Apri il menu principale
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altre persone con lo stesso nome, vedi Manfredo del Vasto (disambigua).

Manfredo del Vasto, o Manfredi Incisa del Vasto (Piemonte o Liguria, ... – Savona, 1079), fratello di Bonifacio del Vasto[1] marchese di Savona e della Liguria occidentale, appartenente alla dinastia degli Aleramici, fu il padre di Adelasia del Vasto, moglie del gran conte normanno Ruggero[1].

Stemma degli Aleramici

BiografiaModifica

Manfredo (o Manfredi), appartenente alla dinastia degli Aleramici, figlio del marchese Teuto di Savona e di Berta (figlia a sua volta di Olderico Manfredi II, marchese di Torino e Susa, e di Berta d'Este) ebbe quattro fratelli, di cui era probabilmente il maggiore: Bonifacio, Anselmo, Enrico e Ottone, chierico.

Fu il padre di Adelasia del Vasto, moglie del gran conte normanno Ruggero, e di Enrico del Vasto, capo degli Aleramici di Sicilia. Ebbe anche due figlie femmine che andarono in spose a due figli illegittimi del conte normanno.

Manfredò morì, con il fratello Anselmo, di morte violenta nel 1079 [2] a Savona durante una rivolta popolare[3]. Il fratello Bonifacio divenne tutore dei figli di Manfredo, che, nel giro di pochi anni, lasciarono le terre natali per spostarsi in Sicilia nel nascente regno dei Normanni, dove acquisirono feudi e possedimenti imparentandosi con gli Altavilla.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c Ernesto Pontieri, Adelaide del Vasto, Treccani, Dizionario biografico degli Italiani
  2. ^ Erich Caspar, Gregorii VII Registrum, in Monumenta Germaniae Historica: Epistolae selectae, II/2, Berlino 1923
  3. ^ Italo Scovazzi, Filippo Noberasco, Storia di Savona, vol. I, Savona 1926, pp. 133-143.

BibliografiaModifica

  • F. Savio, Il marchese Bonifacio del Vasto e Adelaide contessa di Sicilia, in "Atti della Reale accademia delle scienze di Torino" XII (1886-87), pp. 87–105.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Aleramici di M. Lanza, su manfredilanza.it. URL consultato il 24 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 24 novembre 2012).
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie