Apri il menu principale
Barbagia del Mandrolisai
subregione
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneSardegna-Stemma.svg Sardegna
ProvinciaProvincia di Nuoro-Stemma.png Nuoro
Provincia di Oristano-Stemma.svg Oristano
Territorio
Coordinate39°59′N 9°05′E / 39.983333°N 9.083333°E39.983333; 9.083333 (Barbagia del Mandrolisai)Coordinate: 39°59′N 9°05′E / 39.983333°N 9.083333°E39.983333; 9.083333 (Barbagia del Mandrolisai)
Abitanti
ComuniAtzara (NU), Sorgono (NU), Tonara (NU), Desulo (NU), Ortueri (NU), Samugheo (OR)
Divisioni confinantiBarigadu, Barbagia di Ollolai, Barbagia di Belvì, Ogliastra
Altre informazioni
Lingueitaliano, sardo
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Barbagia del Mandrolisai – Localizzazione

Il Mandrolisai (Barbagia 'e Mandrolisai[senza fonte] in sardo) è una regione storica dalla Sardegna centrale. Ne fanno parte i comuni di Atzara, Samugheo, Sorgono, Tonara, Desulo, e Ortueri.

Indice

Geografia fisicaModifica

In questa regione si trovano le più alte cime montuose delle Barbagie e al confine con l'Ogliastra, precisamente tra Desulo e Arzana, si trova Punta La Marmora, la vetta più elevata del Gennargentu e dell'Isola.

StoriaModifica

Anticamente fu una curatoria del Giudicato di Arborea. È detta anche Barbagia d'Olisay, o Mandr-e-Olisay, dal nome del suo luogo principale. Nel 1338 erano ancora popolati i punti nominati Samiguèu, Azzàra, Leonissa, Ortuèri, Sòlgone, Spasulè.

SocietàModifica

Lingue e dialettiModifica

La tipica parlata di questa zona è chiamata Limba de mesania.

EconomiaModifica

AgricolturaModifica

Nel Mandrolisai si realizza l'omonimo vino, prodotto da un uvaggio di vitigni autoctoni di Bovale Sardo, Cannonau e Monica.

BibliografiaModifica

  • Casalis nel "Dizionario Geografico Storico Statistico Commerciale degli Stati di S.M. il Re di Sardegna" Torino 1833-1856
Controllo di autoritàVIAF (EN247386635