Manhunter - Frammenti di un omicidio

film del 1986 diretto da Michael Mann

Manhunter - Frammenti di un omicidio (Manhunter) è un film del 1986 diretto da Michael Mann. È la prima apparizione in una pellicola cinematografica dello psichiatra antropofago Hannibal Lecter (qui chiamato Lecktor), reso celebre dal film Il silenzio degli innocenti.

Manhunter - Frammenti di un omicidio
Manhunter.png
Will Graham (William Petersen) in una scena del film
Titolo originaleManhunter
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1986
Durata119 min
Generethriller, drammatico, giallo, poliziesco
RegiaMichael Mann
SoggettoThomas Harris (romanzo)
SceneggiaturaMichael Mann
ProduttoreRichard Roth
Produttore esecutivoBernard Williams, Dino De Laurentiis (non accreditato)
Casa di produzioneDe Laurentiis Entertainment Group
FotografiaDante Spinotti
MontaggioDov Hoenig
Effetti specialiJoe Digaetano
MusicheThe Reds, Michel Rubini
ScenografiaMel Bourne, Jack Blackman
CostumiColleen Atwood
TruccoJohn Caglione Jr., Doug Draxler, Stefano Fava, Gene Whitman
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

TramaModifica

Will Graham è un ex profilatore criminale dell'FBI, ritiratosi a seguito di un crollo mentale dopo essere stato attaccato da un serial killer cannibale, il dottor Hannibal Lecktor, che ha catturato. Graham viene avvicinato nella sua casa in Florida dal suo ex superiore dell'FBI Jack Crawford, che sta cercando aiuto per un nuovo caso di serial killer. Promettendo a sua moglie che non farà altro che esaminare le prove e non rischiare danni fisici, Graham accetta di visitare la scena del crimine più recente ad Atlanta, dove cerca di entrare nella mentalità dell'assassino, soprannominato la "Fatina dei denti" dalla polizia per il segni di morsi lasciati sulle sue vittime.

Dopo aver trovato le impronte digitali dell'assassino, Graham incontra Crawford e vengono avvicinati dal giornalista scandalistico Freddy Lounds. Graham fa visita a Lecktor, un ex psichiatra, nella sua cella e gli chiede di conoscere le motivazioni dell'assassino. Dopo una conversazione tesa, Lecktor accetta di guardare il fascicolo del caso. Più tardi, Lecktor ottiene con l'inganno l'indirizzo di casa di Graham mentre apparentemente fa una telefonata al suo avvocato.

Graham si reca sulla prima scena del crimine a Birmingham, in Alabama. Viene contattato da Crawford, che mette in contatto Graham con Frederick Chilton, il direttore di Lecktor, che ha trovato una nota negli effetti personali di Lecktor. Si rendono conto che proviene dalla "fatina dei denti", esprimendo ammirazione per Lecktor e interesse per Graham. Crawford porta Graham all'Accademia dell'FBI a Quantico, dove viene analizzata una sezione mancante della nota per determinare cosa ha rimosso Lecktor. Scoprono un'istruzione per comunicare attraverso la sezione degli annunci personali del National Tattler, il giornale di Lounds.

L'FBI intende piazzare una pubblicità falsa per sostituire quella di Lecktor, ma senza il codice del libro corretto la fatina dei denti saprà che è falso. Lasciano che l'annuncio venga pubblicato così com'è e Graham organizza un'intervista con Lounds, fornendo un profilo falso e dispregiativo della Fatina dei denti per incitarlo. Dopo che un'operazione di puntura non riesce a catturare l'assassino, Lounds viene rapito dalla fatina dei denti. Lounds è costretto a registrare una dichiarazione prima di essere dato alle fiamme su una sedia a rotelle, il suo corpo in fiamme rotolato nel parcheggio del National Tattler come avvertimento.

L'FBI decodifica il messaggio in codice di Lecktor alla fatina dei denti: è l'indirizzo di casa di Graham con l'istruzione di uccidere Graham e la sua famiglia. Graham si precipita a casa per trovare la sua famiglia al sicuro ma terrorizzata. Dopo che l'FBI ha trasferito la famiglia di Graham in una casa sicura, Graham spiega a suo figlio Kevin perché si è ritirato in precedenza.

Al suo lavoro in un laboratorio cinematografico di St. Louis, Francis Dollarhyde, la fatina dei denti, si avvicina a una collega cieca, Reba McClane, e le offre un passaggio a casa. Vanno a casa di Dollarhyde, dove Reba è ignara del fatto che Dollarhyde sta guardando filmati delle sue prossime vittime pianificate. Lei lo bacia e fanno sesso. La notte seguente, Graham si rende conto che gli omicidi della fatina dei denti sono guidati da un desiderio di accettazione. Nel frattempo, Dollarhyde osserva Reba mentre viene scortata a casa da un altro collega. Uccide l'uomo e rapisce Reba.

Alla ricerca di un collegamento tra le famiglie assassinate, Graham si rende conto che l'assassino deve aver visto i loro filmati amatoriali; ha portato tronchesi in una casa con un lucchetto in un home video. Graham e Crawford identificano il laboratorio di St. Louis dove sono stati elaborati i film. Dopo aver determinato quali dipendenti hanno visto questi film, lui e Crawford viaggiano con una scorta della polizia a casa di Dollarhyde. All'interno, Dollarhyde si prepara ad uccidere Reba con un pezzo di vetro, mentre la polizia si riunisce. Vedendo che Dollarhyde ha qualcuno con sé, Graham si lancia attraverso una finestra. Viene sottomesso da Dollarhyde, che recupera un fucile e spara a due agenti di polizia. Ferito nello scontro a fuoco, Dollarhyde torna in cucina, dove viene ucciso da Graham. Graham, Reba e Crawford sono assistiti dai paramedici e Graham torna a casa dalla sua famiglia.

RemakeModifica

È stato girato un remake sedici anni dopo dal titolo Red Dragon, che è anche il titolo originale del libro di Thomas Harris Il delitto della terza luna, dal quale sono tratti entrambi i film.

RiconoscimentiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN200815425 · GND (DE4762414-0 · BNF (FRcb14293454p (data)
  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema