Mansfeld (famiglia)

Mansfeld
Mansfeld-St-Wappen.png
StatoMansfeld
Data di fondazioneX secolo
Rami cadettiMansfeld-Vorderort, Mansfeld-Mittelort, Mansfeld-Hinterort

I conti di Mansfeld appartenevano a una delle più antiche linee nobili della Germania. Le loro terre, erette nella contea dell'Impero dal 1580, si estendevano nella metà settentrionale di Hassegau, lungo le pendici orientali del massiccio di Hartz. Coprono approssimativamente i confini dei distretti scomparsi di Circondario del Mansfelder Land, Merseburg-Querfurt e Sangerhausen, e quindi la maggior parte dell'attuale Circondario di Mansfeld-Harz Meridionale nella Sassonia-Anhalt.

Mansfeld nel 1650

I conti di Mansfeld fondarono la loro fortuna nelle miniere di rame della regione di Eisleben, scoperte all'inizio del XIII secolo e di cui gli imperatori germanici riconobbero loro l'esclusività in due occasioni.

La linea maschile si estinse nel 1780. I possedimenti della Germania centrale, già vassalli di Sassonia per lungo tempo, furono divisi tra la Sassonia elettorale e il Regno di Prussia.

La casa di Mansfeld ebbe diversi vescovi (compresi due arcivescovi) e cavalieri del Toson d'Oro. I rami più giovani si allearono con i conti Stolberg, i duchi di Brunswick e Württemberg, i principi della casa di Anhalt, i margravi di Brandeburgo e la casa reale di Danimarca.

Esponenti illustriModifica

BibliografiaModifica

  • (DE) H. Beyer, Neues allgemeines Archiv für die Geschichte des Preußischen Staats, vol. 2: Urkundliche Beiträge zur Geschichte der Grafen von Mansfeld, Berlin, Posen et Bromberg, 1836, p. 149–160.
  • (DE) Eusebius Christian Francke, Historie der Grafschaft Manßfeld. Nebst einer genauen und ausführlichen Genealogisch-Historischen Beschreibung der Manßfeldischen Grafen und Herren, aller Stämme und Linien, Leipzig, 1723.
  • (DE) Johann Georg Friedrich von Hagen, Münzbeschreibung des gräflich und fürstlichen Hauses Mansfeld, Nuremberg, Martin Jacob Bayerische Buchhandlung, 1778.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN50023792 · LCCN (ENn84210313 · GND (DE118890921 · CERL cnp00541500 · WorldCat Identities (ENviaf-50023792
  Portale Storia di famiglia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di storia di famiglia