Man-Bat

personaggio immaginario dell'Universo DC
Man-Bat
Manbat.png
Man-Bat nella serie animata Batman
Lingua orig. Inglese
Alter ego Robert Kirkland "Kirk" Langstrom
Autori
Editore DC Comics
1ª app. giugno 1970
1ª app. in Detective Comics n. 400
app. it. in Batman (Williams - II) n. 13
Specie Umano/mutato
Sesso Maschio
Abilità
  • Volo ad alta velocità
  • Ecolocalizazione
  • Udito potenziato
  • Forza, velocità e riflessi sovrumani
  • Artigli estremamente forti
  • Immunità al controllo mentale
  • Guarigione accelerata
  • "Senso di pipistrello" premonitore di pericoli
  • Genio scientifico specializzato in chimica e genetica (da uomo)
Affiliazione
Parenti
  • Francine Langstrom (moglie)
  • Rebecca Langstrom (figlia)

Man-Bat, il cui vero nome è Robert Kirkland "Kirk" Langstrom, è un personaggio dei fumetti DC Comics, supercriminale nemico di Batman. È apparso per la prima volta su Detective Comics n. 400.

Indice

Storia editorialeModifica

Il personaggio ha fatto la sua prima apparizione in Detective Comics #400 (giugno 1970) ed è stato creato da Frank Robbins e Neal Adams in collaborazione con l'editor Julius Schwartz[1]. Man-Bat era il protagonista di una serie omonima nel 1975-1976[2], che durò solamente due numeri prima di essere annullata.

Biografia del personaggioModifica

Robert Langstrom, uno scienziato specializzato nello studio dei pipistrelli, crea un siero capace di donare all'uomo il senso sonar dell'animale e lo prova su sè stesso per guarire dalla sordità. Il composto, tuttavia, pur riuscendo nel suo scopo, ha anche un terribile effetto collaterale: lo trasforma infatti in una orrenda creatura ibrida uomo-pipistrello[3]. Langstrom non riesce a controllare la sua forma animale e si scontra con Batman quando quest'ultimo cerca di somministrargli l'antidoto alla trasformazione, riuscendoci a forza.

Più tardi Langstrom perfeziona il siero e riesce a controllare la sua forma animale, diventando per breve tempo detective e nemico del crimine; nel frattempo si sposa con la sua fidanzata e i due hanno una figlia. Langstrom, tuttavia, perde di nuovo il controllo sulle sue trasformazioni e si scontra nuovamente con Batman nella Bat-caverna, non ricordando nulla della sua forma umana e convinto che sua figlia sia morta per colpa del Cavaliere Oscuro. Anche se successivamente riprende il controllo sulle sue trasformazioni, lo scienziato ritiene di aver perso un elemento del suo siero e, a causa di ciò, di non averne più la completa gestione; Langstrom si convince inoltre che sia stato il suo lato di pipistrello a uccidere la sua famiglia. Successivamente entra a far parte della Società Segreta dei Supercriminali nella serie limitata Infinite crisis.

Riappare poi con sua moglie in One year later dove però, a causa di una modifica della realtà, non ha mai avuto figli. Qui Talia al Ghul, figlia di Ra's Al Ghul, rapisce Francine e costringe Kirk a darle la formula per la trasformazione. Kirk gliela consegna e Talia la usa per trasformare i membri della Lega degli assassini in un gruppo di Man-Bats.

Poteri e abilitàModifica

In forma umana Kirk Langstrom è uno scienziato dalla mente geniale, portato soprattutto nei campi della genetica, della biochimica e della chimica.

Dopo la trasformazione Langstrom assume l'aspetto di un pipistrello umanoide: la sua forza e agilità aumentano a livelli sovrumani, le ali di cui è dotato gli consentono di volare a velocità elevate, gli artigli che gli spuntano sono tanto affilati da poter essere usati come armi e inoltre possiede il senso sonar dei pipistrelli, grazie al quale può rintracciare le sue vittime.

Man-Bat possiede inoltre un sesto senso che lo avverte dei pericoli, da lui chiamato "senso di pipistrello", che consiste in una sensazione di formicolio nella parte posteriore del cranio: assieme ai suoi riflessi sovrumani, questa abilità gli consente di eludere la maggior parte dei rischi. Maggiore è la minaccia, maggiore è il formicolio del senso di pipistrello, che può essere perfino doloroso. Man-Bat può percepire e schivare persino gli attacchi diretti a lui in modo casuale o provenienti da un'intelligenza artificiale e il suo sesto senso si può innescare anche quando è addormentato o stordito.

Altri mediaModifica

AnimazioneModifica

Serie animateModifica

Man-Bat è apparso nelle serie animate Batman e The Batman.

Film d'animazioneModifica

  • Kirk Langstrom appare anche nel film d'animazione Son of Batman del 2014.
  • Man-bat appare nel film d'animazione Batman Unlimited: Animal Instincts e Batman Unlimited: Mechs vs. Mutants.

FilmModifica

  • Man-Bat avrebbe dovuto essere l'antagonista in uno degli sceneggiature non prodotte per un terzo film di Joel Schumacher intitolato Batman Unchained[4][5], prima di essere scartato in favore dello Spaventapasseri e di Harley Quinn[5]. Man-Bat doveva essere l'antagonista principale di Batman: DarKnight di Lee Shapiro insieme allo Spaventapasseri[6]. Avrebbe dovuto essere interpretato da Mark Linn-Baker o Martin Short[7]. Nella trama prevista, Bruce Wayne ha abbandonato il mantello, mente Dick Grayson frequenta ora l'università. Nell'ateneo insegnano lo psicologo Jonathan Crane e il collega Kirk Langstrom, che si detestano. Quando Langstrom subisce una mutazione in un ratto gigante che arriva a terrorizzare la città, Batman riprende la lotta e, sconfitto il mostro, vede Crane trasformarsi nello Spaventapasseri.
  • Nel film Batman v Superman: Dawn of Justice (2016) si può vedere un essere del tutto simile a Man-Bat uscire all'improvviso dalla tomba della madre di Bruce Wayne, Martha, in quello che si scoprirà poi essere un incubo.

VideogiochiModifica

Batman: ArkhamModifica

  • Nel videogioco Batman: Arkham Origins si può notare, nella Bat-caverna, un ritaglio di giornale riguardante un "mostruoso vigilante alato", probabile riferimento a Man-Bat e in particolare al periodo in cui Langstrom riuscì a controllare la trasformazione diventando, per un breve periodo, un combattente del crimine.
  • Nel videogioco Batman: Arkham Knight appare in una missione secondaria dove lo si deve curare dopo che questi ha ucciso per sbaglio sua moglie; una volta guarito rimane sconvolto dalla perdita.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Julius Schwartz, Man of Two Worlds, Harper Paperbacks, 2000, p. 129, ISBN 978-0-380-81051-2.
  2. ^ (EN) Michael McAvennie e Hannah Dolan, DC Comics Year By Year A Visual Chronicle, su Dorling Kindersley, 2010, p. 168, ISBN 978-0-7566-6742-9.
  3. ^ (EN) The DC Comics Encyclopedia, su Dorling Kindersley Limited, 2004, p. 194, ISBN 0-7566-0592-X.
  4. ^ The Batman films stories, batman-on-film.com. URL consultato il 14 giugno 2008.
  5. ^ a b Brian Linder, In giro per Gotham, IGN, 27 luglio 2000. URL consultato il 13 novembre 2006.
  6. ^ http://batman-on-film.com/interview_lshapiro.html
  7. ^ (EN) Bill "Jett" Ramey, Interview: Lee Shapiro, su Batman-on-Film, 28 luglio 2005. URL consultato il 13 novembre 2006.
  Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics