Manlio De Angelis

attore, doppiatore e direttore del doppiaggio italiano (1935-2017)

Manlio De Angelis (Roma, 9 gennaio 1935Olbia, 3 luglio 2017) è stato un attore, doppiatore e direttore del doppiaggio italiano.

BiografiaModifica

Figlio del doppiatore Gualtiero De Angelis, iniziò la sua carriera come attore all'inizio degli anni '60, e interpretò un generale russo nel film La donna, il sesso e il superuomo. È stato molto attivo come doppiatore e direttore del doppiaggio, famoso per aver doppiato Alan Arkin, Richard Dreyfuss e Joe Pesci in molti dei loro film. Ha anche doppiato lo sceriffo Martin Brody (interpretato da Roy Scheider) nei primi 2 film della serie di Lo squalo e anche David Starsky (interpretato da Paul Michael Glaser) in Starsky & Hutch. Tra i suoi ruoli nel mondo dell'animazione vi sono quelli di Fra Tuck in Robin Hood e Yosemite Sam in Chi ha incastrato Roger Rabbit.

Era il padre dei doppiatori Vittorio De Angelis e Eleonora De Angelis. Suo fratello Enrico De Angelis era un membro del Quartetto Cetra.

Nel luglio 2006, vinse il premio "Leggio d'oro alla carriera per la direzione del doppiaggio".[1] Morì a Porto Rotondo, nella provincia di Olbia il 3 luglio 2017 all'età di 82 anni. Fu sepolto presso il Cimitero Flaminio. Suo figlio Vittorio era morto per un infarto due anni prima.

DoppiaggioModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

AnimazioneModifica

Direzione del doppiaggioModifica

Oltre ad essere stato sin dagli anni sessanta un prolifico doppiatore, Manlio de Angelis fu molto attivo anche come direttore del doppiaggio.[2]

Filmografia parzialeModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

NoteModifica

  1. ^ Il Palmarès 2006, su leggiodoro.it. URL consultato il 15 aprile 2015 (archiviato dall'url originale l'8 febbraio 2015).
  2. ^ La pagina di Manlio de Angelis, su antoniogenna.net. URL consultato il 28 gennaio 2020.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica