 Royal, il suo Persona può evolversi in Diego.[14] Morgana chiede al protagonista di aiutarlo a scoprire la sua vera natura e crede di essere stato un tempo umano. Quando i Phantom Thieves si addentrano nel nucleo dei Mementos, Morgana scopre di essere stato creato da Igor per aiutare a guidare Joker contro Yalbadaoth.[15] Quando quest'ultimo viene sconfitto, la forma di Morgana nel Metaverse svanisce e giura di rimanere con Joker nella speranza di diventare umano. Morgana è doppiato da Ikue Ōtani nel gioco in in giapponese[12] e da Cassandra Lee Morris nella versione in inglese.[4]

Ann TakamakiModifica

 
Cosplay di Ann Takamaki

Ann Takamaki (杏 巻 杏 Takamaki An?), nella versione giapponese Anne.[16] È una ragazza di etnia giapponese e statunitense e compagna di classe del protagonista. Parla fluentemente l'inglese e fa la modella di professione. Nonostante la sua popolarità e il suo aspetto avvenente, Ann viene evitata dalle ragazze della sua classe a causa presunta relazione con l'insegnante di ginnastica Kamoshida.[17] Hashino descrive Ann come "l'anima della festa che segnerà il destino dei personaggi principali". Il suo nome in codice da Phantom Thief è "Panther".[16]

Si unisce ai Phantom Thieves quando scopre che la sua migliore amica Shiho Suzui tenta il suicidio a causa di Kamoshida. Il suo Persona è Carmen,[8] che Hashino definisce una "donna fatale". Ann combatte armata di fruste e mitragliatrici. Ann simboleggia l'Arcano degli Amanti[18] e la sua abilità permette al protagonista di negoziare più facilmente con le Ombre. Durante la loro amicizia, Ann lavora su se stessa e inizia a prendere sul serio la sua carriera di modella.

Quando il suo Confidant raggiunge il massimo livello, il Persona di Ann si evolve in Hecate. In Persona 5 Royal, il suo Persona può evolversi in Celestine. Al termine del gioco, dona a Joker una rivista di moda quando lascia Tokyo. Se il protagonista intraprende una relazione amorosa con lei, gli regala un paraorecchie per Natale. Nella versione in giapponese del gioco, Ann è doppiata da Nana Mizuki[16] e da Erika Harlacher in quella in inglese.[4] Sarà invece doppiata da Yuki Odera in Persona 5: The Stage.[5]

Yūsuke KitagawaModifica

Yūsuke Kitagawa (介 多 川 祐 介 Kitagawa Yūsuke?) È uno studente nel dipartimento di belle arti della Kosei High School.[19] Si presenta come un giovane composto, elegante, accogliente, eccentrico e perspicace, ha una profonda passione per l'arte e si preoccupa dell'estetica del suo ambiente. Essendo povero, salta spesso i pasti per risparmiare denaro al fine di acquistare materiali per realizzare le sue opere d'arte e mangia avidamente quando ne ha la possibilità. Nel Metaverse, usa il soprannome "Fox".[19] La madre di Yūsuke morì quando egli aveva tre anni lasciandolo orfano e fu accolto dal suo mentore e pittore Ichiryūsai Madarame. Inizialmente, Yūsuke considera Madarame una figura paterna e lo idolatra per aver creato il suo dipinto preferito, Sayuri. Tuttavia, durante gli eventi del gioco, scopre che Sayuri è in realtà un autoritratto di sua madre che sorregge Yūsuke da bambino e che Madarame l'avrebbe lasciata morire per rubare i meriti dell'opera. Inoltre, lo stesso Madarame avrebbe ritoccato l'immagine nascondendo la figura di Yūsuke per rendere più suggestivo e misterioso il ritratto.

Il Persona di Yūsuke è Goemon, ispirato all'omonimo fuorilegge.[8] Combatte con delle katana e dei fucili d'assalto. In qualità di Confidente, Yūsuke rappresenta l'arcano dell'Imperatore[13] ed è capace di copiare le carte abilità. Dopo il cambio di cuore di Madarame, Yūsuke ha difficoltà a riconquistare la sua capacità di creare arte. Il protagonista aiuta pertanto l'aspirante artista a riscoprire il suo talento, il suo amore per l'arte e a vedere la bellezza del mondo che lo circonda. Più tardi, Yūsuke realizza il dipinto Desire and Hope.

Quando il suo Confidente raggiunge il massimo livello, il Persona di Yūsuke si evolve in Kamu Susano-o. In Persona 5 Royal, il suo Persona può evolversi in Gorokichi. Alla fine del gioco, dona a Joker il dipinto Desire and Hope in segno di gratitudine. Yūsuke è doppiato da Tomokazu Sugita nel gioco in giapponese[19] e da Matthew Mercer in quello in inglese.[4] Sarà interpretato da Koji Kominami in Persona 5: The Stage.[5]

Makoto NiijimaModifica

Makoto Niijima (新島 真 Niijima Makoto?). Presidente del consiglio studentesco della Shujin[20] nonché migliore studentessa della scuola. Makoto è considerata il cervello dei Phantom Thieves. Ha una personalità acuta e analitica, è capace di teorizzare nelle situazioni più difficili ed elaborare valide strategie durante le missioni dei Phantom Thieves. Nonostante la sua apparenza sicura, soffre di un complesso di inferiorità che la spinge a lavorare costantemente su se stessa per compensare la sua insicurezza. Ammira la sorella Sae ma sente di essere un peso lei. Durante le missioni con i Phantom Thieves usa il nome in codice "Queen".[20]

Makoto inizia a pedinare i Phantom Thieves per trovare informazioni sul preside Kobayakawa. Dopo aver scoperto la loro identità, incarica la squadra di cambiare il cuore del boss della mafia Junya Kaneshiro. Il Persona di Makoto è Johanna (basato sulla figura della Papessa Giovanna),[8] e combatte con pistole revolver e tekkō.

In qualità di Confidente, Makoto rappresenta la Sacerdotessa[13] il cui potere consente ai Phantom Thieves di avere informazioni sui nemici durante il combattimento. Se il giocatore decide di intraprendere l'amicizia con lei, Makoto decide di conoscere meglio i suoi compagni di classe e fa amicizia con Eiko Takao. Makoto scoprirà che la sua amica ha una relazione con Tsukasa, un uomo sospetto che manipola le ragazze per farle compiere attività illegali a Shinjuku. Con l'aiuto del protagonista, Makoto rivela la vera natura di Tsukasa a Eiko e decide di diventare una poliziotta seguendo le orme del padre deceduto.

Quando il livello da Confidente di Makoto raggiunge il livello più alto, il Persona di Makoto si evolve in Anat. In Persona 5 Royal, il suo Persona può evolversi in Agnes.[21] Alla fine del gioco, Makoto dona al protagonista una calcolatrice "Buchi". Se il giocatore decide di intraprendere una relazione con lei, Makoto dona al protagonista un orologio da polso per Natale. Makoto è doppiata in giapponese da Rina Satō[20] e in inglese da Cherami Leigh.[4]

Futaba SakuraModifica

Futaba Sakura (佐 倉 双 葉 Sakura Futaba?) Si tratta della figlia adottiva di Sōjirō Sakura (il proprietario del bar in cui vive il protagonista). Abilissima hacker, Futaba ha molta paura dei luoghi affollati e all'inizio del gioco vive in un perenne stato di reclusione nella casa di Sōjirō. Dopo aver assistito alla morte di sua madre Wakaba Isshiki che fu investita da un'auto, Futaba fu accusata ingiustamente e in maniera ufficiosa di essere stata la responsabile del suo presunto suicidio. Dopo aver trascorso del tempo con i suoi familiari che la maltrattarono accusandola di aver ucciso Wakaba, Sōjirō decise di farla vivere a casa sua. Soffre di depressione e allucinazioni uditive che le fanno rivivere i momenti più bui della sua vita. Futaba ha un carattere riservato e ha un Palazzo dell'inconscio che si presenta come una piramide egizia simboleggiante il peccato della pigrizia. L'Ombra di Futaba rappresenta le emozioni positive represse della ragazza e aiuta i Phantom Thieves ad attraversare il suo Palazzo. Durante la trama, Futaba ricatta i Phantom Thieves nascondendosi dietro lo pseudonimo "Alibaba" per costringerli a cambiare il suo cuore. Dopo essere entrata nel suo stesso Palazzo e aver scoperto la verità sulla morte di Wakaba, Futaba risveglia il Persona Necronomicon[8] e aiuta i Phantom Thieves a sconfiggere una perfida sfinge dalle sembianze di sua madre. Quando entra nei Phantom Thieves, rimpiazza Morgana nel ruolo di navigatore del gruppo. Futaba usa il nome in codice "Oracle" ("Navi" nella versione giapponese del gioco).[22]

In qualità di Confidente, Futaba rappresenta l'Arcano dell'Eremita,[13] che concede ai Phantom Thieves vari bonus e potenziamenti durante i combattimenti. Dopo aver imparato ad adattarsi a una vita normale grazie al protagonista, fa una "lista di promesse" di obiettivi che vuole raggiungere. Durante la relazione di amicizia con Joker, Futaba rivela che in gioventù era stata vittima di bullismo per la sua intelligenza e che ha sempre avuto un solo amico di nome Kana. Durante il gioco, Futaba scopre che i genitori di Kana hanno da sempre abusato di lei. Quando i Phantom Thieves cambiano il cuore dei genitori di Kana, le due ragazze ricominciano a frequentarsi.

Quando il Confidente di Futaba raggiunge il massimo livello, il suo Persona si evolve in Prometheus. In Persona 5 Royal, il suo Persona può evolversi in Al Azif.[21] Quando il protagonista lascia Tokyo alla fine del gioco, lei gli dona la sua lista di promesse in quanto non ne ha più bisogno. Se Joker ha una relazione con lei, lei gli regala delle cuffie per Natale. Futaba è doppiata nel gioco in lingua giapponese da Aoi Yūki[22] e da Erica Lindbeck in quello in inglese.[4]

Haru OkumuraModifica

Haru Okumura (奥 村 春 Okumura Haru?) È l'erede della Okumura Foods (azienda proprietaria della catena di ristoranti Big Bang Burger). Haru appare per la prima volta al festival pirotecnico di luglio ed è fra gli studenti che vanno alla gita scolastica estiva.[23] Quando i Phantom Thieves la incontrano per la prima volta nel Metaverse, si allea con Morgana, che ha temporaneamente abbandonato i Phantom Thieves. Entra nel gruppo dei protagonisti per sfuggire a un matrimonio organizzato da suo padre Kunikazu Okumura dopo aver scoperto che questi la vede come un mero strumento per far avanzare le sue ambizioni economiche e politiche. Usa il nome in codice "Noir"[24] mentre, durante la sua breve alleanza con Morgana, usa "Ladro di bellezza" (美 少女 怪 盗 (bishōjo kaitō?)).

Il Persona di Haru è Milady, ispirato all'omonimo personaggio de I tre moschettieri,[8] e combatte con lanciagranate e asce. In qualità di Confidente rappresenta l'Arcano de l'Imperatrice[13] e usa le sue abilità di giardinaggio per coltivare vegetali che fanno guadagnare SP. Dopo la morte di suo padre, Haru diventa la principale azionista della Okumura Foods. Alcuni membri dell'attività, fra cui il fidanzato Sugimura, tentano di appropriarsi della Okumura Foods. Inoltre, i funzionari dell'attività vogliono espandersi nelle caffetterie sfruttando manodopera a basso costo, ma Haru vorrebbe che nei bar si venisse a creare un'atmosfera intima e amichevole come quella che vi era nel negozio di suo nonno. Se il giocatore approfondirà un'amicizia con lei, la ragazza impara a farsi rispettare, la compagnia adotta la sua idea e Haru rompe la relazione con Sugimura.

Quando il suo Confidente raggiunge il livello massimo, il Persona di Haru si evolve in Astarte. Al termine del gioco, dona al protagonista un fazzoletto dipinto. Se egli inizia una relazione con lei, gli dona un cappello per Natale. Haru è doppiata in giapponese da Haruka Tomatsu[24] e in inglese da Xanthe Huynh.[4]

Kasumi YoshizawaModifica

Kasumi Yoshizawa (み 澤 か す み Yoshizawa Kasumi?) Si tratta dell'unico membro dei Phantom Thieves of Hearts introdotto in Persona 5 Royal. È una studentessa del primo anno che si trasferisce alla Shujin contemporaneamente con Joker. È un'atleta di ginnastica ritmica e grazie alle sue capacità la scuola ripone molte speranze in lei. Sebbene abbia un buon rapporto con Joker e i suoi amici, la sua opinione nei confronti dei Phantom Thieves è dapprima piuttosto negativa in quanto sostiene che essi causano solo problemi e che le persone dovrebbero migliorare se stesse senza l'aiuto dei protagonisti.[25] Nonostante ciò, si unisce ad essi per motivi sconosciuti. Il suo Persona è Cendrillon e combatte usando delle pinze. Come Confidente, rappresenta l'Arcano della Fede. È doppiata da Sora Amamiya nel gioco in lingua giapponese e da Laura Post in quello in inglese.

AntagonistiModifica

Suguru KamoshidaModifica

Suguru Kamoshida (鴨 志 田 卓 Kamoshida Suguru?) È insegnante di educazione fisica e allenatore di pallavolo della Shujin Academy, ex atleta professionista e campione olimpico di pallavolo. Kamoshida usa la violenza sui suoi studenti e molesta sessualmente le ragazze, ma viene del tutto ignorato dal preside che non vuole compromettere la reputazione dell'insegnante e della sua squadra di pallavolo. Kamoshida considera Ann la sua conquista sessuale ideale e quando la ragazza rifiuta le sue avance, abusa di Shiho Suzui che tenta il suicidio. Quando il protagonista, Ryūji e Mishima lo accusano dei torti commessi nei confronti di Shiho, Kamoshida li minaccia di farli espellere alla prossima riunione del consiglio scolastico. Successivamente, Joker, Ryūji e Ann entrano nel Palazzo di Kamoshida per costringerlo a confessare i suoi torti.

Il Palazzo di Kamoshida rappresenta il peccato della lussuria e assume la forma di un castello che simboleggia il suo potere all'interno della Shujin mentre lo stesso insegnante assume le sembianze di un re perfido che abusa degli allievi della squadra di pallavolo, torturando gli allievi maschi e trattando come schiave sessuali le ragazze. Il suo Tesoro è una corona ornata che si manifesta nella realtà con la forma di una medaglia olimpica. Quando subisce il cambio di cuore, Kamoshida si arrende alla polizia e confessa i suoi crimini. A differenza di tanti altri antagonisti con un Palazzo, Kamoshida non è a conoscenza della cospirazione di Shidō. È doppiato nel gioco in giapponese da Yuji Mitsuya e da D. C. Douglas in quello in inglese. Sarà interpretato da Shun Takagi in Persona 5: The Stage.[5]

Ichiryūsai MadarameModifica

Ichiryūsai Madarame (斑 目 一流 斎 Madarame Ichiryūsai?) Noto artista che plagia in segreto le opere d'arte dei suoi studenti per trarne profitto. Madarame è anche il mentore di Yūsuke e fa vivere il ragazzo in una baracca fatiscente. Inizialmente, Yūsuke ammira il suo maestro in quanto pensa che sia il rinomato autore del suo dipinto preferito Sayuri. In seguito, si scopre che il dipinto, che fu realizzato dalla madre di Yūsuke, raffigura lei mentre tiene il figlio fra le braccia. Madarame la lasciò morire per un malore senza prestarle soccorso e si appropriò del dipinto mascherando l'immagine del bambino per aggiungere un senso di mistero all'opera e per nascondere l'inganno che si cela dietro il ritratto. Madarame iniziò quindi a vendere fraudolentemente copie dell'originale a diversi collezionisti privati. Quando Ann e Yūsuke indagano sulle ingiustizie di Madarame, questi minaccia di far arrestare i protagonisti per violazione di domicilio.

Il palazzo di Madarame rappresenta il peccato della vanità e prende la forma di un sontuoso museo in cui i suoi studenti assumono la forma di ritratti da cui lo stesso Madarame trae profitto. Il suo Tesoro è il dipinto originale di Sayuri. Quando i Phantom Thieves cambiano il suo cuore, l'artista convoca una conferenza stampa in cui confessa tutti i suoi crimini. In seguito, Yūsuke dona l'originale Sayuri a Sōjirō Sakura che lo appende al Cafe Leblanc. Madarame è doppiato in giapponese da Yukitoshi Hori e in inglese da Kyle Hebert.

Junya KaneshiroModifica

Junya Kaneshiro (金城 潤 矢 Kaneshiro Junya?) Spietato boss della yakuza che ha fa contrabbandare droga a vari studenti della Shujin a Shibuya. Quando Makoto, che viene incaricata dal preside di indagare sulla presenza di attività illegali causate dalla yakuza, viene rapita da alcuni criminali. Quando i Phantom Thieves tentano di salvarla, Kaneshiro li ricatta dicendo a loro che invierà nelle loro scuole delle foto in cui sono in un night club se non gli cederanno 3 milioni di yen entro tre settimane.

Il palazzo di Kaneshiro rappresenta il peccato della gola e ha la forma di una banca che si libra sopra Shibuya. Qui le persone assumono la forma di sportelli automatici da cui il malavitoso può drenare denaro. Il suo Tesoro, che ha la forma di enormi lingotti d'oro nel suo Palazzo, ha la forma di una valigetta d'oro piena di soldi falsi nella realtà. Quando subisce il cambio di cuore, Kaneshiro cancella le fotografie, annulla il debito dei Phantom Thieves e si arrende alla polizia. È doppiato da Kazunari Tanaka nella versione del gioco in giapponese e da Jalen K. Cassell in quella in inglese. Nella versione giapponese di Persona 5: The Animation, è doppiato da Takahiro Fujimoto.

Kunikazu OkumuraModifica

Kunikazu Okumura (奥 村 邦 和 Okumura Kunikazu?) è il presidente della Okumura Foods e il padre di Haru Okumura. Un tempo povero, Okumura trasformò la piccola attività di famiglia in un'azienda multimilionaria e fondò la famosa catena di fast food Big Bang Burger. Diviene un bersaglio dei Phantom Thieves quando questi scoprono che maltratta i suoi dipendenti.

Okumura faceva parte dell'entourage di Masayoshi Shidō in qualità di sponsor fino a quando non decise di entrare in politica. Uno dei suoi primi passi per raggiungere tale ambizione era organizzare un matrimonio tra Haru e il violento Sugimura, che proviene da una famiglia politicamente influente. Quando Shidō lo scopre, inizia a vedere Okumura come una minaccia e pianifica la sua morte prima delle elezioni. Dopo essere stata sconfitta nel Metaverse dai Phantom Thieves, l'Ombra di Okumura viene uccisa definitivamente da Akechi che causa così un crollo psicotico al magnate durante una conferenza dal vivo prima che possa rivelare il nome di Shidō e dei suoi collaboratori. Shidō sfrutta quindi la morte di Okumura da lui stesso progettata per far ricadere la colpa sui protagonisti, che vengono così odiati in tutto il Giappone.

Il palazzo di Okumura rappresenta il peccato dell'avidità e ha la forma di una stazione spaziale in cui i suoi impiegati sono robot che lavorano a ritmi frenetici e vengono eliminati quando smettono di funzionare. Il suo Tesoro è una misteriosa sfera che nella realtà assume la forma del modellino di un'astronave che sognava di avere da bambino ma che non poteva permettersi a causa della povertà della sua famiglia. Okumura è doppiato da Hirohiko Kakegawa nel gioco in giapponese e da Christopher Corey Smith in quello in inglese.

Masayoshi ShidōModifica

Masayoshi Shido (獅 童 正義 Shidō Masayoshi?) Principale antagonista del gioco assieme a Yaldabaoth. È un politico e rappresentante della dieta nazionale del Giappone. All'inizio del gioco, Shidō incastra il protagonista quando questi tenta di impedire al politico di molestare una sua subordinata. Successivamente si candida per diventare il primo ministro del Giappone. Per assicurarsi la vittoria, lui e i suoi seguaci, fra cui il figlio illegittimo Akechi, rubano le ricerche di Wakaba sulla "psienza cognitiva" e usano il Metaverse per provocare arresti mentali e crolli psicotici al fine di eliminare potenziali minacce e diffondere diffidenza verso l'attuale amministrazione del governo. Quando i Phantom Thieves riescono a diventare famosi in Giappone, Shidō fa ricadere la colpa dei suoi crimini sui protagonisti rendendoli così invisi all'opinione pubblica.

Il Palazzo di Shidō rappresenta il peccato dell'orgoglio e prende la forma di una lussuosa nave da crociera che naviga sulle acque di una Tokyo interamente allagata. Oltre alle Ombre, all'interno dello stesso Palazzo risiedono i veri cospiratori con cui Shidō collabora, che sono attratti dalla sua forte personalità e dal suo ego. Il Tesoro del Palazzo di Shidō è un timone d'oro che, nella vita reale, assume le fattezze di una spilla. Quando subisce il cambio di cuore, Shidō confessa i suoi crimini durante la conferenza stampa seguita alla sua schiacciante vittoria politica durante le elezioni. Alla fine del gioco viene arrestato e Joker testimonia contro di lui durante il suo processo. Shidō è doppiato in giapponese da Shuichi Ikeda e in inglese da Keith Silverstein.

YaldabaothModifica

Si tratta dell'antagonista principale assieme a Shidō nonché il boss finale del gioco. Soprannominato dio del controllo, Yaldabaoth è nato dall'indolenza degli esseri umani e ha le fattezze di un grosso calice (il Sacro Graal) che domina i Mementos e rappresenta il desiderio degli esseri umani di essere sottomessi al volere delle autorità. È assetato di potere, malevolo, ipocrita, sadico e ama giocare con le sorti dell'umanità. Considera gli uomini degli schiavi da dominare a causa della loro autodistruttività e stupidità e si nutre dei loro desideri autopunitivi.

Durante la trama, Yaldabaoth imprigiona Igor e ne assume le sembianze. Inoltre manipola contemporaneamente le azioni dei Phantom Thieves e quelle di Shidō e dei suoi alleati per capire quale delle due fazioni è più potente: se infatti i primi dovessero vincere, gli uomini vivranno in un perenne stato di schiavitù mentre se dovessero prevalere i secondi, il mondo verrà inghiottito nel caos. In entrambe le circostanze, l'entità diverrebbe la nuova padrona del mondo. Più tardi, quando Akechi e Shidō vengono sconfitti, Yaldabaoth fonde il mondo fisico con i Mementos. Questo gli conferisce il potere di cambiare le bugie in verità, di costringere le persone a vivere nella disperazione e nell'autocompiacimento e di cancellare dall'esistenza i suoi nemici a suo piacimento. Quando viene sconfitto dai Phantom Thieves, il Graal si fonde con la sua arena e diventa un enorme angelo senza volto, dalle fattezze robotiche e con molte braccia. Quando Yūki Mishima riesce a convincere i civili sopravvissuti a dare il loro sostegno ai Phantom Thieves durante il combattimento finale, Joker riesce a evocare il Persona Satanael con cui riesce a sconfiggerlo definitivamente.

Altri personaggiModifica

Gorō AkechiModifica

Gorō Akechi (明智 吾郎 Akechi Gorō?)[26] Giovane e popolare detective che si oppone apertamente ai Phantom Thieves. Grazie al suo talento investigativo, gli è stato conferito il titolo di "seconda venuta del principe detective". In qualità di Confidente, Akechi rappresenta l'Arcano de la Giustizia.[13] Fa amicizia con il protagonista e gli confida le sue preoccupazioni inerenti ai Phantom Thieves e sul suo passato. Dopo aver scoperto le loro identità, li costringe a cambiare il cuore di Sae Niijima e si unisce a loro quando si addentrano nel Palazzo della detective. Durante la sua breve permanenza con i Phantom Thieves, usa il nome in codice "Crow".

Akechi lavora per Shidō sfruttando il Metaverse per uccidere i suoi avversari e permettergli così di portare a compimento le sue ambizioni, ma ha in programma di distruggere in segreto la carriera politica del politico rivelandosi suo figlio illegittimo quando diventerà primo ministro e vendicando così il suicidio della madre. Akechi visse in famiglie affidatarie violente, pertanto è profondamente sprezzante nei confronti della società. Poiché i Phantom Thieves vogliono contrastare Shidō, Akechi li tradisce e, dopo aver assunto le sembianze di "Black Mask", tenta di assassinare Joker motivato anche dall'invidia che ripone in lui.[27] Quando viene sconfitto dai protagonisti nel Palazzo di Shidō, essi gli offrono la possibilità di unirsi a loro, ma decide di sacrificare la sua vita per salvarli quando vengono attaccati dall'Ombra di Akechi creata da Shidō.

Come Joker, Akechi conta sul potere della Wild Card, che gli permette di usare più Persona contemporaneamente. Quando è con i Phantom Thieves utilizza spade laser, pistole a raggi e combatte con il Persona Robin Hood mentre, quando assume le fattezze di "Black Mask", combatte con una spada seghettata, una pistola con silenziatore e usa il Persona Loki. Akechi è doppiato in lingua giapponese da Sōichirō Hoshi[26] e nel gioco in inglese da Robbie Daymond.[4] Sarà interpretato da Yoshihide Sasaki in Persona 5: The Stage.[5]

Sae NiijimaModifica

Sae Niijima (新 島 冴 Niijima Sae?) È un procuratore del Dipartimento investigativo speciale del distretto di Tokyo e tutore legale di sua sorella Makoto. Anche se Sae si prende cura di Makoto e la aiuta ad avere successo, vede sua sorella come un peso che non sa apprezzare la vita. A causa della sua disillusione nei confronti del sistema giudiziario giapponese, Sae sviluppa un Palazzo che rappresenta il peccato dell'invidia e che ha l'aspetto di un casinò truccato in cui vince sempre. Le viene assegnato il compito di scoprire la vera identità dei Phantom Thieves. Sebbene il suo Tesoro non venga mai rivelato, Makoto suggerisce che potrebbe essere il diario di polizia del padre deceduto in servizio.

Da Confidente, Sae rappresenta l'Arcano del Giudizio.[13] Durante il gioco, interroga Joker sui Phantom Thieves quando egli viene arrestato. Sebbene Sae abbia il compito di scoprire le identità dei Phantom Thieves, crede alla storia di Joker e decide di aiutarlo a fuggire. Quando il suo Confidente raggiunge il massimo livello, Sae decide di diventare un avvocato difensore e dà a Joker il suo biglietto da visita quando egli lascia Shibuya. Sae viene doppiata da Yūko Kaida nella versione del gioco in giapponese e da Elizabeth Maxwell in quella in inglese. Sarà interpretata da Kaoru Marimura in Persona 5: The Stage.[5]

Sōjirō SakuraModifica

Sojiro Sakura (新 島 冴 Sakura Sōjirō?)[28] Proprietario del Café Leblanc e tutore di Joker durante il suo periodo di libertà vigilata. Inizialmente freddo e diffidente nei confronti del ragazzo, Sōjirō maturerà un buon rapporto con lui e gli insegnerà i trucchi per preparare il caffè e il curry.[29] Durabte il gioco si scopre che Sōjirō è anche il tutore legale di Futaba, che adottò dopo la morte di sua madre. Ex funzionario del governo, Sōjirō era innamorato di Wakaba, la madre di Futaba. Lasciò il settore governativo per lavorare al Café Leblanc poco dopo la morte di lei e iniziò a sospettare il coinvolgimento di Shidō. Sōjirō viene a sapere che il protagonista e i suoi amici sono i Phantom Thieves e permetta a loro di usare la soffitta del Café Leblanc come quartier generale.

In qualità di Confidente, Sōjirō rappresenta l'Arcano dello Ierofante.[13] Sōjirō viene continuamente molestato ed estorto dallo zio violento di Futaba. La ragazza vorrebbe difendere Sōjirō, ma la freddezza che Sōjirō nei confronti della ragazza li fa discutere. Il protagonista aiuta a far riconciliare Sōjirō e Futaba. Quest'ultimo chiede a Futaba di stare con lui e ringrazia Joker per avergli insegnato a non prendere sempre e solo le decisioni più facili nella vita. Quando completa il suo Confidente, Sōjirō dà a Joker un elenco di ricette scritte da Wakaba prima che morisse. È doppiato da Jouji Nakata nel gioco in giapponese[28] e da Jamieson Price in quello in lingua inglese.

Caroline e JustineModifica

Caroline (カ ロ リ ー ヌ Karorīnu?) e Justine (ジ ュ ス テ ィ ー ヌ Jusutīnu?).[30] Sono le due guardie carcerarie gemelle della Velvet Room. Sostituiscono Elizabeth e Margaret dei due precedenti giochi Persona 3 e Persona 4 in qualità di assistenti di Igor. Caroline rappresenta la "cattiva poliziotta": ha un carattere irascibile e prova molta antipatia per Joker che a volte aggredisce fisicamente. Justine interpreta invece la parte della "brava poliziotta" e ha un carattere più pacato di quello di Caroline. Gestisce il Compendio dei Persona, un elenco dei Persona ottenuti da Joker.

Caroline e Justine rappresentano l'Arcano della Forza[13] e incoraggiano Joker a ottenere per loro dei Persona con determinate abilità. Quando non riesce a fermare il Sacro Graal, si accorgono che Yaldabaoth aveva catturato Igor e le aveva divise per impedire loro di aiutare il protagonista. Si fondono in Lavenza (ラ ヴ ェ ン ツ ァ Ravensha?), la loro vera forma. Lavenza ha lo stesso carattere educato di Justine e conserva l'aggressività e l'impazienza di Caroline quando Ryūji non riesce a capire le sue spiegazioni. Se il giocatore termina il Confidente di Caroline e Justine, Lavenza consegna a Joker la chiave della Velvet Room quando egli lascia Tokyo. Caroline, Justine e Lavenza sono doppiate nel gioco in giapponese da Aki Toyosaki[31] e da Carrie Keranen in quello in inglese.

IgorModifica

Igor (イ ゴ ー ル Igōru?) È il maestro della prigione della Velvet Room. Come confidente, rappresenta l'Arcano del Matto,[13] che permette a Joker di combattere con più Persona contemporaneamente. Quando Joker non riesce a fermare il Sacro Graal, Igor dichiara che la riabilitazione del protagonista un fallimento e si rivela essere Yaldabaoth sotto mentite spoglie. Il vero Igor, che è stato intanto tenuto prigioniero,[32] viene liberato verso la fine del gioco e aiuta Joker a sconfiggere Yaldabaoth.

Il falso Igor è doppiato in giapponese da Masane Tsukayama[31] e in inglese da David Lodge. Il vero Igor è invece doppiato da Isamu Tanonaka nel gioco in giapponese e da Kirk Thornton in quello in inglese.

Tae TakemiModifica

Tae Takemi (武 見 妙 Takemi Tae?)[33] Proprietaria della clinica medica Takemi a Yongen-Jaya. somministra segretamente medicinali ai limiti della legalità ai suoi pazienti, motivo per cui viene soprannominata "la morte nera". Il protagonista la aiuta sottomettendosi a studi clinici per testare i suoi nuovi farmaci, con cui spera di migliorare la sua reputazione. L'artista Shigenori Soejima affermò di averla inizialmente concepita come "estremamente inaccessibile, con gli occhi di un assassino", ma intenerì il suo aspetto su richiesta del creatore del gioco Hashino.[34]

In qualità di Confidente, Takemi rappresenta l'Arcano della Morte[13] e fornisce a Joker medicine scontate dalla sua farmacia da usare per curare i Phantom Thieves. Mentre Joker partecipa a più delle sue prove, scopre che Takemi aveva lavorato in precedenza per un'università e che fu licenziata per essersi opposta a un disastroso trattamento medico. Quando Joker cambia il cuore di un suo ex collega, Takemi riesce a migliorare la sua reputazione. Prima che Joker lasci Tokyo, Takemi gli regala una piastrina. È doppiata da Yuka Saitō nel gioco in giapponese[33] e da Kirsten Potter in quello in inglese.

Munehisa IwaiModifica

Munehisa Iwai (岩 井 宗 久 Iwai Munehisa?) Ex membro della yakuza e proprietario di un negozio di armi da softair a Shibuya, l'Untouchable. Nel Metaverse, le armi finte divengono reali, pertanto Joker frequenta spesso il locale per fornire i Phantom Thieves di armi e altri accessori. Iwai ha un figlio adottivo, Kaoru, la cui madre lo abbandonò quando non riuscì a venderlo per denaro ottenuto con i traffici di droga; incapace di convincersi a dire a Kaoru dei suoi legami con la yakuza, Iwai gli dichiarò invece che era un amico di famiglia che lo accolse dopo che i suoi genitori morirono durante un incidente d'auto.

Iwai rappresenta l'Arcano de l'Impiccato.[13] Se decide di approfondire la conoscenza di Iwai, il protagonista lo aiuta a stipulare un accordo che coinvolge suo fratello Tsuda, un membro della yakuza. La collaborazione fra Iwai e Tsuda viene però compromessa quando quest'ultimo minaccia di uccidere Iwai e i Phantom Thieves. Si pente, tuttavia, ammettendo che pensava di perdere il suo posto nell'organizzazione a causa dell'arrivo di nuovi membri più giovani. Un altro yakuza, Masa, cerca di trarre vantaggio dall'abbandono di Tsuda; minaccia di uccidere Kaoru e rivela a lui la verità sui suoi genitori. Iwai decide quindi di accudire Kaoru, mentre Tsuda prende in custodia Masa. Se il giocatore ottiene il massimo livello da Confidente con Iwai, quest'ultimo dona a Joker una spilla. È doppiato da Hisao Egawa nel gioco in giapponese e da Kaiji Tang in quello in inglese.

Yūki MishimaModifica

Yūki Mishima (三島 由 輝 Mishima Yūki?) Compagno di classe di Joker e Ann e membro del club di pallavolo che viene spesso aggredito da Kamoshida. Mishima fu costretto a convocare Shiho Suzui nell'ufficio di Kamoshida, che la molestò sessualmente e la spinse a tentare il suicidio. Corre quindi il rischio di venire espulso quando si ribella a Kamoshida assieme al protagonista e Ryūji. Dopo l'arresto di Kamoshida, si rende conto che Joker, Ryūji e Ann sono i Phantom Thieves. Crea e gestisce il sito web Phantom Aficionados, dedicato ai Phantom Thieves e contenente una bacheca in cui le persone chiedono ai protagonisti di cambiare il cuore delle persone malvagie.

Nel suo ruolo di Confidente, Mishima rappresenta l'Arcano della Luna,[13] che consente al gruppo degli eroi di ottenere più punti esperienza durante i combattimenti. È ossessivamente appassionato ai Phantom Thieves e Joker deduce che la sua motivazione per aiutarli nasce dalla sua insicurezza e dal suo bisogno di essere popolare. Quando Mishima incontra il bullo che lo aggrediva durante la scuola media, minaccia di cambiare il suo cuore. Successivamente, Joker convince Mishima a ignorarlo. In segno di gratitudine, dà a Joker una prima stesura di un documentario sui Phantom Thieves che intende realizzare. Mishima è doppiato da Daisuke Sakaguchi nel titolo in giapponese e da Sean Chiplock in quello in inglese. Sarà interpretato da Taishu Nukanobu in Persona 5: The Stage.[5]

Sadayo KawakamiModifica

Sadayo Kawakami (川 上 貞 代 Kawakami Sadayo?)[35] Insegnante di lingua giapponese della classe di Joker e Ann. Fu progettata per essere una persona "normale".[36] Kawakami evita Joker finché questi non viene a sapere che essa svolge un secondo lavoro da domestica per pagare i tutori di Taiki Takese, uno studente della scuola precedente in cui lavorava. Takese svolse diversi lavori part-time per sostenere lo stile di vita edonistico dei suoi tutori, marinando spesso la scuola e ricevendo voti bassi. Quando Kawakami iniziò a tutorarlo, il preside le ordinò di fermarsi o di dimettersi a causa della presunta delinquenza di Takese. Quando Takese viene ucciso in un incidente d'auto poco dopo, i suoi tutori decidono di sfruttare la sua morte per estorcere denaro da Kawakami, minacciando di farle causa se lei non collabora.

In qualità di Confidente, Kawakami rappresenta l'Arcano della Temperanza.[13] Aiuta Joker nelle faccende domestiche e gli concede tempo libero in classe. Inizialmente mente al protagonista dichiarandogli che fa due lavori per pagare le spese mediche della sorella. A causa della sua vita frenetica, viene ricoverata in ospedale per la stanchezza. Quando Joker cambia il cuore dei tutori di Takese, abbandona il suo secondo lavoro e decide di impegnarsi per diventare un'insegnante migliore. Dopo aver completato il suo Confidente, Kawakami dona a Joker un coupon per il servizio di pulizia gratuito prima che egli lasci Tokyo. Se ha una relazione con lui, gli regala un astuccio per Natale. Viene doppiata da Mai Fuchigami nel gioco in giapponese[35] e da Michelle Ruff in quello in inglese.

Toranosuke YoshidaModifica

Toranosuke Yoshida (吉田 寅 之 助 Yoshida Toranosuke?) Politico e oratore pubblico che tenta di migliorare la sua reputazione dopo essere stato accusato di uno scandalo politico di cui non era responsabile.

Yoshida rappresenta l'Arcano del Sole.[13] Se il giocatore decide di approfondire la conoscenza di Yoshida, inizierà a sostenerlo durante i suoi discorsi pubblici. Se il livello di Confidente di Yoshida raggiunge il massimo livello, questi riesce a ottenere l'appoggio per la sua futura campagna elettorale. Quando verrà rivelato il vero responsabile, un vecchio mentore del politico che si appropriava di fondi, Yoshida deciderà di affrontare i suoi problemi. Al completamento del suo Confidente, Yoshida dà a Joker una penna stilografica. Yoshida è doppiato nel gioco giapponese da Keiichi Noda e da William Salyers in quello in inglese.

Ichiko OhyaModifica

Ichiko Ohya (大宅 一 子 Ōya Ichiko?) Giovane giornalista che manipola le informazioni per renderle più interessanti nei confronti del pubblico e per generare clickbait. Un tempo prendeva più seriamente il suo lavoro, tuttavia fu relegata nel settore dello spettacolo quando tentò di esporre gli scandali commessi da Shidō. Aveva un compagno, Kayo Murakami, che è scomparso nel nulla. Quando conosce il protagonista gli chiede di aiutarla a scoprire il motivo per cui è stata retrocessa.[37] Inoltre, si spaccia per la fidanzata di Joker per nascondere ai suoi capi le sue intenzioni di voler superare la loro posizione lavorativa. Frequenta il locale Shinjuku's Crossroads Bar, dove è amica del barista trasgressivo Lala Escargot.[38] Ohya rappresenta l'Arcano del Diavolo.[13][39]

Il regalo d'addio di Ohya che lascia a Joker prima che egli lasci Tokyo è un diario contenente delle note che Joker le aveva precedentemente donato. Se il giocatore persegue una relazione romantica con lei, gli lascia una macchina fotografica per Natale. Ohya è doppiata in giapponese da Yumi Uchiyama e in inglese da Amanda Winn-Lee.

Chihaya MifuneModifica

Chihaya Mifune (御 船 千 早 Mifune Chihaya?)[40] Indovina che ha una bancarella a Shinjuku. Sebbene faccia parte di un gruppo di truffatori della new age (l'"Assemblea del Potere Divino"), la sua chiaroveggenza è autentica. Chihaya viene dalla campagna e parla nel suo dialetto quando si agita.

In qualità di Confidente, Chihaya rappresenta l'Arcano della Fortuna[13] e può potenziare le statistiche sociali e le relazioni che Joker ha con gli altri Confidenti. Truffa il protagonista facendogli spendere 100.000 yen per comprare una pietra potente, che si rivela essere solo un blocchetto di salgemma. Crede che il protagonista sia capace di cambiare il destino degli altri, pertanto gli chiede di tenerle compagnia durante le sue sedute. Il protagonista riesce a convincerla che il futuro può essere cambiato e che il suo destino dipende solo dalle sue azioni.

Dopo aver completato il suo Confidente, Chihaya regala a Joker la sua carta dei tarocchi della Fortuna. Se il giocatore inizia una relazione romantica con lei, Hifume gli regala una boccetta di acqua di Colonia per Natale. Chihaya è doppiata da Miyu Matsuki in giapponese[40] e da Sarah Anne Williams nella versione in inglese del gioco. Nella versione giapponese di Persona 5: The Animation, viene doppiata da Haruka Terui.

Hifumi TōgōModifica

Hifumi Tōgō (東 郷 一 二三 Tōgō Hifumi?)[41] Una campionessa di shōgi della Kosei High School che va spesso nella chiesa di Kanda di notte. Sua madre promuove le sue apparizioni nei media e tenta di renderla una idol giapponese quando la stessa Hifumi preferirebbe invece essere elogiata per le sue abilità nello shōgi.

Come Confidente, Hifumi rappresenta l'Arcano della Stella[13] con cui i Phantom Thieves insegna utili tattiche fra cui il cambio di membri durante la battaglia. Hifumi scopre che sua madre trucca le partite della figlia a suo favore e Joker decide di cambiare il suo cuore. Hifumi perde un torneo di shōgi e viene bollata dai media la "Principessa fasulla". Tuttavia Tōgō è felice di aver riscoperto il suo vero io. Il regalo d'addio che dà a Joker prima che lasci Tokyo è un pezzo kosha. Hifumi è doppiata in giapponese da Tomomi Isomura[41] e da Eden Riegel in inglese.

Shinya OdaModifica

Shinya Oda (織田 信 也 Oda Shinya?)[42] è uno studente di scuola elementare che frequenta il Gigolo Arcade di Akihabara. È soprannominato "il re" per il suo punteggio più alto nel gioco sparatutto arcade Gun About. Shinya idolatra i Phantom Thieves e Joker gli chiede il suo aiuto per sconfiggere l'Ombra di un giocatore che bara nei videogiochi.

In qualità di confidente, Shinya rappresenta l'Arcano della Torre[13] e migliora le capacità dei protagonisti con le loro armi da fuoco. Nonostante la sua popolarità nella sala giochi, è coinvolto in una guerra di scherzi con i suoi compagni di classe che spera di vincere (un tratto aggressivo appreso da sua madre Hanae). Quando i suoi compagni di classe lo accusano di bullismo, si interroga e si preoccupa quando si rende conto che sua madre è diventata più irragionevole e ha iniziato a rimproverare il personale della sua scuola accusandolo di non educare il figlio. Quando Hanae vede Shinya uscire con Joker, accusa quest'ultimo di esercitare una cattiva influenza su suo figlio e minaccia di denunciarlo alla polizia. Quando i protagonisti le cambiano il cuore, Shinya fa ammenda ai suoi compagni di classe e dà a Joker un controller a forma di pistola alla fine del gioco. È doppiato da Aki Kanada nel gioco in giapponese[42] e da Barbara Goodson in quello in inglese.

Shiho SuzuiModifica

Shiho Suzui (鈴 井 志 帆 Suzui Shiho?) È la migliore amica di Ann e un membro della squadra di pallavolo della Shujin Academy. Ha poca fiducia in se stessa e pensa di essere abile soltanto nella pallavolo. A causa dello stress e degli abusi sessuali di Kamoshida, Shiho tenta il suicidio saltando giù dal tetto della scuola. Riacquista conoscenza quando Kamoshida subisce un cambio di cuore. Ann fa spesso visita a Shiho in ospedale e la aiuta a riprendersi. Shiho chiede all'amica e al protagonista di portarla sul tetto della Shujin. In tale occasione dichiara che, durante il giorno in cui tentò il suicidio, lei aveva in realtà intenzione di fuggire dalla scuola ma, ad un certo punto, sentì una voce dentro di sé che la spinse a uccidersi. Poco prima di trasferirsi in un'altra città con la famiglia, Shiho saluta Ann e le due amiche giurano di tenersi in contatto. È doppiata da Akemi Satō nel gioco in lingua giapponese e da Christine Marie Cabanos in quello in inglese. Sarà interpretata da Yu Saotome in Persona 5: The Stage.[5]

Wakaba IsshikiModifica

Wakaba Isshiki (一色 若 葉 Isshiki Wakaba?) è la madre di Futaba Sakura e ricercatrice di "coscienza cognitiva" nel governo giapponese. Sebbene fosse una cara amica di Sōjirō, era inconsapevole dei sentimenti che lui provava per lei. Wakaba allevò Futaba come madre single fino a quando fu investita da un'auto. Prima di morire, sospettava che sarebbe stata uccisa e la sua ricerca rubata e per tale motivo confidò le sue paure a Sōjirō, che non le prese inizialmente sul serio.

Inizialmente, Wakaba fu dichiarata suicida e Futaba considerata la responsabile della sua morte. In realtà, Wakaba fu uccisa da Akechi, che uccise la sua Ombra nel Metaverse. Shidō rubò le sue ricerche e scrisse un documento fasullo in cui Futaba viene ritenuta responsabile del suicidio della madre. A causa del trauma dovuto alla morte di Wakaba, Futaba iniziò a reprimere i suoi ricordi con la madre e credette di essere stata un peso per lei. Tutto ciò e il desiderio di Futaba che sua madre sia ancora viva, l'ha spinta a creare nel suo inconscio una versione cognitiva distorta di Wakaba, che assume le sembianze di una sfinge adirata verso la ragazza. Quando Futaba risveglia il suo Persona, aiuta i Phantom Thieves a sconfiggere la Wakaba sfinge. Poco dopo, appare una visione della vera Wakaba che dichiara alla figlia di provare amore per lei. Wakaba è doppiata da Minako Arakawa nel gioco giapponese e da Erin Fitzgerald in quello in inglese.

NoteModifica

  1. ^ a b (JA) [hero.html "主人公 P5 - ペルソナ5 - 公式サイト]. URL consultato il 13 settembre 2019.
  2. ^ a b (EN) Protagonist, su uk.ign.com. URL consultato il 13 settembre 2019.
  3. ^ 2 Enoch 18:3. On this tradition, see A. Orlov, "The Watchers of Satanael: The Fallen Angels Traditions in 2 (Slavonic) Enoch," in: A. Orlov, Dark Mirrors: Azazel and Satanael in Early Jewish Demonology (Albany: SUNY, 2011) 85–106.
  4. ^ a b c d e f g h i (EN) Hear Persona 5's English voice cast in new video, su polygon.com. URL consultato il 13 settembre 2019.
  5. ^ a b c d e f g h i (EN) in-december/.148915 Persona 5 Game Gets Stage Play in December, su animenewsnetwork.com. URL consultato il 13 settembre 2019.
  6. ^ a b (EN) In Defense of Persona 5's Ryuji, su kotaku.com. URL consultato il 13 settembre 2019.
  7. ^ a b (EN) 坂本竜司 P5 - ペルソナ5 - 公式サイト, su persona5.jp. URL consultato il 13 settembre 2019.
  8. ^ a b c d e f (EN) Characters - Persona 5, su uk.ign.com. URL consultato il 13 settembre 2019.
  9. ^ (EN) Chariot Confidant Ryuji Sakamoto, su samurai-gamers.com. URL consultato il 13 settembre 2019.
  10. ^ (EN) Stop Making Me go to bed, Persona 5, I'm a Big Boy, su kotaku.com. URL consultato il 13 settembre 2019.
  11. ^ (EN) Morgana: Persona 5's Mona's Powers And Lore, su thegamer.com. URL consultato il 10 settembre 2019.
  12. ^ a b (EN) モルガナ P5 - ペルソナ5 - 公式サイト, su persona5.jp. URL consultato il 13 settembre 2019.
  13. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s (EN) Confidants - Persona 5, su uk.ign.com. URL consultato il 13 settembre 2019.
  14. ^ (JA) 「ペルソナ5 ザ・ロイヤル」に登場する「モルガナ」(CV:大谷育江)のキャラクター紹介映像が公開。新ペルソナ「ディエゴ」の姿も, su 4gamer.net. URL consultato il 13 settembre 2019.
  15. ^ (EN) 'Persona 5' Morgana: The story behind everyone's favorite feline party member, su mic.com. URL consultato il 13 settembre 2019.
  16. ^ a b c (JA) 高巻杏 P5 - ペルソナ5 - 公式サイト, su persona5.jp. URL consultato il 13 settembre 2019.
  17. ^ (EN) Persona 5 Taught me how to be a friend, su kotaku.com. URL consultato il 13 settembre 2019.
  18. ^ (EN) Persona 5' The Lovers Confidant, su mic.com. URL consultato il 13 settembre 2019.
  19. ^ a b c (EN) 喜多川祐介 P5 - ペルソナ5 - 公式サイト, su persona5.jp. URL consultato il 13 settembre 2019.
  20. ^ a b c (JA) 新島真 P5 - ペルソナ5 - 公式サイト, su persona5.jp. URL consultato il 13 settembre 2019.
  21. ^ a b (JA) 『ペルソナ5 ザ・ロイヤル』情報満載の最新PV第2弾公開!新キャラ「ジョゼ」や"味方としてロキを使う「明智吾郎」の姿も【生放送まとめ】, su inside-games.jp. URL consultato il 13 settembre 2019.
  22. ^ a b (EN) 佐倉双葉 P5 - ペルソナ5 - 公式サイト, su persona5.jp. URL consultato il 13 settembre 2019.
  23. ^ Atlus (April 4, 2017). Persona 5. PlayStation 4. Atlus. Level/area: Hawaii. Well-behaved girl: Sorry to surprise you. I'm another third-year who was asked to come chaperone this trip.
  24. ^ a b (JA) 奥村春 P5 - ペルソナ5 - 公式サイト, su persona5.jp. URL consultato il 13 settembre 2019.
  25. ^ Atlus (October 31, 2019). Persona 5 Royal. PlayStation 4. Atlus. Akechi: What do you think of the Phantom Thieves? / Kasumi: I think it’s great to help people, but if I have to pick one option, I don’t like them. I don’t think these Phantom Thieves are really fixing the world, and they’re not truly helping people. I think if you really need to fix a problem, you have to solve it yourself.
  26. ^ a b (JA) 明智吾郎 P5 - ペルソナ5 - 公式サイト, su persona5.jp. URL consultato il 13 settembre 2019.
  27. ^ Atlus (April 4, 2017). Persona 5. PlayStation 4. Atlus. Level/area: Shido's Palace. Akechi: But you... you're just some criminal trash living in an attic! So how...!? How does someone like you have things I don't!? How can such a worthless piece of trash be more special than me!?
  28. ^ a b (EN) 佐倉惣治郎 P5 - ペルソナ5 - 公式サイト, su persona5.jp. URL consultato il 13 settembre 2019.
  29. ^ (EN) Persona 5's Coffee Fixation is very cute, su kotaku.com. URL consultato il 13 settembre 2019.
  30. ^ (JA) ベルベットルームの住人達 P5 - ペルソナ5 - 公式サイト, su persona5.jp. URL consultato il 13 settembre 2019.
  31. ^ a b (EN) ベルベットルームの住人達 P5 - ペルソナ5 - 公式サイト, su persona5.jp. URL consultato il 13 settembre 2019.
  32. ^ (EN) Igor (Character), su giantbomb.com. URL consultato il 13 settembre 2019.
  33. ^ a b (EN) 武見妙 P5 - ペルソナ5 - 公式サイト, su persona5.jp. URL consultato il 13 settembre 2019.
  34. ^ (EN) The challenge of designing two of Persona 5's best characters, su kotaku.com. URL consultato il 13 settembre 2019.
  35. ^ a b (EN) 川上貞代 P5 - ペルソナ5 - 公式サイト, su persona5.jp. URL consultato il 13 settembre 2019.
  36. ^ (EN) 12666 The challenge of designing two of Persona 5's best characters, su kotaku.com. URL consultato il 13 settembre 2019.
  37. ^ (EN) Persona 5 'Shinya Oda', 'Ichiko Ohya', 'Chihaya Mifune' and 'Yuuki Mishima', su gematsu.com. URL consultato il 13 settembre 2019.
  38. ^ (EN) "[Video] The Confidants of Persona 5 - 8 Ichiko Ohya, su otakustudy.com. URL consultato il 13 settembre 2019.
  39. ^ (EN) Persona 5 Confidant Guide - Devil Ichiko Ohya, su hardcoregamer.com. URL consultato il 13 settembre 2019.
  40. ^ a b (EN) 御船千早 P5 - ペルソナ5 - 公式サイト, su persona5.jp. URL consultato il 13 settembre 2019.
  41. ^ a b (EN) 東郷一二三 P5 - ペルソナ5 - 公式サイト, su persona5.jp. URL consultato il 13 settembre 2019.
  42. ^ a b (EN) 織田信也 P5 - ペルソナ5 - 公式サイト, su persona5.jp. URL consultato il 13 settembre 2019.
  Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi