Apri il menu principale

Management (gruppo musicale)

gruppo musicale italiano
Management
Marco Di Nardo e Luca Romagnoli.jpg
Marco Di Nardo e Luca Romagnoli nel 2016
Paese d'origineItalia Italia
GenereIndie rock[1]
Rock alternativo[2]
Post-punk[1]
Periodo di attività musicale2006 – in attività
EtichettaIsland, La Tempesta, MArteLabel
Album pubblicati4
Studio4
Sito ufficiale

Il Management (noto anche come Management del dolore post-operatorio), è un gruppo musicale italiano formatosi nel 2006 a Lanciano, in Abruzzo, composto da Luca Romagnoli (voce e autore) e Marco Di Nardo (chitarra e compositore).

Storia del gruppoModifica

Primi anni (2006–2013)Modifica

Il gruppo nasce nel 2006 tra i corridoi dell'ospedale locale dove i membri della band erano ricoverati dopo un incidente automobilistico. Dopo l'album autoprodotto Mestruazioni pubblicato per la Videoradio esordiscono ufficialmente nel 2012 con l’album Auff!! sotto l'etichetta MArteLabel e la produzione artistica di Manuele "Max Stirner" Fusaroli. Il disco uscito ufficialmente il 5 febbraio contiene dieci tracce tra cui Nei palazzi. Il primo singolo estratto è Pornobisogno, per cui viene realizzato anche un videoclip nel quale vengono montate immagini realizzate da Carmine Amoroso, che caricato sul canale ufficiale di YouTube della band, viene successivamente rimosso dallo stesso sito per "violazione della norma di YouTube sui contenuti di natura sessuale o nudità". Inoltre la quinta traccia dell'album, Amore borghese, vede la collaborazione di Emiliano Audisio dei Linea 77. L'album, in cui è forte l'influenza musicale del primo punk funk a la Gang of Four, viene valutato ottimamente dalla critica di settore.

Nel dicembre 2012 il bassista Andrea Paone viene sostituito da Luca Di Bucchianico, seguirà un lungo tour in Italia e all'estero, che li vedrà ospiti al Popkomm di Berlino e lo Sziget Festival di Budapest, fino ad arrivare al Concerto del Primo Maggio di Roma nel 2013. Luca Romagnoli sul palco prima dell'esibizione innalza un preservativo come se fosse un'ostia simulando l'eucaristia cattolica, dicendo: “Questo è il budello che uso io, che toglie le malattie dal mondo. Prendetene e usatene tutti. Fate questo, sentite a me”. Il gruppo si esibisce prima con Pornobisogno e poi Norman, ed è proprio in questo momento che la regia Rai decide di interrompere la diretta senza far terminare al gruppo l'esibizione che prevedeva tre canzoni. Accortosi di questa interruzione Luca Romagnoli decide, istintivamente, di abbassarsi pantaloni e mutande in segno di protesta. Il gesto provoca l'interruzione del concerto del gruppo con conseguente denuncia da parte dei giuristi cattolici italiani e un acceso dibattito sulla morale.[3][4]

McMAO e I Love You (2013–2016)Modifica

Con la nuova formazione il gruppo pubblica dapprima il singolo La pasticca blu dedicato all'artista Paolo Maria Cristalli e l'11 marzo 2014 il secondo album McMAO per ColorSound Indie in coproduzione con MArteLabel e distribuzione Universal Music Italia. Il disco presentato in anteprima streaming su Radio DeeJay contiene dieci brani originali e la cover Fragole buone buone di Luca Carboni, lavoro considerato più elaborato e meno irruento dei precedenti che ha visto la collaborazione artistica di Giuseppe Veneziano[3] per l'atwork e il booklet grafico. Per il tour 2013 e l'album McMAO il gruppo riceve dal M.E.I. rispettivamente il premio come "Miglior Band Live" e "Miglior Indie Band Italiana". Durante lo stesso periodo, inoltre, Romagnoli e Di Nardo cominciano a collaborare con i Voina, partecipando alla registrazione del loro debutto discografico.

Il 28 aprile 2015 il gruppo pubblica I Love You, album etichettato La Tempesta Dischi e prodotto da Giulio 'Ragno' Favero (Teatro degli Orrori / One Dimensional Man). Il disco è anticipato dai singoli Scimmie (quest'ultimo in rotazione su Virgin Radio) e Vieni all'inferno con me. Pochi giorni dopo la pubblicazione dell'album la band prende parte all'attesissimo Concerto del Primo Maggio di Taranto a sostegno dei lavoratori dell'ILVA dinanzi ad oltre 200.000 persone.

Nel giugno 2015 entrano in studio con i 99 Posse per la realizzazione di Via da qua, cover di Lou X rielaborata con il collettivo napoletano per sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema della trivellazione nell'Adriatico. Quello del 2015 sarà l'ultimo tour di Nicola Ceroli, batterista e membro fondatore della band che lascerà il gruppo per dedicarsi a progetti solisti.

Anni recenti (2016–presente)Modifica

Nel novembre 2016 viene pubblicato Naufragando primo singolo d'anticipazione al nuovo album che registra oltre tre milioni di streaming su Spotify, [5] seguito nel gennaio 2017 da un secondo singolo, Un incubo stupendo[6] il cui video viene girato interamente a Berlino. Seguirà il terzo singolo Il vento. Viene inoltre pubblicato sul canale You Tube della band un video destinato al solo fan club del brano Esagerare sempre. Il 10 marzo 2017 la band pubblica il quarto album ufficiale Un incubo stupendo per La Tempesta Dischi in collaborazione con Garrincha Dischi sotto la produzione artistica di Marco Di Nardo.

Nel luglio del 2018, il gruppo firma per la Island Records e con la produzione artistica di Antonio Filippelli realizza il brano Kate Moss, pubblicato come primo singolo estratto dal loro quinto album in studio, previsto per il 2019. Contestualmente viene tagliato il nome del gruppo, che diventa «Management».[7]

«È una scelta di “Management” siamo sempre stati contraddittori e incoerenti. Questa è la nostra forma di coerenza. Quando sei incoerente SEMPRE, diventi coerente.[7]»

(Luca Romagnoli, 2018)

Kate Moss ottiene recensioni positive da parte della critica specializzata e raggiunge la sesta posizione nella classifica italiana degli artisti indipendenti stilata dal MEI.[8] Il 21 giugno successivo, il gruppo pubblica Saturno fa l'hula hoop, prodotto da Marco Di Nardo e Marcello Grilli (del collettivo MUUT). Il relativo video in animazione diretto e disegnato dal regista Ivan D'Antonio, è tra le nomination del Best Music Video al TMFF e nella selezione ufficiale del Bit Bang Fest in Argentina.

FormazioneModifica

AttualeModifica

Ex-componentiModifica

DiscografiaModifica

Album in studio
Singoli
Video
  • 2010 – Nei palazzi, diretto da Jama Lab
  • 2012 – Pornobisogno, diretto da Carmine Amoroso e montato da Davide Pompeo
  • 2012 – Auff!, diretto e montato da Davide Pompeo[9]
  • 2012 – Irreversibile, sceneggiato, montato e girato da Luca Madonna[10]
  • 2013 – La pasticca blu , autoproduzione
  • 2015 – Vieni all'inferno con me, diretto da Luca Romagnoli & MAD
  • 2015 – Via da qua (feat. 99 Posse), diretto da Duilio Scalici
  • 2016 – Naufragando, diretto da Ivan D'antonio
  • 2017 – Un incubo stupendo diretto da Carmine Amoroso e Paolo Ferrari
  • 2017 – ll Vento, diretto da Ivan D'antonio
  • 2018 – Kate Moss, diretto da Giulia Achenza
  • 2019 – Saturno fa l'hula hoop, diretto e ideato da Ivan D'Antonio

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock