Manchester United Women Football Club

Manchester United W.F.C.
Calcio Football pictogram.svg
Manchester United logo.png
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Terza divisa
Colori sociali 600px HEX-E20E0E background HEX-F5F209 shield with circles.svg Rosso, bianco, nero
Simboli Diavolo
Dati societari
Città Broughton, Città di Salford, Grande Manchester
Nazione Inghilterra Inghilterra
Confederazione UEFA
Federazione Flag of England.svg FA
Campionato FA Women's Super League
Fondazione 2018
Proprietario Inghilterra Manchester United plc
Presidente Joel e Avram Glazer
Allenatore Inghilterra Casey Stoney
Stadio Leigh Sports Village
(12 000 posti)
Sito web www.manutd.com/en/news/women
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

Il Manchester United Women Football Club è una squadra di calcio femminile inglese con sede a Broughton, sobborgo della Città di Salford nella contea metropolitana della Grande Manchester, sezione femminile dell'omonimo club.

Fondato nel maggio 2018, partecipa alla FA Women's Super League, il primo livello del campionato inglese di calcio femminile, al quale ha avuto accesso dopo la promozione conseguita nella stagione 2018-2019.[1][2][3][4][5] Gioca le partite casalinghe al The Cliff,[6] precedentemente utilizzato come campo di allenamento dalla controparte maschile.

StoriaModifica

Nell'agosto 2015 il Manchester United, dopo aver dichiarato il suo disinteresse nel creare una propria sezione di calcio femminile, fu al centro di un dissenso da parte della stampa di settore che, dopo la conquista della terza posizione nel Mondiale di Canada 2015, accusarono il club, l'unico assieme al Southampton a non averne una, di minare con tale decisione i progressi del calcio femminile inglese.[7]

Devono passare quasi tre anni prima che la società annunci, nel marzo 2018, la sua intenzione di istituire una squadra di calcio femminile.[8] Il Manchester United Women Football Club venne così ufficialmente fondato il 28 maggio 2018, in seguito alla richiesta del club di entrare a far parte della nuova FA Women's Championship.[1][2][3][4][5][6] Ha segnato il ritorno del club al calcio femminile dopo un'assenza di tredici anni, dopo lo scioglimento da parte del Manchester United del loro assetto femminile nel 2005 per focalizzarsi sullo sviluppo della sua sezione giovanile; la scuola calcio del club continuò tuttavia, attraverso la Manchester United Foundation, la formazione di atlete del calibro di Izzy Christiansen e Katie Zelem uscite dall'United's Centre of Excellence academy.[9][10] Casey Stoney è stata nominata prima allenatrice della squadra l'8 giugno.[11]

 
La squadra schierata nella foto di rito prima dell'incontro del 7 febbraio 2019 con l'Arsenal.

In seguito all'approvazione da parte della federazione inglese nella stagione inaugurale della Women's Championship, la 2018-2019, è stato annunciato che la squadra femminile avrebbe avuto sede a Broughton, Salford, presso il campo di allenamento The Cliff, soggetto al completamento dei lavori di riqualificazione.[6] Nel frattempo, il Manchester United giocherà le proprie partite al Leigh Sports Village.[12]

La prima stagione del Manchester United si apre il 19 agosto 2018, con l'incontro di FA Women's League Cup dove, in trasferta, supera per 1-0 il Liverpool, con rete della nazionale scozzese Lizzie Arnot.[13] Tre settimane dopo il loro incontro di apertura del campionato si è concluso con la vittoria per 12-0 in casa dell'Aston Villa.[14]. Il 17 aprile 2019 lo United si è assicurato la promozione matematica in FA Women's Super League grazie alla vittoria, sempre con l'Aston Villa, per 5-0,[15] e tre giorni più tardi ha conquistato il titolo di FA Women's Championship 2018-2019 vincendo, con il risultato di 7-0, l'incontro in trasferta con il Crystal Palace.[16]

CronistoriaModifica

Cronistoria del Manchester United Women Football Club
  • 2018 - Fondazione del Manchester United Women Football Club
  • 2018-2019 - 1º posto in FA Women's Championship. Promosso in FA Women's Super League

AllenatoriModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori del Manchester United W.F.C.

CalciatriciModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatrici del Manchester United W.F.C.

PalmarèsModifica

2018-2019

OrganicoModifica

Rosa 2019-2020Modifica

Rosa, ruoli e numeri di maglia estratti dal sito societario, aggiornato al 22 luglio 2019[17]

N. Ruolo Giocatore
1   P Siobhan Chamberlain
2   D Martha Harris
3   D Alex Greenwood
4   D Amy Turner
6   C Aimee Palmer
7   A Ella Toone
9   A Jessica Sigsworth
10   C Katie Zelem
11   A Leah Galton
13   P Emily Ramsey
16   C Lauren James
N. Ruolo Giocatore
17   A Lizzie Arnot
18   A Kirsty Hanson
20   D Kirsty Smith
21   C Millie Turner
22   P Fran Bentley
  P Mary Earps
  D Abbie McManus
  C Jackie Groenen
  C Hayley Ladd
  A Jane Ross

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Manchester United get Women's Championship licence; West Ham join top flight, in BBC Sport, 28 maggio 2018. URL consultato il 29 maggio 2018.
  2. ^ a b (EN) Manchester United granted place in Women's Championship by FA, in The Independent, 28 maggio 2018. URL consultato il 29 maggio 2018.
  3. ^ a b (EN) Manchester United Women to play in FA Women's Championship next season, in ESPN, 28 maggio 2018. URL consultato il 29 maggio 2018.
  4. ^ a b (EN) Manchester United granted FA Women's Championship place with West Ham in Super League, in Sky Sports, 28 maggio 2018. URL consultato il 29 maggio 2018.
  5. ^ a b (EN) West Ham the big winners, Sunderland key losers in women’s football revamp, in The Guardian, 28 maggio 2018. URL consultato il 29 maggio 2018.
  6. ^ a b c (EN) Manchester United to join FA Women's Championship, in Manchester United W.F.C., 28 maggio 2018. URL consultato il 29 maggio 2018.
  7. ^ (EN) Sam Cunningham, Manchester United refuse to launch female team and are accused of blocking progress of women's football following World Cup, su dailymail.co.uk, 12 agosto 2015. URL consultato il 7 luglio 2018.
  8. ^ (EN) Manchester United applies to join WSL2, in Manchester United W.F.C., 21 marzo 2018. URL consultato il 29 maggio 2018.
  9. ^ (EN) United abandon women's game to focus on youth, in The Guardian, 21 febbraio 2005. URL consultato il 29 maggio 2018.
  10. ^ (EN) Manchester United take vital step forward in announcing women's team - but there's still work to be done, in The Independent, 22 marzo 2018. URL consultato il 29 maggio 2018.
  11. ^ (EN) Casey Stoney MBE appointed head coach of women's team, su ManUtd.com, Manchester United, 8 giugno 2018. URL consultato l'8 giugno 2018.
  12. ^ (EN) Manchester United Women's team set to make surprise transfer announcements, su ManchesterEveningNews.co.uk, Manchester Evening News, 18 giugno 2018. URL consultato il 18 giugno 2018.
  13. ^ (EN) Lizzie Arnot: Scotland cap hails 'amazing' late goal for Manchester United Women, su BBC Sport.co.uk, 19 agosto 2018. URL consultato il 20 agosto 2018.
  14. ^ (EN) Ciaran Kelly, Manchester United transfer news LIVE Pogba discusses Barcelona transfer as Man Utd Women thrash Aston Villa Ladies 12–0, su Manchester Evening News, 9 settembre 2018. URL consultato il 9 settembre 2018.
  15. ^ (EN) Tom Garry, Manchester United Women promoted after 5-0 victory over Aston Villa Ladies, su BBC Sport.co.uk, 17 aprile 2019. URL consultato il 17 aprile 2019.
  16. ^ (EN) Man Utd Women 7-0 Crystal Palace Ladies: Women's Championship title sealed by win, su BBC Sport.co.uk, 20 aprile 2019. URL consultato il 20 aprile 2019.
  17. ^ (EN) Manchester United Women, su manutd.com. URL consultato il 22 luglio 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica