Mallgoth

mallGoth è lo slang della subcultura goth. Si tratta di un insieme di termini slang usati dai membri della comunità per indicare i loro particolari interessi, o il tipo di goth tribù a cui appartengono, come per esempio i 'Perky Goth' o i 'Cybergoth'.

Riferimenti di tipo sarcastico ai goths il cui look non incontra l'approvazione degli altri o che sono nuovi alla scena sono comuni, così come lo sono i riferimenti agli artisti musicali che influenzano i singoli individui goth. Alcuni termini mostrano spesso sense of humour e sono presentati in modo sbrigativo.

La sottocultura goth, essendo stata in circolazione dalla fine anni settanta inizio anni ottanta, ha avuto del tempo per sviluppare il proprio linguaggio. Nuove mode e tendenze attraggono termini slang per descriverle.

Variazioni geograficheModifica

Variazioni regionali includono mallgoth, un termine americano per indicare i goth alla moda, meno comune in Inghilterra o Australia dove il termine "shopping centre" o "high street" sostituisce "mall" nel linguaggio colloquiale ordinario.

EsempiModifica

Corporate goth
Goth con un lavoro stabile, spesso mette insieme l'abbigliamento da corporate (o da ufficio) con stile gothic.[1]
Cybergoth
Goth interessati alla cultura cyberculture.[2]
Elder goth
un goth che ha fatto parte della subculture provenendo originariamente da un goth che ha sui 40 anni.[3]
Gothdom
Goth società.[4]
Gothing Up
qualcuno che si veste in modo goth, di solito prima di visitare un club.[5][6]
Graver
un cybergoth che va ai raves. In termini di moda, cybergoths hanno influenze rave nel loro stile.[7][8]
Kindergoth
Un ragazzino goth, di solito sotto l'età di 16 anni.[9]
Perky Goth
(Pronunciato anche come "PerkyGoff".) Un goth che finge di essere "felice" ma non lo è sul serio. Più spesso facendolo con cinismo umoristico per il coinvolgimento ed il divertimento di altri e per confondere i "normali".[10] e per lo più ama ascoltare il Gothic rock anni ottanta e la Pop, opposto al gloomy goth i cui gusti musicali sono più melancolici.[senza fonte] In alternativa, un goth che ha abbracciato la subcultura estetica in termini di musica e moda, ma il cui umore e atteggiamento sono di solito felice e soddisfatto.[senza fonte]
Rivethead
fan devoto alla Industrial Music. Principalmente EBM, Noize, Dark Electro, TBM, Aggrotech, Hellektro etc.[senza fonte]
Spot the Goth
cercare altri goths, più spesso in aree dove di solito non si trovano, o sulla strada delle cosiddette goth venues.[11]
Übergoth
L'apice dello stile goth, o un goth che è sempre vestito alla perfezione. Il goth che si veste in stile anche per andare a prendere il latte.[12] Può anche essere usato in deroga per descrivere una persona che apparirebbe come uno che eccede o che si veste allo stremo in senso e attitudine goth.

NoteModifica

  1. ^ Kilpatrick, Nancy: The Goth Bible : A Compendium for the Darkly Inclined.p19
  2. ^ Kilpatrick, Nancy: The Goth Bible : A Compendium for the Darkly Inclined.p20
  3. ^ Kilpatrick, Nancy: The Goth Bible : A Compendium for the Darkly Inclined.p21
  4. ^ Baddeley, Gavin: Goth Chic: A Connoisseur's Guide to Dark Culture p7
  5. ^ Hodkinson, Paul: Goth: Identity, Style and Subculture (Dress, Body, Culture Series)p2
  6. ^ Siegel, Carol Goths Dark Empire.p21
  7. ^ Kilpatrick, Nancy: The Goth Bible : A Compendium for the Darkly Inclined.p23
  8. ^ http://www.theage.com.au/news/fashion/dress-circles/2008/01/10/1199554831086.html Dress Circles
  9. ^ Kilpatrick, Nancy: The goth Bible : A Compendium for the Darkly Inclined.p23
  10. ^ Siegel, Carol Goths Dark Empire.p147
  11. ^ Hodkinson, Paul: Goth: Identity, Style and Subculture (Dress, Body, Culture Series)p1
  12. ^ Kilpatrick, Nancy: The Goth Bible : Un compendio della cultura Darkly. p25

BibliografiaModifica