Camila Osorio

tennista colombiana
(Reindirizzamento da María Camila Osorio Serrano)

María Camila Osorio Serrano (Cúcuta, 22 dicembre 2001) è una tennista colombiana.

Camila Osorio
Camila Osorio nel 2023
NazionalitàBandiera della Colombia Colombia
Altezza162 cm
Tennis
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 166 - 97 (63.12%)
Titoli vinti 2
Miglior ranking 33ª (4 aprile 2022)
Ranking attuale ranking
Risultati nei tornei del Grande Slam
Bandiera dell'Australia Australian Open 2T (2023)
Bandiera della Francia Roland Garros 2T (2022, 2023, 2024)
Bandiera del Regno Unito Wimbledon 3T (2021)
Bandiera degli Stati Uniti US Open 2T (2021, 2022)
Altri tornei
 Giochi olimpici 1T (2021)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 28 - 40 (41.18%)
Titoli vinti 0
Miglior ranking 199ª (30 gennaio 2023)
Ranking attuale ranking
Risultati nei tornei del Grande Slam
Bandiera dell'Australia Australian Open 2T (2023)
Bandiera della Francia Roland Garros 2T (2022, 2024)
Bandiera del Regno Unito Wimbledon 1T (2022)
Bandiera degli Stati Uniti US Open 1T (2021, 2022, 2023)
Doppio misto1
Vittorie/sconfitte 0 - 1 (0%)
Titoli vinti 0
Risultati nei tornei del Grande Slam
Bandiera dell'Australia Australian Open 1T (2022)
Bandiera della Francia Roland Garros
Bandiera del Regno Unito Wimbledon
Bandiera degli Stati Uniti US Open
Palmarès
 Giochi Olimpici Giovanili
ArgentoBuenos Aires 2018Doppio misto
BronzoBuenos Aires 2018Singolare
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 27 novembre 2023

Ex numero 1 mondiale e vincitrice degli US Open nel 2019 a livello junior, tra le professioniste ha vinto due titoli WTA entrambi nel torneo di casa di Bogotà nel 2021 e nel 2024.

Carriera

modifica

Carriera Juniores

modifica

Osorio ha avuto un'ottima carriera a livello Juniores: nel 2018 ha vinto ben 5 titoli (4 di Grado 1 e uno di Grado B1) ed ha poi raggiunto la sua prima semifinale slam allo US Open, dove ha ceduto a Clara Burel. Ai giochi olimpici giovanili di Buenos Aires, Camila ha ottenuto la medaglia di bronzo. All'ITF Junior Masters giunge in finale, dove perde nuovamente da Burel.

Nel 2019, coglie la semifinale al Roland Garros (cedendo a Fernandez). Allo US Open, invece, vince il suo primo titolo slam, sconfiggendo in finale l'americana Alexandra Yepifanova con un netto 6-1 6-0.

Grazie al successo New York, Osorio è divenuta n°1 del mondo tra le Juniores.

2016-2017: gli esordi nel professionismo

modifica

Nell'aprile 2016, a 14 anni, Camila ottiene una wild-card per disputare le qualificazioni dal WTA di Bogotà. La colombiana esce di scena subito contro la svizzera Conny Perrin (1-6 7-6(2) 2-6). A Medellin, prende parte al suo primo torneo ITF: batte Naomi Totka (6-2 6-1) per poi cedere alla connazionale Yuliana Monroy (4-6 2-6). Negli altri due ITF a cui partecipa (Cali e Cucuta, entrambi in Colombia) ottiene un secondo turno e un primo turno. Termina la stagione al n°1249 del mondo.

Nel 2017, ha nuovamente una wild-card per disputare le qualificazioni al WTA di Bogotà. Come successo nel 2017, anche in questo caso Osorio cede subito a Françoise Abanda (2-6 4-6). A Kaltenkirchen, la colombiana centra il suo primo quarto di finale a livello ITF partendo dalle quali con 4 vittorie di fila. Tra le ultime otto, Camila si arrende a Katharina Gerlach, per 0-6 4-6. A Novembre, in quel di Cucuta, Osorio Serrano ottiene la sua prima semifinale ITF senza perdere set. Nel penultimo atto, cede alla connazionale Maria Herazo Gonzalez (7-5 5-7 0-6). Termina la stagione al n°1026 del pianeta.

Come ogni anno, viene offerta a Camila una wild-card per le qualificazioni del WTA di Bogotà. Anche questa volta, non sorpassa il primo ostacolo, cedendo ad Anna Blinkova in due set. Successivamente, trova i quarti nell'ITF di Grado e in quello di Lubbock. In novembre, a Cucuta, centra la prima finale ITF della carriera: vince il suo primo titolo di categoria battendo Yuliana Lizarazo (6-3 7-6(2)) nell'ultimo atto, senza cedere set nel corso del torneo. La settimana successiva, coglie la seconda finale ITF dell'anno in quel di Norman: nel match per il trofeo, si arrende alla n°1 del seeding Bianca Andreescu, con lo score di 1-6 0-6. Grazie agli ottimi progressi, chiude l'anno al n°723 del mondo, facendo riscontrare un best ranking di n°477 nel corso della stagione.

2019 - primo quarto WTA, altri due titoli ITF e top-200

modifica

Dopo una semifinale nell'ITF di Plantation, Osorio esordisce in Fed Cup, vincendo il suo incontro nel tie con Porto Rico contro Lauren Anzalotta. In seguito, arriva in finale nell'ITF di Cancun, dove è costretta al ritiro nella sfida con la francese Brouleau. La settimana successiva, nella medesima località, arriva nuovamente all'ultimo atto; come successo nell'altra finale, anche qui Osorio non riesce ad alzare il trofeo, perdendo da Hourigan per 4-6 3-6. Nel WTA di Bogotà, Camila ottiene la wild-card per disputare il suo primo main-draw nel circuito maggiore: la colombiana sfrutta questa occasione al meglio, passando ben due turni battendo Conny Perrin (6-4 6-4) e Kristie Ahn (6-4 6(6)-7 6-3). Nel suo esordio in un quarto di finale WTA, Osorio si arrende alla futura vincitrice del torneo, Amanda Anisimova, col punteggio di 2-6 6-1 3-6. In agosto, vince il suo secondo titolo ITF della carriera a Guayaquil, sconfiggendo in finale Katerina Stewart in due set. La settimana dopo, sempre nella città ecuadoregna, Osorio ottiene il suo terzo titolo ITF, superando nell'ultimo atto (nuovamente) l'americana Stewart. Chiudendo la stagione, coglie altre due semifinali ITF.

Termina la stagione in top-200, al n°186 del mondo.

Camila inizia l'anno tentando le sue prime qualificazioni a un torneo dello slam, l'Australian Open: dopo aver battuto Natalija Stevanović (2-6 6-1 6-1), cede a Wang Xiyu in due set. Successivamente, ottiene una wild-card per il WTA 125 di Newport Beach, dove viene subito sconfitta da Coco Vandeweghe (4-6 1-6). Gioca poi in Fed Cup per il playoff del gruppo 1 americano contro l'Argentina: Osorio perde il suo singolare contro Nadia Podoroska (4-6 4-6).

Dopo la pausa dovuta alla pandemia mondiale di COVID-19, Camila torna in campo al WTA 125 di Praga, dove supera Julia Grabher per poi cedere a Nadia Podoroska. Nell'ITF di Saint Mélo, raggiunge la semifinale, dove perde nuovamente da Podoroska. Tenta poi le qualificazioni per il Roland Garros, dove si arrende subito a Mayar Sherif (4-6 0-6).

Termina l'anno al n°186 del mondo.

2021 - primo titolo WTA

modifica

Osorio tenta le qualificazioni per l'Australian Open: batte Barbara Haas e Hailey Baptiste, per poi cedere a Clara Burel nel turno decisivo. Dopo due quarti ITF, prova le quali per Monterrey: le supera eliminando Wang e Dart. Nel primo turno del main-draw, perde da Kaja Juvan (4-6 4-6).

In aprile, partecipa al WTA di Bogotà, grazie a una wild-card. Come successo nel 2019, raggiunge i quarti, eliminando Sachia Vickery (6-3 6-2) e Tereza Martincová (6-3 6-3, prima top-100 battuta in carriera). Nel suo secondo quarto nel circuito maggiore, estromette Stefanie Vögele per 6-3 7-5, raggiungendo la sua prima semifinale WTA. Nella circostanza, si sbarazza della qualificata Tan con lo score di 6-1 6-2, approdando in finale. Osorio, nell'ultimo atto, si impone sulla 5ª testa di serie Tamara Zidanšek per 5-7 6-3 6-4, cogliendo in questo modo il primo titolo WTA della carriera. Osorio è la prima colombiana a vincere il titolo di casa dal 2004, quando ci riuscì Fabiola Zuluaga. Grazie al successo, sale al n°135 del ranking mondiale. Nella settimana successiva, Camila prende parte al '250' di Charleston: esordisce eliminando la testa di serie n°2 Magda Linette, con il punteggio di 6-3 4-6 7-5. Al secondo turno, batte Christina McHale in rimonta (2-6 7-6(2) 7-6(1)), approdando ai quarti, dove approfitta del ritiro di Clara Tauson sul 6-4 1-0. Osorio ottiene così 8 vittorie consecutive nel circuito maggiore. La striscia positiva si interrompe in semifinale, dove perde da Astra Sharma (6(5)-7 1-6), che poi trionferà. La colombiana continua l'ottimo momento su terra in quel di Belgrado: passa le qualificazioni estromettendo Gálfi e You. Al primo turno, elimina Zhang Shuai per 6-2 1-6 7-6(4), ottenendo in questo modo il suo primo successo su una top-50. Al secondo turno, batte Kamilla Rachimova in tre set (4-6 6-3 6-4) mentre ai quarti vince in due su Aljaksandra Sasnovič (6-4 6-2). Osorio conquista la terza semifinale WTA consecutiva. Nella circostanza, cede ad Ana Konjuh in due tie-breaks. Grazie agli ottimi risultati, entra in top-100 per la prima volta in carriera, posizionandosi al 98º posto della classifica mondiale. Tuttavia, è costretta comunque a passare dalle qualificazioni del Roland Garros: le supera senza perdere set, battendo Danilović, Hogenkamp e Niculescu. Nel tabellone principale (il primo in uno slam), viene subito sconfitta da Madison Brengle (5-7 4-6).

Sull'erba, dopo un primo turno a Nottingham, prende parte alle qualificazioni per Wimbledon: estromettendo Liang (6-4 3-6 6-4), Udvardy (6-4 3-6 6-2) e Párrizas Diaz (3-6 6-3 6-2), accede nel main-draw del major londinese. Al primo turno, sconfigge Anna Kalinskaja (1-6 6-0 6-4), centrando il primo successo in uno slam della carriera. Al secondo round, elimina la n°32 del seeding Ekaterina Aleksandrova per 7-5 6-2, guadagnandosi la sfida con la n°2 del tabellone Aryna Sabalenka, che le lascia solo tre giochi nel match di terzo turno (0-6 3-6). Grazie a questo altro buon risultato, sale ulteriormente nel ranking, posizionandosi al 77º posto.

Partecipa poi alle Olimpiadi di Tokyo, dove esce di scena al primo turno contro la svizzera Golubic (4-6 1-6). Il cemento americano non le regala particolari soddisfazioni: il miglior risultato che ottiene è il secondo turno allo US Open, dove cede a Ons Jabeur (0-6 1-6). Gioca l'ultimo torneo dell'anno a Tenerife: il sorteggio la pone di fronte alla prima testa di serie del torneo (e n°6 del mondo) Elina Svitolina. Nonostante due break di vantaggio sprecati nel primo set, Osorio esce vincitrice dalla sfida, rimontando l'avversaria col punteggio di 5-7 6-3 6-2 e guadagnandosi il primo successo in carriera su una top-10. Al secondo turno, si sbarazza di Mayar Sherif (6-4 6-2) mentre, ai quarti, elimina Zheng (7-5 6-1). Nella sua quarta semifinale annuale, Camila batte la sua omonima Giorgi, fresca trionfatrice della Rogers Cup, con lo score di 6-4 7-5. La colombiana centra così la seconda finale del 2021, la prima in assoluto sul cemento. Nell'ultimo atto, affronta la n°60 del mondo Ann Li: Osorio viene sconfitta in due set, per 1-6 4-6.

Termina la stagione al n°55 del mondo.

2022 - 3° finale WTA e best-ranking

modifica

Osorio inizia la stagione all'Australian Open dove incrocia, all'esordio, la campionessa in carica Naomi Ōsaka: la colombiana si arrende con un duplice 3-6. Successivamente, partecipa al torneo di Guadalajara, dove è la 4° testa di serie: raggiunge i quarti battendo Tomova (6-4 6-3) e Baptiste (1-6 6-3 6-3); tra le ultime otto, cede ad Anna Kalinskaja. La settimana dopo prende parte al Monterrey Open, dove è la 5° forza del seeding; al primo turno, si impone su Magdalena Fręch (6-3 7-6(6)). Al secondo turno affronta la wild-card locale Zacarias: Osorio raggiunge i quarti con un successo dal punteggio simile a quello del primo round (7-6(2) 6-3). Tra le ultime otto, trova la 1° testa di serie Elina Svitolina: la colombiana riesce a prevalere in rimonta sull'ucraina (1-6 7-5 7-6(5)), recuperando due break di svantaggio nel set decisivo. In semifinale, batte con un duplice 6-4 la spagnola Párrizas Diaz, approdando così alla sua terza finale WTA in carriera. Nella circostanza, trova Leylah Fernandez, testa di serie n°2: la colombiana cede dopo 3 ore di gioco, con lo score di 7-6(5) 4-6 6(3)-7, dopo non aver convertito 4 match point nel terzo set. Grazie al risultato, sale di 9 posizioni nel ranking, piazzandosi al 35º posto delle classifiche mondiali. A Indian Wells è costretta al ritiro all'esordio contro Aljaksandra Sasnovič, sul punteggio di 4-6 0-5. Successivamente, partecipa al torneo di Bogotà, dove è la campionessa in carica: da 1° testa di serie, giunge in semifinale, eliminando Ylena In-Albon (7-6(4) 2-6 2-2 e ritiro), Ipek Öz (6-3 7-6(4)) ed Elina Avanesjan (6-1 6-4). Nel penultimo atto, cede a sorpresa alla qualificata brasiliana Laura Pigossi, col punteggio di 5-7 6(2)-7. A Roma e al Roland Garros si ferma al secondo turno.

Sull'erba, Osorio non centra alcun successo in quattro tornei disputati, Wimbledon compreso. Non va molto meglio sul cemento americano, dove al massimo arriva al secondo turno a Washington e allo US Open. Nel '1000' di Guadalajara, sconfigge la top-20 Aleksandrova prima di perdere da Bouzková. Termina l'anno con due quarti di finale nei '125' di Tampico e Midland.

Chiude il 2022 al n°82 del mondo, raggiungendo però il suo best-ranking in aprile alla 33ª posizione.

Camila inizia l'anno all'Australian Open: per la prima volta in carriera, supera il primo turno grazie alla vittoria su Panna Udvardy (6-4 6-1); nel match successivo, cede alla n°1 del mondo Iga Świątek. A Lione, raggiunge la prima semifinale WTA da Bogotà 2022, battendo la n°3 del seeding Cornet, Niemeier e la qualificata Nosková; nel penultimo atto, si arrende a Caroline Garcia con un duplice 2-6. Dopo due uscite all'esordio a Merida e Monterrey, a Madrid inaugura la parte di stagione su terra: elimina Burel e poi la n°32 del tabellone Kostjuk, approdando al terzo turno del '1000' spagnolo per la prima volta; nella circostanza, perde dalla n°2 del mondo Aryna Sabalenka. A Roma, partendo dalle qualificazioni, raggiunge gli ottavi di finale sconfiggendo Chiesa, Dodin, Gračëva, Martić e la top-5 Garcia; tra le ultime sedici, cede il passo a Beatriz Haddad Maia. Anche al Roland Garros è costretta a partire dal tabellone cadetto: viene eliminata nel turno decisivo dalla giovane Mirra Andreeva; tuttavia, grazie al ritiro di Caty McNally, viene ripescata come lucky-loser: al primo turno, estromette in rimonta Ana Bogdan (3-6 6-3 7-5), eguagliando il suo miglior risultato a Parigi colto nel 2022. Al secondo turno, viene battuta da Elise Mertens in due set.

Su erba, si arrende al secondo turno di Eastbourne a Jessica Pegula; a Wimbledon viene subito eliminata da Elisabetta Cocciaretto. Sulla terra di Palermo, la colombiana conquista il secondo quarto di finale stagionale estromettendo Ferro e Andreeva; tra le ultime otto, viene sconfitta da Mayar Sherif. Il cemento americano è avaro di soddisfazioni per Osorio, che al massimo ottiene un secondo turno a San Diego.

Nella trasferta asiatica, esce subito a Zhengzhou e raggiunge i quarti a Nanchang, dove cede a Bouzková in due set.

Termina il 2023 al n°79 del mondo.

2024: secondo titolo WTA

modifica

Camila inizia l'anno a Hobart: dopo aver passato le qualificazioni, si arrende subito a Schmiedlová per 5-7 al terzo set. All'Australian Open viene battuta al primo turno da Tatjana Maria. A Cluj-Napoca e Austin non va oltre il secondo turno. A Indian Wells e Miami non passa i tabelloni cadetti.

