Apri il menu principale
manifestolibri
StatoItalia Italia
Fondazione1991 a Roma
Sede principaleRoma
Gruppoil manifesto
Prodottieditoria
Sito web

La casa editrice manifestolibri è stata fondata nel 1991[1], all'interno delle iniziative editoriali aggiuntive del quotidiano il manifesto.

Le sue pubblicazioni riguardano soprattutto tematiche di storia, politica, filosofia, antropologia, sociologia[1] ma anche occasionali incursioni nel fantastico[2] con un catalogo che ha raggiunto la consistenza di circa 600 titoli negli anni 2010[3].

La distribuzione, sul territorio nazionale, è affidata alla Messaggerie Libri Spa, a cui si affianca un canale parallelo di vendita diretta che si serve della visibilità sulle pagine del quotidiano il manifesto e della partecipazioni a manifestazioni politiche e culturali[3].

Tra gli autori pubblicati figurano intellettuali come Toni Negri[4][5], Slavoj Žižek[6], John Holloway[7], Giovanni Arrighi, Immanuel Wallerstein, Augusto Illuminati, Stefano Petrucciani. Sono state pubblicate opere sia di collaboratori storici del quotidiano come Giuliana Sgrena[8], Luigi Pintor, Rossana Rossanda, Lucio Magri che di attuali collaboratori come Benedetto Vecchi, Simone Pieranni, Roberto Ciccarelli, Marco Bascetta, Tommaso Di Francesco.

NoteModifica

  1. ^ a b E. Mondello, Roma noir 2005: tendenze di un nuovo genere metropolitano, Robin Edizioni IT, 2005, p. 150, ISBN 9788873711988. URL consultato il 18 febbraio 2018.
  2. ^ Manifestolibri, su www.fantascienza.com. URL consultato il 18 febbraio 2018.
  3. ^ a b Case editrice. La talpa di manifestolibri, dal sito ufficiale.
  4. ^ Antonio Negri, Marx oltre Marx, Manifestolibri, 2016, ISBN 9788872858516. URL consultato il 18 febbraio 2018.
  5. ^ Antonio Negri, Descartes politico o della ragionevole ideologia, Manifestolibri, 2011, ISBN 9788872856543. URL consultato il 18 febbraio 2018.
  6. ^ Slavoj Žižek, Distanza di sicurezza: cronache del mondo rimosso, Manifestolibri, 2005, ISBN 9788872853818. URL consultato il 18 febbraio 2018.
  7. ^ John Holloway, Che fine ha fatto la lotta di classe?, Manifestolibri, 2007, ISBN 9788872854853. URL consultato il 18 febbraio 2018.
  8. ^ Giuliana Sgrena, Il fronte Iraq: diario di una guerra permanente, Manifestolibri, 2004, ISBN 9788872853313. URL consultato il 18 febbraio 2018.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN147966756 · LCCN (ENn86747427 · BNF (FRcb140162405 (data) · WorldCat Identities (ENn86-747427