Malatya
comune
Malatya – Veduta
Localizzazione
StatoTurchia Turchia
RegioneAnatolia Orientale
ProvinciaMalatya
DistrettoNon presente
Amministrazione
SindacoSelahattin Gürkan (AKP)
Territorio
Coordinate38°21′00″N 38°18′00″E / 38.35°N 38.3°E38.35; 38.3 (Malatya)Coordinate: 38°21′00″N 38°18′00″E / 38.35°N 38.3°E38.35; 38.3 (Malatya)
Altitudine954 m s.l.m.
Superficie1 582 km²
Abitanti401 705 (2010)
Densità253,92 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale44000
Prefisso0422
Fuso orarioUTC+2
Targa44
Cartografia
Mappa di localizzazione: Turchia
Malatya
Malatya
Sito istituzionale

Malatya (in ittita Melid; greco: Μαλάτεια; latino: Melitene; curdo Meletî; armeno Մալադիա) è il capoluogo della provincia omonima, nell'Anatolia Orientale, Turchia.

In Turchia, la città è conosciuta per le sue albicocche; circa l'80% della produzione di albicocche turche è basata a Malatya, fatto per il quale la città si è guadagnata l'epiteto di kayısı diyarı ("regno delle albicocche").[1]

Geografia fisicaModifica

Posta in una regione molto montagnosa, la città contava nel 2000 381.081 abitanti.

StoriaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Melitene.
 
Conquista bizantina di Melitene nel 934.

L'antica Milid, poi Melitene per i Romani (fortezza legionaria), si trova a pochi chilometri dalla città moderna: Milid è oggi Arslantepe, mentre la Melitene romana, bizantina e medioevale è Battalgazi. Vi nacque Sant'Eutimio (377-473), uno dei fondatori del monachesimo bizantino in Palestina.

SocietàModifica

La popolazione della città comprende una vasta minoranza alevita. In città risiede poi una cospicua comunità curda. La città, fino al XX secolo, fu residenza di una vasta comunità armena, sterminata nel corso dei massacri hamidiani e del genocidio armeno.

La città è situata in una regione tendenzialmente religiosa e conservatrice, anche se, a differenza delle restanti città vicine, la vita cittadina è caratterizzata da una cultura relativamente più vivace e dinamica.[2] Il partito più votato in città risulta essere il Partito della Giustizia e dello Sviluppo.

AmministrazioneModifica

GemellaggiModifica

NoteModifica

  1. ^ (TR) Malatyalılar İstanbul'da Yürüdü, su malatyaguncel.com, Malatya Güncel Haber.
  2. ^ (EN) Soner Cagaptay, The Rise of Turkey: The Twenty-First Century's First Muslim Power, 2014, p. 41.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN236397469 · LCCN (ENn85105600 · GND (DE4114942-7 · WorldCat Identities (ENlccn-n85105600
  Portale Turchia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Turchia