Su terra, prende parte al torneo di Bogotà: da sesta testa di serie, raggiunge l'atto finale, sconfiggendo le qualificate Stakusic e Todoni, la n°2 del seeding Maria e l'ex top-5 Errani in semifinale. Nel match valevole per il trofeo, Osorio si impone su Marie Bouzková con lo score di 6-3 7-6(5), conquistando il secondo titolo WTA della carriera, tre anni dopo il primo colto sempre nella capitale colombiana.

Statistiche WTA

modifica

Singolare

modifica

Vittorie (2)

modifica
Legenda
Grande Slam (0)
Ori Olimpici (0)
WTA Finals (0)
WTA Elite Trophy (0)
Dal 2021
WTA 1000 (0)
WTA 500 (0)
WTA 250 (2)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 11 aprile 2021   Copa Colsanitas, Bogotà Terra rossa   Tamara Zidanšek 5-7, 6-3, 6-4
2. 7 aprile 2024   Copa Colsanitas, Bogotà (2) Terra rossa   Marie Bouzková 6-3, 7-6(5)

Sconfitte (2)

modifica
Legenda
Grande Slam (0)
Argenti Olimpici (0)
WTA Finals (0)
WTA Elite Trophy (0)
Dal 2021
WTA 1000 (0)
WTA 500 (0)
WTA 250 (2)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 24 ottobre 2021   Tenerife Ladies Open, Tenerife Cemento   Ann Li 1-6, 4-6
2. 6 marzo 2022   Abierto GNP Seguros, Monterrey Cemento   Leylah Fernandez 7-6(5), 4-6, 6(3)-7

Statistiche ITF

modifica

Singolare

modifica

Vittorie (3)

modifica
Torneo $100.000 (0)
Torneo $80.000 (0)
Torneo $60.000 (0)
Torneo $25.000 (2)
Torneo $15.000 (1)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 11 novembre 2018   ITF Women's Circuit Cúcuta, Cúcuta Terra rossa   Yuliana Lizarazo 6-3, 7-6(2)
2. 18 agosto 2019   Copa American Express, Guayaquil Terra rossa   Katerina Stewart 7-5, 7-6(3)
3. 25 agosto 2019   Copa American Express, Guayaquil Terra rossa   Katerina Stewart 7-5, 6-3

Sconfitte (3)

modifica
Torneo $100.000 (0)
Torneo $80.000 (0)
Torneo $60.000 (0)
Torneo $25.000 (1)
Torneo $15.000 (2)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 17 novembre 2018   Sooner Open, Norman Cemento   Bianca Andreescu 1-6, 0-6
2. 17 marzo 2019   Cancun Tennis Cup, Cancún Cemento   Lou Brouleau 6–3, 4–6, 1–5 rit.
3. 24 marzo 2019   Cancun Tennis Cup, Cancún Cemento   Paige Hourigan 4–6, 3–6

Sconfitte (3)

modifica
Torneo $100.000 (0)
Torneo $80.000 (0)
Torneo $60.000 (0)
Torneo $25.000 (3)
Torneo $15.000 (0)
N. Data Torneo Superficie Compagna Avversaria in finale Punteggio
1. 24 agosto 2019   Copa American Express, Guayaquil Terra rossa   Yuliana Lizarazo   Katerina Stewart
  Gabriela Talaba
7-6(1), 6(6)-7, [7-10]
2. 20 febbraio 2021   ITF Women's Circuit Orlando, Orlando Cemento   Conny Perrin   Emina Bektas
  Tara Moore
5-7, 6-2, [5-10]
3. 27 febbraio 2021   Edge International & KMMS Event, Boca Raton Cemento   Conny Perrin   Usue Maitane Arconada
  Caroline Dolehide
3-6, 4-6

Grand Slam Junior

modifica

Singolare

modifica

Vittorie (1)

modifica
Tornei del Grande Slam
Australian Open (0)
Open di Francia (0)
Torneo di Wimbledon (0)
US Open (1)
N. Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 8 settembre 2019   US Open, New York Cemento   Alexandra Yepifanova 6-1, 6-0

Vittorie contro giocatrici Top 10

modifica
Stagione 2021 2022 2023 Totale
Vittorie 1 0 1 2
# Giocatrice Ranking Evento Superficie Turno Punteggio Rank.
COR
2021
1.   Elina Svitolina 6   Tenerife Ladies Open, Tenerife Cemento 1T 5-7, 6-3, 6-2 63
2023
2.   Caroline Garcia 4   Internazionali BNL d'Italia, Roma Terra rossa 3T 6-4, 6-4 100

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica