Manuel Neuer

calciatore tedesco

Manuel Peter Neuer ([ˈmɑːnwəl ˈnɔɪ̯ɐ]; Gelsenkirchen, 27 marzo 1986) è un calciatore tedesco, portiere del Bayern Monaco e della nazionale tedesca, delle quali è capitano. Con la maglia della nazionale si è laureato campione del mondo nel 2014.

Manuel Neuer
20180602 FIFA Friendly Match Austria vs. Germany Manuel Neuer 850 0723.jpg
Neuer con la nazionale tedesca nel 2018
Nazionalità Germania Germania
Altezza 193[1] cm
Peso 92[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Squadra Bayern Monaco
Carriera
Giovanili
1991-2005Schalke 04
Squadre di club1
2003-2006Schalke 04 II26 (-25)
2006-2011Schalke 04155 (-154)
2011-Bayern Monaco319 (-237)
Nazionale
2004Germania Germania U-181 (-2)
2004-2005Germania Germania U-1911 (-13)
2005-2006Germania Germania U-204 (-4)
2006-2009Germania Germania U-2120 (-11)
2009-Germania Germania116 (-111)
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Bronzo Sudafrica 2010
Oro Brasile 2014
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Bronzo Polonia-Ucraina 2012
Bronzo Francia 2016
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Oro Svezia 2009
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 9 ottobre 2022

Considerato uno dei portieri migliori di tutti i tempi,[2][3][4][5] con i club ha vinto dieci campionati tedeschi consecutivi (dal 2012-13 al 2021-22), sei Coppe di Germania (2010-11, 2012-13, 2013-14, 2015-16, 2018-19 e 2019-20), una Coppa di Lega tedesca (2005), sei Supercoppe di Germania (2012, 2016, 2017, 2018, 2020 e 2021), due UEFA Champions League (2012-13 e 2019-20), due Supercoppe UEFA (2013 e 2020) e due Coppa del mondo per club FIFA (2013 e 2020).

Con la nazionale tedesca ha partecipato a tre Mondiali (2010, 2014 e 2018) e tre Europei (2012, 2016 e 2020), vincendo il Mondiale nel 2014. Con la nazionale Under-21 ha vinto un Europeo di categoria nel 2009.

A livello individuale è stato eletto 5 volte miglior portiere dell'anno IFFHS, quattro volte consecutive (dal 2013 al 2016) e una nel 2020;[6] al suo attivo anche due secondi posti, ottenuti nel 2011[7] e nel 2017.[8] Nel 2014 si è classificato terzo dietro a Cristiano Ronaldo e Lionel Messi nella graduatoria del Pallone d'oro FIFA; nello stesso anno ha vinto il Guanto d'oro del Mondiale. Nel 2020 è stato premiato come miglior portiere dell'anno in Champions League[9] e miglior portiere dell'anno della FIFA. È stato inserito quattro volte nella Squadra dell'anno FIFA (dal 2013 al 2016), tre volte nella Squadra dell'anno UEFA (dal 2013 al 2015) e nella Squadra della stagione della UEFA Champions League (2013-14, 2015-16 e 2019-20) e una volta ciascuna nella squadra ideale dell'Europeo (2012) e in quella del Mondiale (2014).

BiografiaModifica

Neuer è nato a Gelsenkirchen e ha frequentato la Gesamtschule Berger Feld, come Mesut Özil e altri calciatori famosi. Suo fratello Marcel è un arbitro di calcio e attualmente arbitra in Verbandsliga.[10] La sua fonte di ispirazione, fin da piccolo, è stata l'ex portiere dello Schalke 04 e della nazionale tedesca Jens Lehmann.

È di fede cattolica e supporta un gruppo di cattolici di Gelsenkirchen che si occupa di campagne contro la povertà infantile. Inoltre sostiene un'associazione giovanile diretta da amigoniani.

Ha una fondazione, chiamata Manuel Neuer Kids Foundation, che si occupa di aiutare i bambini più bisognosi.

Dopo una relazione con Kathrin Glich, durata fino al 2014, nel 2015 ha iniziato una relazione con Nina Weiss. I due si sono sposati prima con rito civile a Tannheim, in Austria, il 21 maggio 2017[11] e poi con rito religioso a Monopoli, in Italia, il 10 giugno dello stesso anno.[12] All'inizio del 2020 la coppia si è separata. In seguito ha iniziato una relazione con Anika Bissel.

Nella cultura di massaModifica

Nel novembre 2011 ha partecipato a Wer wird Millionär?, la versione tedesca del programma televisivo Chi vuol essere milionario?, in onda su RTL Television. Durante la puntata, Neuer è riuscito a vincere 500 000 euro.

Caratteristiche tecnicheModifica

 
Neuer para un rigore a Juan Manuel Mata nella finale di Champions League 2011-2012

Portiere dotato di notevoli riflessi nonostante il fisico massiccio,[4][13] Neuer ha nella moderna interpretazione del ruolo la propria caratteristica distintiva: non limita il proprio raggio d'azione all'area di rigore, ma agisce abitualmente da libero aggiunto, contribuendo a costruire il gioco e ad arginare i tentativi di contropiede, permettendo alla linea difensiva di mantenere una posizione avanzata.[3][14][15][16]

Freddo,[17] sicuro nelle uscite,[13] preciso nei rilanci e dotato di un ottimo controllo palla (a detta di Joachim Löw «potrebbe giocare a centrocampo»),[4] è abile nel parare i rigori ed anche nel calciarli, pregio inusuale per un portiere.[4]

CarrieraModifica

ClubModifica

Schalke 04Modifica

 
Neuer in allenamento con lo Schalke 04 nel 2010

Neuer, approdato allo Schalke 04 nel 1991, ha militato in tutte le rappresentative giovanili della squadra di Gelsenkirchen. È passato in prima squadra nella stagione 2005-2006, debuttando in Bundesliga il 19 agosto 2006 in Alemannia Aachen-Schalke 04 (0-1) e divenendo in seguito titolare, al posto del più anziano Frank Rost.

Ha debuttato in Champions League il 18 settembre 2007 in Schalke 04-Valencia (0-1). Il 5 marzo 2008 è stato protagonista della qualificazione ai quarti di Champions League 2007-2008 della sua squadra contro il Porto, realizzando diverse parate nei 120' e neutralizzando 2 dei 3 tiri di rigore calciati dai padroni di casa, meritandosi così il titolo di migliore in campo.[18]

Nell'agosto 2010, dopo la cessione di Heiko Westermann all'Amburgo, è diventato capitano dello Schalke 04.[19] La stagione 2010-2011, nonostante un saldo negativo in fatto di reti subite (63 reti subite in 53 partite giocate), è stata molto positiva per lui: sebbene lo Schalke 04 si sia classificato al 14º posto in campionato, è arrivato sino alle semifinali di Champions League, dove è stato eliminato dal Manchester United, vincente per 2-0 a Gelsenkirchen (partita in cui Neuer è stato autore, nonostante la sconfitta, di un'ottima prestazione)[20] e per 4-1 a Manchester. Inoltre ha vinto il suo secondo trofeo con la maglia dello Schalke 04, la Coppa di Germania, battendo in finale il Duisburg per 5-0.[21]

Bayern MonacoModifica

2011-2016Modifica

Il 1º giugno 2011 Neuer è stato acquistato per 30 milioni di euro dal Bayern Monaco, con cui ha sottoscritto un contratto di 5 anni.[22] Questo trasferimento ha provocato malumore tra alcuni tifosi dello Schalke, che hanno simulato l'impiccagione di un manichino a suo nome con la maglia del Bayern.[23] Al tempo stesso alcuni tifosi del Bayern, che già lo osteggiavano in precedenza, hanno intimato a Neuer il rispetto di una serie di regole fra cui il divieto di cantare l'inno del Bayern, di baciare la maglia e di avvicinarsi alla curva sud dell'Allianz Arena.[24]

 
Neuer durante una sessione di allenamento con il Bayern Monaco nel 2017

Ha esordito con il Bayern il 1º agosto 2011 nella partita valida per il primo turno della Coppa di Germania 2011-2012 vinta per 3-0 in casa dell'Eintracht Braunschweig.[25] Dopo il gol subito nella prima gara della Bundesliga 2011-2012 contro il Borussia Mönchengladbach, Neuer ha mantenuto inviolata la porta dei bavaresi per le successive 12 partite;[26] la sua imbattibilità si è fermata a quota 1.147 minuti, quando, nella gara di Champions League contro il Napoli, il compagno di squadra Badstuber ha realizzato un autogol.[27] In occasione della semifinale di ritorno di Champions League, disputata il 25 aprile 2012 al Bernabéu contro il Real Madrid, Neuer, dopo il 2-1 dei madrileni nei tempi regolamentari e supplementari, ha parato 2 dei 4 tiri di rigore della squadra spagnola (a Cristiano Ronaldo e Kaká, più un altro calciato alto da Sergio Ramos) contribuendo alla qualificazione alla finale della manifestazione.[28] Durante la finale contro il Chelsea, decisa ai tiri di rigore, Neuer ha respinto un rigore a Mata per poi presentarsi poco dopo sul dischetto realizzando il terzo tiro della propria squadra;[29] ciò non è comunque bastato per aggiudicarsi la coppa in quanto la squadra inglese è riuscita a concludere la serie dei rigori con il punteggio di 4-3.[30]

All'inizio della stagione 2012-2013 ha vinto il suo primo trofeo con il Bayern Monaco grazie al successo per 2-1 ottenuto contro il Borussia Dortmund nella Supercoppa di Germania 2012,[31] mentre nel finale della stessa ha vinto anche la Bundesliga con 6 turni d'anticipo rispetto alla fine del torneo (un record per il massimo campionato tedesco)[32] e il 25 maggio 2013 la Champions League in seguito al successo per 2-1 ottenuto a Londra dal Bayern Monaco ancora sulla squadra di Dortmund.[33] Una settimana più tardi ha concluso l'annata conquistando il quarto trofeo stagionale, la Coppa di Germania 2012-2013, ottenuta grazie al successo nella finale di Berlino per 3-2 contro lo Stoccarda.[34] Grazie a questo successo, inoltre, la squadra di Monaco di Baviera è diventata la prima tedesca a ottenere il treble Bundesliga-Coppa di Germania-Champions League.[35]

Il 30 agosto 2013 con il Bayern Monaco ha vinto la Supercoppa UEFA; dopo l'1-1 nei tempi regolamentari e il 2-2 dei supplementari, nel corso dei tiri di rigore Neuer ha parato a Lukaku l'ultimo tentativo del Chelsea, sancendo così la vittoria della propria squadra.[36][37] Nel corso dell'annata con la squadra bavarese ha conquistato anche altri tre titoli: la Coppa del mondo per club,[38] senza subire gol in entrambe le gare giocate, la Bundesliga, vinta con 7 giornate d'anticipo migliorando così il record stabilito l'anno precedente,[39] e infine la Coppa di Germania battendo in finale il Borussia Dortmund dopo i supplementari.[40]

Nella stagione 2014-2015 riesce a mantenere la propria porta imbattuta in campionato per 689' (sette giornate consecutive tra il 30 agosto e il 1º novembre 2014). Il 26 aprile 2015 vince il terzo campionato di fila con il Bayern,[41] mentre in Champions League e in Coppa di Germania si ferma in semifinale. Nell'annata 2015-2016 consegue il double campionato-Coppa di Germania ma in Champions League arriva un'altra eliminazione in semifinale.

Dal 2016Modifica

Nella stagione 2016-2017 conquista ancora il campionato, venendo eliminato in Coppa di Germania in semifinale e in Champions League ai quarti. Nel corso dell'annata, il 19 aprile 2017, si infortuna al piede e resta fermo per 4 mesi.[42] Tornato ad allenarsi il 21 agosto, dopo neanche un mese, il 18 settembre, si infortuna di nuovo allo stesso piede ma stavolta deve rimanere fermo oltre 10 mesi.[43] Nella stagione 2017-2018 l'unico successo principale è quello in campionato, perché in Coppa di Germania i bavaresi perdono l'ultimo atto della manifestazione mentre in Champions League escono in semifinale.

Nell'annata 2018-2019 centra il doppio obiettivo campionato-Coppa di Germania, mitigando la delusione per una precoce eliminazione in Champions League agli ottavi di finale.

Nella stagione 2019-2020 offre un rendimento altissimo ed è tra i maggiori protagonisti del secondo treble della storia del Bayern Monaco: conquistati il campionato e la Coppa di Germania, il 23 agosto 2020 alza la seconda Champions League della sua carriera, la prima da capitano, dopo aver battuto in finale il Paris Saint-Germain per 1-0.[44] Nell'ottobre successivo viene premiato come miglior portiere della Champions League 2019-2020[9] e a dicembre come miglior portiere dell'anno della FIFA. L'11 febbraio 2021 vince la Coppa del mondo per club, battendo in finale il Tigres UANL.

NazionaleModifica

Under-21Modifica

Considerato, insieme a René Adler, uno dei più talentuosi tra i giovani portieri tedeschi,[45][46] appena prima di disputare la sua prima partita in Bundesliga è stato convocato nella nazionale Under-21, con cui ha esordito il 15 agosto 2006, disputando il secondo tempo della partita contro i pari età dell'Olanda (2-2).

Nel 2009 ha partecipato all'Europeo Under-21, vinto dalla Germania, dove ha giocato tutte le 5 partite dei tedeschi subendo un solo gol nella terza e ultima partita della fase a gironi contro l'Inghilterra.

Nazionale maggioreModifica

 
Neuer in uscita su Gonzalo Higuaín durante la finale del campionato del mondo 2014 tra Germania e Argentina

Il 31 agosto 2007, quando ancora militava nella selezione Under-21, ha ricevuto la sua prima chiamata in nazionale maggiore dal CT Joachim Löw come quarto portiere dietro Lehmann, Hildebrand e Enke per un test atletico tenutosi il 4 settembre a Colonia.[47] Esordirà il 2 giugno 2009, pochi giorni prima di disputare gli Europei con l'Under-21, nella partita amichevole vinta per 7-2 a Dubai contro gli Emirati Arabi Uniti.[48]

Nel 2010 è stato selezionato per il Mondiale in Sudafrica, dove viene schierato titolare in tutte le partite disputate dalla Germania che ha concluso la rassegna al terzo posto, subendo 3 reti in 6 gare e mantenendo la porta inviolata in altrettante occasioni. Non ha disputato la finalina di consolazione contro l'Uruguay, vinta per 3-2, in cui Löw ha preferito schierare in porta Hans-Jörg Butt,[49][50] all'ultima partita in nazionale.[51]

Nel maggio 2012 è stato convocato da Löw per l'Europeo 2012 in Polonia e Ucraina, in cui la nazionale tedesca è stata sconfitta in semifinale dall'Italia per 2-1.[52] In totale nel corso della manifestazione ha giocato 5 partite subendo 6 reti.

Convocato per il Mondiale 2014, manifestazione in cui gioca da titolare tutti gli incontri disputati dalla nazionale tedesca, il 13 luglio 2014 si laurea campione del mondo dopo la vittoria in finale sull'Argentina per 1-0, ottenuta grazie al gol decisivo di Mario Götze durante i tempi supplementari.[53] Viene inoltre eletto miglior portiere della manifestazione.[54][55]

È titolare anche all'Europeo 2016 in Francia, in cui la Germania si arrende alla Francia in semifinale.

Nel Mondiale 2018 ricopre il ruolo di capitano e portiere titolare. La Germania viene eliminata nella prima fase finale, avendo terminato all'ultimo posto del proprio girone, con Neuer che subisce quattro reti in tre partite.

Convocato per gli Europei nel 2021, il 7 giugno, in occasione dell'amichevole pre-manifestazione vinta 7-1 contro la Lettonia,[56] raggiunge quota 100 presenze con la selezione tedesca.[57]

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 9 ottobre 2022.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2003-2004   Schalke 04 II RL 1 -1 - - - - - - - - - 1 -1
2004-2005 OL 1 0 - - - - - - - - - 1 0
2005-2006 OL 20 -21 - - - - - - - - - 20 -21
2006-2007 OL 3 -3 - - - - - - - - - 3 -3
2008-2009 RL 1 0 - - - - - - - - - 1 0
Totale Schalke 04 II 26 -25 - - - - - - 26 -25
2005-2006   Schalke 04 BL 0 0 CG 0 0 UCL+CU 0 0 - - - 0 0
2006-2007 BL 27 -21 CG 0 0 CU 0 0 - - - 27 -21
2007-2008 BL 34 -32 CG 3 -1 UCL 10 -7 CLG 3 -3 50 -43
2008-2009 BL 27 -26 CG 2 -2 CU 5 -7 - - - 34 -35
2009-2010 BL 34 -31 CG 5 -1 - - - - - - 39 -32
2010-2011 BL 34 -44 CG 6 -3 UCL 12 -14 SG 1 -2 53 -63
Totale Schalke 04 156 -154 16 -7 27 -28 4 -5 203 -194
2011-2012   Bayern Monaco BL 33 -22 CG 5 -6 UCL 14 -9 - - - 52 -37
2012-2013 BL 31 -18 CG 5 -3 UCL 13 -11 SG 1 -1 50 -33
2013-2014 BL 31 -18 CG 5 -1 UCL 12 -13 SG+SU+Cmc 0+1+2 0 + -2 + 0 51 -34
2014-2015 BL 32 -18 CG 5 -3 UCL 12 -13 SG 1 -2 50 -36
2015-2016 BL 34 -16 CG 5 -1 UCL 11 -11 SG 1 -1 51 -29
2016-2017 BL 26 -13 CG 4 -1 UCL 9 -11 SG 1 0 40 -25
2017-2018 BL 3 -2 CG 0 0 UCL 1 0 SG 0 0 4 -2
2018-2019 BL 26 -23 CG 3 -1 UCL 8 -8 SG 1 0 38 -32
2019-2020 BL 33 -31 CG 6 -8 UCL 11 -8 SG 1 -2 51 -49
2020-2021 BL 33 -42 CG 1 -2 UCL 8 -8 SG+SU+Cmc 1+1+2 -2 + -1 + 0 46 -55
2021-2022 BL 28 -26 CG 1 -5 UCL 9 -6 SG 1 -1 39 -38
2022-2023 BL 9 -8 CG 0 0 UCL 3 0 SG 1 -3 13 -11
Totale Bayern Monaco 319 -237 40 -31 111 -98 15 -15 485 -381
Totale carriera 501 -415 56 -38 138 -126 19 -20 714 -600

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Germania
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
2-6-2009 Dubai Emirati Arabi Uniti   2 – 7   Germania Amichevole -2
18-11-2009 Gelsenkirchen Germania   2 – 2   Costa d'Avorio Amichevole -2
13-5-2010 Aquisgrana Germania   3 – 0   Malta Amichevole -
29-5-2010 Budapest Ungheria   0 – 3   Germania Amichevole -
3-6-2010 Francoforte Germania   3 – 1   Bosnia ed Erzegovina Amichevole -1
13-6-2010 Durban Germania   4 – 0   Australia Mondiali 2010 - 1º turno -
18-6-2010 Port Elizabeth Germania   0 – 1   Serbia Mondiali 2010 - 1º turno -1
23-6-2010 Johannesburg Ghana   0 – 1   Germania Mondiali 2010 - 1º turno -
27-6-2010 Bloemfontein Germania   4 – 1   Inghilterra Mondiali 2010 - Ottavi di finale -1
3-7-2010 Città del Capo Argentina   0 – 4   Germania Mondiali 2010 - Quarti di finale -
7-7-2010 Durban Germania   0 – 1   Spagna Mondiali 2010 - Semifinale -1
3-9-2010 Bruxelles Belgio   0 – 1   Germania Qual. Euro 2012 -
3-9-2010 Colonia Germania   6 – 1   Azerbaigian Qual. Euro 2012 -1
8-10-2010 Berlino Germania   3 – 0   Turchia Qual. Euro 2012 -
12-10-2010 Astana Kazakistan   0 – 3   Germania Qual. Euro 2012 -
9-2-2011 Dortmund Germania   1 – 1   Italia Amichevole -1
26-3-2011 Kaiserslautern Germania   4 – 0   Kazakistan Qual. Euro 2012 -
29-5-2011 Sinsheim Germania   2 – 1   Uruguay Amichevole -1
3-6-2011 Vienna Austria   1 – 2   Germania Qual. Euro 2012 -1
7-6-2011 Baku Azerbaigian   1 – 3   Germania Qual. Euro 2012 -1
10-8-2011 Stoccarda Germania   3 – 2   Brasile Amichevole -2
2-9-2011 Gelsenkirchen Germania   6 – 2   Austria Qual. Euro 2012 -2
7-10-2011 Istanbul Turchia   1 – 3   Germania Qual. Euro 2012 -1
11-10-2011 Düsseldorf Germania   3 – 1   Belgio Qual. Euro 2012 -1
15-11-2011 Amburgo Germania   3 – 0   Paesi Bassi Amichevole -
31-5-2012 Lipsia Germania   2 – 0   Israele Amichevole -
9-6-2012 Leopoli Germania   1 – 0   Portogallo Euro 2012 - 1º turno -
13-6-2012 Charkiv Paesi Bassi   1 – 2   Germania Euro 2012 - 1º turno -1
17-6-2012 Leopoli Danimarca   1 – 2   Germania Euro 2012 - 1º turno -1
22-6-2012 Danzica Germania   4 – 2   Grecia Euro 2012 - Quarti di finale -2
28-6-2012 Varsavia Germania   1 – 2   Italia Euro 2012 - Semifinale -2
7-9-2012 Hannover Germania   3 – 0   Fær Øer Qual. Mondiali 2014 -
11-9-2012 Vienna Austria   1 – 2   Germania Qual. Mondiali 2014 -1
12-10-2012 Dublino Irlanda   1 – 6   Germania Qual. Mondiali 2014 -1
16-10-2012 Berlino Germania   4 – 4   Svezia Qual. Mondiali 2014 -4
14-11-2012 Amsterdam Paesi Bassi   0 – 0   Germania Amichevole -
22-3-2013 Astana Kazakistan   0 – 3   Germania Qual. Mondiali 2014 -
26-3-2013 Norimberga Germania   4 – 1   Kazakistan Qual. Mondiali 2014 -1
14-8-2013 Kaiserslautern Germania   3 – 3   Paraguay Amichevole -3
6-9-2013 Monaco di Baviera Germania   3 – 0   Austria Qual. Mondiali 2014 -
10-9-2013 Tórshavn Fær Øer   0 – 3   Germania Qual. Mondiali 2014 -
11-10-2013 Colonia Germania   3 – 0   Irlanda Qual. Mondiali 2014 -
15-10-2013 Solna Svezia   3 – 5   Germania Qual. Mondiali 2014 -3
15-11-2013 Milano Italia   1 – 1   Germania Amichevole -1
5-3-2014 Stoccarda Germania   1 – 0   Cile Amichevole -
16-6-2014 Salvador Germania   4 – 0   Portogallo Mondiali 2014 - 1º turno -
21-6-2014 Fortaleza Germania   2 – 2   Ghana Mondiali 2014 - 1º turno -2
26-6-2014 Recife Stati Uniti   0 – 1   Germania Mondiali 2014 - 1º turno -
30-6-2014 Porto Alegre Germania   2 – 1 dts   Algeria Mondiali 2014 - Ottavi di finale -1
4-7-2014 Rio de Janeiro Francia   0 – 1   Germania Mondiali 2014 - Quarti di finale -
8-7-2014 Belo Horizonte Brasile   1 – 7   Germania Mondiali 2014 - Semifinale -1
13-7-2014 Rio de Janeiro Germania   1 – 0   Argentina Mondiali 2014 - Finale -
3-9-2014 Düsseldorf Germania   2 – 4   Argentina Amichevole -2 Cap.   46’
7-9-2014 Dortmund Germania   2 – 1   Scozia Qual. Euro 2016 -1 Cap.
10-10-2014 Varsavia Polonia   2 – 0   Germania Qual. Euro 2016 -2 Cap.
14-10-2014 Gelsenkirchen Germania   1 – 1   Irlanda Qual. Euro 2016 -1 Cap.
14-11-2014 Norimberga Germania   4 – 0   Gibilterra Qual. Euro 2016 - Cap.
29-3-2015 Tbilisi Georgia   0 – 2   Germania Qual. Euro 2016 -
4-9-2015 Francoforte Germania   3 – 1   Polonia Qual. Euro 2016 -1
7-9-2015 Glasgow Scozia   2 – 3   Germania Qual. Euro 2016 -2
8-10-2015 Dublino Irlanda   1 – 0   Germania Qual. Euro 2016 -1 Cap.
11-10-2015 Lipsia Germania   2 – 1   Georgia Qual. Euro 2016 -1 Cap.
13-11-2015 Parigi Francia   2 – 0   Germania Amichevole -2
26-3-2016 Berlino Germania   2 – 3   Inghilterra Amichevole -3
4-6-2016 Gelsenkirchen Germania   2 – 0   Ungheria Amichevole - Cap.
12-6-2016 Villeneuve d'Ascq Germania   2 – 0   Ucraina Euro 2016 - 1º turno - Cap.
16-6-2016 Saint-Denis Germania   0 – 0   Polonia Euro 2016 - 1º turno - Cap.
21-6-2016 Parigi Irlanda del Nord   0 – 1   Germania Euro 2016 - 1º turno - Cap.
26-6-2016 Villeneuve-d'Ascq Germania   3 – 0   Slovacchia Euro 2016 - Ottavi di finale - Cap.
2-7-2016 Bordeaux Germania   1 – 1 dts
(6 – 5 dtr)
  Italia Euro 2016 - Quarti di finale -1 Cap.
7-7-2016 Marsiglia Germania   0 – 2   Francia Euro 2016 - Semifinale -2 Cap.
4-9-2016 Oslo Norvegia   0 – 3   Germania Qual. Mondiali 2018 - Cap.
8-10-2016 Amburgo Germania   3 – 0   Rep. Ceca Qual. Mondiali 2018 - Cap.
11-10-2016 Hannover Germania   2 – 0   Irlanda del Nord Qual. Mondiali 2018 - Cap.
2-6-2018 Klagenfurt Austria   2 – 1   Germania Amichevole -2 Cap.
8-6-2018 Leverkusen Germania   2 – 1   Arabia Saudita Amichevole - Cap.   46’
17-6-2018 Mosca Germania   0 – 1   Messico Mondiali 2018 - 1º turno -1 Cap.
23-6-2018 Soči Germania   2 – 1   Svezia Mondiali 2018 - 1º turno -1 Cap.
27-6-2018 Kazan' Corea del Sud   2 – 0   Germania Mondiali 2018 - 1º turno -2 Cap.
6-9-2018 Monaco di Baviera Germania   0 – 0   Francia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - cap.
13-10-2018 Amsterdam Paesi Bassi   3 – 0   Germania UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -3 cap.
16-10-2018 Saint-Denis Francia   2 – 1   Germania UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -2 cap.
15-11-2018 Lipsia Germania   3 – 0   Russia Amichevole - Cap.
19-11-2018 Gelsenkirchen Germania   2 – 2   Paesi Bassi UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -2 Cap.
20-3-2019 Wolfsburg Germania   1 – 1   Serbia Amichevole -1 cap.   46’
24-3-2019 Amsterdam Paesi Bassi   2 – 3   Germania Qual. Euro 2020 -2 cap.
8-6-2019 Barysaŭ Bielorussia   0 – 2   Germania Qual. Euro 2020 - cap.
11-6-2019 Magonza Germania   8 – 0   Estonia Qual. Euro 2020 - cap.
6-9-2019 Amburgo Germania   2 – 4   Paesi Bassi Qual. Euro 2020 -4 cap.
9-9-2019 Belfast Irlanda del Nord   0 – 2   Germania Qual. Euro 2020 - cap.
13-10-2019 Tallinn Estonia   0 – 3   Germania Qual. Euro 2020 - cap.
16-11-2019 Mönchengladbach Germania   4 – 0   Bielorussia Qual. Euro 2020 - cap.
10-10-2020 Kiev Ucraina   1 – 2   Germania UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -1 Cap.
13-10-2020 Colonia Germania   3 – 3   Svizzera UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -3 Cap.
14-11-2020 Lipsia Germania   3 – 1   Ucraina UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -1 Cap.
17-11-2020 Siviglia Spagna   6 – 0   Germania UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -6 Cap.
25-3-2021 Duisburg Germania   3 – 0   Islanda Qual. Mondiali 2022 - Cap.
28-3-2021 Bucarest Romania   0 – 1   Germania Qual. Mondiali 2022 - Cap.
2-6-2021 Innsbruck Germania   1 – 1   Danimarca Amichevole -1 Cap.
7-6-2021 Düsseldorf Germania   7 – 1   Lettonia Amichevole -1 Cap.
15-6-2021 Monaco di Baviera Francia   1 – 0   Germania Euro 2020 - 1º turno -1 Cap.
19-6-2021 Monaco di Baviera Portogallo   2 – 4   Germania Euro 2020 - 1º turno -2 Cap.
23-6-2021 Monaco di Baviera Germania   2 – 2   Ungheria Euro 2020 - 1º turno -2 Cap.
29-6 2021 Londra Inghilterra   2 – 0   Germania Euro 2020 - Ottavi di finale -2 Cap.
5-9-2021 Stoccarda Germania   6 – 0   Armenia Qual. Mondiali 2022 - Cap.
8-9-2021 Reykjavík Islanda   0 – 4   Germania Qual. Mondiali 2022 - Cap.
11-10-2021 Skopje Macedonia del Nord   0 – 4   Germania Qual. Mondiali 2022 - cap.
11-11-2021 Wolfsburg Germania   9 – 0   Liechtenstein Qual. Mondiali 2022 - cap.
29-3-2022 Amsterdam Paesi Bassi   1 – 1   Germania Amichevole -1 cap.
4-6-2022 Bologna Italia   1 – 1   Germania UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno -1 cap.
7-6-2022 Monaco di Baviera Germania   1 – 1   Inghilterra UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno -1 cap.
11-6-2022 Budapest Ungheria   1 – 1   Germania UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno -1 cap.
14-6-2022 Mönchengladbach Germania   5 – 2   Italia UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno -2 cap.
16-11-2022 Mascate Oman   0 – 1   Germania Amichevole - cap.
23-11-2022 Al Rayyan Germania   1 – 2   Giappone Mondiali 2022 - 1° turno -2 cap.
27-11-2022 Al Khor Spagna   1 – 1   Germania Mondiali 2022 - 1° turno -1 cap.
Totale Presenze (6º posto) 116 Reti -111

PalmarèsModifica

 
Neuer solleva il Guanto d'oro, riconoscimento assegnato al miglior portiere del campionato mondiale di calcio 2014

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Bayern Monaco: 2012-2013, 2013-2014, 2014-2015, 2015-2016, 2016-2017, 2017-2018, 2018-2019, 2019-2020, 2020-2021, 2021-2022
Schalke 04: 2010-2011
Bayern Monaco: 2012-2013, 2013-2014, 2015-2016, 2018-2019, 2019-2020
Bayern Monaco: 2012, 2016, 2017, 2018, 2020, 2021, 2022
Schalke 04: 2005

Competizioni internazionaliModifica

Bayern Monaco: 2012-2013, 2019-2020
Bayern Monaco: 2013, 2020
Bayern Monaco: 2013, 2020

NazionaleModifica

Svezia 2009
Brasile 2014

IndividualeModifica

2007
Svezia 2009[58]
2011, 2014
2011-2012, 2012-2013
  • Squadra del Torneo UEFA degli Europei: 1
Polonia-Ucraina 2012
2013, 2014, 2015, 2016, 2020
2013, 2014, 2015, 2016
2013-2014, 2015-2016, 2019-2020
2013, 2014, 2015, 2020
Brasile 2014
Brasile 2014
2015
2016
Miglior portiere: 2019-2020[9]
2020
2020
2020

NoteModifica

  1. ^ a b (DE) Manuel Neuer, su fcbayern.de.
  2. ^ (EN) Tim Howard Is Great, But I'll Take Manuel Neuer Any Day, su newrepublic.com, 10 luglio 2014.
  3. ^ a b Manuel Neuer chi è: dalla Germania arriva il miglior portiere del mondo, su sport.leonardo.it, 14 luglio 2014. URL consultato il 10 maggio 2015 (archiviato dall'url originale il 29 ottobre 2014).
  4. ^ a b c d (EN) Is Bayern Munich's Manuel Neuer the best goalkeeper ever?, su skysports.com, 12 maggio 2015. URL consultato il 16 febbraio 2016.
  5. ^ (EN) Manuel Neuer and the evolution of the goalkeeper, su fourfourtwo.com, 1º maggio 2018.
  6. ^ IFFHS, Neuer miglior portiere del 2016, su ansa.it, 26 dicembre 2016.
  7. ^ (EN) The World's best Goalkeeper 2011, su iffhs.de. URL consultato il 12 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 30 maggio 2012).
  8. ^ (EN) Roberto Di Maggio, IFFHS' World's Best Goalkeeper of the Year 2017, su rsssf.com, 18 gennaio 2018.
  9. ^ a b c (EN) Manuel Neuer: Champions League Goalkeeper of the Season, su uefa.com, 1º ottobre 2020.
  10. ^ (DE) Der eine ist Schiedsrichter, der andere kickt bei Heßler 06, su reviersport.de, 18 giugno 2007.
  11. ^ (DE) Er hat seine Nina geheiratet, su gala.de, 22 maggio 2017.
  12. ^ (DE) Manuel Neuer: Er spricht erstmals über Traumhochzeit mit Nina Weiss, su gala.de, 13 giugno 2017.
  13. ^ a b Manuel Neuer, su tgcom24.mediaset.it. URL consultato il 17 ottobre 2015 (archiviato dall'url originale l'8 dicembre 2015).
  14. ^ (EN) Paddy Vipond, How Manuel Neuer, Germany's 11th man, is revolutionising goalkeeping, su theguardian.com, 16 luglio 2014. URL consultato il 18 febbraio 2016.
  15. ^ Luca Stacul, Mondiali 2014 - Manuel Neuer, l'uomo che ridefinisce il ruolo di portiere, su it.eurosport.yahoo.com, 1º luglio 2014. URL consultato il 17 ottobre 2015 (archiviato dall'url originale il 29 ottobre 2014).
  16. ^ Steffen Potter, Neuer, portiere a tutto campo, su it.uefa.com, 8 luglio 2014. URL consultato il 17 ottobre 2015.
  17. ^ (EN) Neuer: I had to take risks, su fifa.com, 24 ottobre 2014. URL consultato il 23 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale l'8 marzo 2016).
  18. ^ Schalke guastafeste in Portogallo [collegamento interrotto], su it.archive.uefa.com, 5 marzo 2008. URL consultato il 20 maggio 2010.
  19. ^ (EN) Udo Bonnekoh e Friedhelm Körner, Neuer named new captain, su schalke04.com, 20 agosto 2010. URL consultato il 27 aprile 2011.
  20. ^ Giggs e Rooney per il trionfo dello United, su it.eurosport.yahoo.com, 26 aprile 2011. URL consultato il 14 luglio 2011.
  21. ^ Duisburg 0-5 Schalke 04, su it.eurosport.yahoo.com, 21 maggio 2011. URL consultato il 14 luglio 2011.
  22. ^ (DE) FC Bayern verpflichtet Manuel Neuer, su fcbayern.telekom.de, 1º giugno 2011. URL consultato il 1º giugno 2011.
  23. ^ Tifosi Schalke contro Neuer: impiccano suo manichino, su tuttosport.com, 20 settembre 2011. URL consultato il 20 maggio 2011 (archiviato dall'url originale il 4 maggio 2014).
  24. ^ Svelate le 5 'regole' imposte a Neuer dagli ultras del Bayern Monaco per essere 'sopportato'... non può neanche avvicinarsi alla Curva!, su goal.com, 22 luglio 2011. URL consultato il 20 maggio 2011.
  25. ^ (DE) Kurt Hofmann e Felix Seidel, Coole Bayern!, su bild.de, 1º agosto 2011. URL consultato il 7 agosto 2011.
  26. ^ Alessio Fanuzzi, Il Napoli ferma il super Bayern, su it.uefa.com, 18 ottobre 2011. URL consultato il 23 ottobre 2011.
  27. ^ Rummenigge: 'La squadra sta maturando', su fcbayern.telekom.de, 19 ottobre 2011. URL consultato il 23 ottobre 2011.
  28. ^ Paul Bryan, I rigori parlano tedesco, il Bayern vola in finale, su it.uefa.com, 25 aprile 2012. URL consultato il 26 aprile 2012.
  29. ^ Stefano Cantalupi, La favola del Chelsea: campioni! Rigori fatali al Bayern: 5-4, su gazzetta.it, 19 maggio 2012. URL consultato il 20 maggio 2012.
  30. ^ Bayern 1-1 Chelsea - Chelsea vince 4-3 ai rigori, su it.uefa.com, 19 maggio 2012. URL consultato il 26 agosto 2012.
  31. ^ La Supercoppa è del Bayern, su it.uefa.com, 12 agosto 2012. URL consultato il 26 agosto 2012.
  32. ^ Stefano Cantalupi, Bayern campione di Germania con 6 turni d'anticipo: è il trionfo numero 23, su gazzetta.it, 6 aprile 2013. URL consultato il 29 maggio 2013.
  33. ^ Paolo Menicucci, Decide Robben, Bayern sul tetto d'Europa, su it.uefa.com, 25 maggio 2013. URL consultato il 29 maggio 2013.
  34. ^ Stefano Cantalupi, Bayern nella storia: tripletta. Vince anche la Coppa di Germania, su gazzetta.it, 1º giugno 2013. URL consultato il 2 giugno 2013.
  35. ^ Chiusura con il botto per Heynckes: "Momento emozionante. Futuro? Martedì saprete...", su goal.com, 2 giugno 2013. URL consultato il 2 giugno 2013.
  36. ^ Spettacolo a Praga, i rigori premiano il Bayern, su it.uefa.com, 30 agosto 2013. URL consultato il 28 giugno 2014.
  37. ^ Bayern vince la Supercoppa, Chelsea ko, su gazzetta.it, 30 agosto 2013. URL consultato il 21 giugno 2014.
  38. ^ Mondiale per club: trionfa il Bayern. Raja Casablanca battuto 2-0, su gazzetta.it, 21 dicembre 2013. URL consultato il 28 giugno 2014.
  39. ^ Festa Bayern Monaco: 24º titolo con 7 giornate d'anticipo, su gazzetta.it, 25 marzo 2014. URL consultato il 21 giugno 2014.
  40. ^ Bayern Monaco vince Coppa di Germania, su gazzetta.it, 17 maggio 2014. URL consultato il 21 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 20 luglio 2014).
  41. ^ Bundesliga, Wolfsburg battuto 1-0: il Bayern è campione di Germania, su gazzetta.it, 26 aprile 2015. URL consultato il 10 maggio 2015.
  42. ^ Bayern di male in peggio: stagione finita per Neuer, su goal.com, 19 aprile 2017.
  43. ^ Bayern, infortunio per Neuer: si teme un lungo stop, su sport.sky.it, sky.it, 18 settembre 2017.
  44. ^ Bayern campione d'Europa! Coman segna, Neuer para, Psg k.o. tra i rimpianti, su gazzetta.it, 23 agosto 2020.
  45. ^ (DE) Oliver Müller, Adler oder Neuer – Wer wird die Nummer eins?, su welt.de, 15 novembre 2008. URL consultato il 29 novembre 2008.
  46. ^ (DE) Udo Bonnekoh e Friedhelm Körner, Adler und Neuer – Rivalen im Tor, su ngz-online.de, 15 novembre 2008. URL consultato il 29 novembre 2008.
  47. ^ (DE) Klose, Schweinsteiger, Podolski, Jansen und Gomez im Aufgebot, su dfb.de, 31 agosto 2007. URL consultato il 20 maggio 2010.
  48. ^ (DE) Spielerinfo Neuer, su dfb.de. URL consultato il 27 giugno 2012.
  49. ^ (EN) Germany pip Uruguay to third place, su fifa.com, 10 luglio 2010. URL consultato il 27 giugno 2012 (archiviato dall'url originale il 25 aprile 2012).
  50. ^ (DE) Wolfgang Müller e Jens Mende, Butt erlebt sein spätes WM-Glück, su n-tv.de, 10 luglio 2010. URL consultato il 27 giugno 2012.
  51. ^ (DE) Butt hält das Glück fest, su sport1.de, 11 luglio 2010. URL consultato il 27 giugno 2012.
  52. ^ Germania-Italia 1-2, su it.uefa.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  53. ^ Mondiali, Germania campione! Argentina battuta 1-0: Götze al 113', su gazzetta.it, 14 luglio 2014. URL consultato il 14 luglio 2014.
  54. ^ adidas Golden Glove, su fifa.com, 14 luglio 2014. URL consultato il 14 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 13 luglio 2014).
  55. ^ Mondiali, top 11 Fifa con 5 tedeschi: Kroos il migliore. E Messi non c'è, su gazzetta.it, 16 luglio 2014. URL consultato il 19 luglio 2014.
  56. ^ Germania, 7-1 alla Lettonia nell'ultimo test prima dell'Europeo, su corrieredellosport.it. URL consultato l'8 giugno 2021.
  57. ^ (EN) World-class Neuer reaches historic milestone, su fifa.com. URL consultato l'8 giugno 2021.
  58. ^ (EN) Technical report (PDF), su it.uefa.com, p. 68. URL consultato il 20 maggio 2010.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN11051079 · ISNI (EN0000 0000 1801 0937 · LCCN (ENno2020073207 · GND (DE133960692 · NDL (ENJA001255681 · WorldCat Identities (ENviaf-11051079