Marc-Andrea Hüsler

tennista svizzero

Marc-Andrea Hüsler[1] (Zurigo, 24 giugno 1996) è un tennista svizzero.

Marc-Andrea Hüsler
Hüsler nel dicembre 2020
Nazionalità Bandiera della Svizzera Svizzera
Altezza 196 cm
Peso 86 kg
Tennis
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 28-43 (39.44%)
Titoli vinti 1
Miglior ranking 47° (13 febbraio 2023)
Ranking attuale ranking
Risultati nei tornei del Grande Slam
Bandiera dell'Australia Australian Open 1T (2023)
Bandiera della Francia Roland Garros 1T (2023)
Bandiera del Regno Unito Wimbledon 1T (2022, 2023)
Bandiera degli Stati Uniti US Open 1T (2022, 2023)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 17-19 (47.22%)
Titoli vinti 1
Miglior ranking 132º (25 ottobre 2021)
Ranking attuale ranking
Risultati nei tornei del Grande Slam
Bandiera dell'Australia Australian Open 2T (2023)
Bandiera della Francia Roland Garros 2T (2023)
Bandiera del Regno Unito Wimbledon 1T (2023)
Bandiera degli Stati Uniti US Open 2T (2023)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 2 ottobre 2023

Ha vinto un torneo di singolare e uno di doppio nel circuito maggiore rispettivamente al Sofia Open 2022 e allo Swiss Open Gstaad 2021 e alcuni altri titoli in singolare e in doppio nei circuiti minori. I suoi migliori ranking ATP sono stati il 47º posto in singolare nel febbraio 2023 e il 132° in doppio nell'ottobre 2021. Ha fatto il suo esordio nella squadra svizzera di Coppa Davis nel 2018.

Carriera modifica

2014-2017, inizi e primi titoli ITF modifica

Fa il suo debutto tra i professionisti nell'agosto 2014 con una vittoria in singolare al primo turno del Futures Switzerland F3. Nel 2015 inizia a giocare con continuità nel circuito ITF Futures e in aprile raggiunge la sua prima finale nel torneo di doppio dell'Italy F5. Perde altre due finali in doppio nell'ottobre 2016 al torneo Germany F14 e nel luglio 2017 all'Italy F19. La settimana dopo alza il primo trofeo da professionista vincendo in doppio in coppia con Lukas Ollert il Futures Austria F1. Subito dopo entra per la prima volta nel tabellone principale di un Challenger nel torneo di doppio di Scheveningen e viene eliminato al primo turno. La prima finale Futures in singolare la disputa in settembre al Switzerland F5 e perde in tre set da Hiroyasu Ehara. In ottobre supera le qualificazioni in singolare dell'Ismaning Challenger e viene eliminato al primo turno. La settimana successiva fa il suo esordio nel circuito ATP entrando con una wild card nel tabellone principale di doppio degli Swiss Indoors di Basilea, in coppia con Nenad Zimonjić batte al primo turno Adrian Mannarino / Benoît Paire ed esce al secondo. Sempre a Basilea, in singolare non supera il primo turno di qualificazione. A fine novembre vince il torneo di doppio al torneo Mexico F6 e la settimana dopo conquista il primo titolo Futures in singolare al Mexico F7, sconfiggendo in due set in finale Gonzalo Escobar.

2018, esordio in Coppa Davis e primo titolo Challenger in doppio modifica

Nel febbraio 2018 fa il suo esordio nella squadra svizzera di Coppa Davis per la sfida persa 4-1 contro il Kazakistan valida per il Gruppo Mondiale 2018; viene schierato in doppio e perde al quinto set l'incontro che decreta l'eliminazione degli svizzeri per 3-0, il giorno dopo conquista l'unico punto della sua squadra superando in due set Roman Khassanov. In luglio conquista il primo titolo Challenger vincendo in coppia con Sem Verbeek il torneo di doppio a Winnipeg, sconfiggendo in finale in tre set i quotati Gerard Granollers / Marcel Granollers. Grazie a una wild card, quello stesso mese fa il suo debutto nel tabellone principale di un torneo ATP agli Swiss Open di Gstaad; dopo aver sconfitto Nicolás Almagro al primo turno viene eliminato da Facundo Bagnis. Nello stesso torneo partecipa anche al doppio, uscendo al primo turno. In ottobre entra con un'altra wild card nel main draw di doppio agli Swiss Indoors di Basilea e raggiunge il secondo turno dopo aver eliminato le teste di serie numero 1 Michael Venus e Raven Klaasen. Nel corso della stagione vince anche cinque titoli Futures in doppio e uno in singolare.

2019, primo titolo Challenger in singolare, prima semifinale ATP in doppio modifica

Nel 2019 si concentra quasi esclusivamente sui Challenger. In febbraio vince il titolo di doppio in coppia con André Göransson al Challenger di Cuernavaca. In aprile conquista il suo primo titolo Challenger in singolare a San Luis Potosí sconfiggendo in finale il nº 137 ATP Adrián Menéndez Maceiras con il punteggio di 7-5, 7-6. Nel corso della stagione tenta invano le qualificazioni in alcuni tornei ATP e solo grazie a delle wild card riesce a entrare nei tabelloni principali di Ginevra in doppio, di Gstaad in singolare e in doppio e di Basilea in doppio; viene sempre eliminato al primo turno ad eccezione del torneo di doppio a Gstaad, dove si spinge fino alle semifinali in coppia con Jakub Paul.

2020, prima semifinale ATP in singolare modifica

Un infortunio al piede lo tiene lontano dai campi per alcuni mesi e il rientro coincide in marzo con l'inizio della lunga pausa che il tennis si prende per la pandemia di COVID-19. Torna nel circuito a fine agosto 2020, 9 mesi dopo il suo ultimo incontro.[2] In settembre batte per la prima volta un top 100 nel primo turno delle qualificazioni di Kitzbühel, concedendo solo 4 giochi al nº 78 ATP Attila Balazs; entra nel tabellone eliminando in due set Prajnesh Gunneswaran, al primo turno ha la meglio al tiebreak del terzo set sul nº 92 Emil Ruusuvuori e al secondo infligge un pesante 6-1, 6-2 al nº 12 del mondo Fabio Fognini, nei quarti supera in due set il nº 57 ATP Feliciano López e viene eliminato in tre set in semifinale da Miomir Kecmanović. Il buon momento di forma continua con i titoli Challenger conquistati a Sibiu e a Ismaning, sconfiggendo in finale rispettivamente Tomas Martin Etcheverry e Botic van de Zandschulp. Queste tre imprese gli consentono un balzo di 149 posizioni in meno di due mesi, passando dalla 303ª alla 154ª. La settimana dopo vince il torneo di doppio all'Hamburg Challenger di Amburgo in coppia con Kamil Majchrzak. Supera le qualificazioni anche nell'ultimo torneo ATP stagionale, il Sofia Open 2020, sconfiggendo Aslan Karacev nell'incontro decisivo; al primo turno elimina il nº 39 ATP Nikoloz Basilashvili e cede al secondo a Jannik Sinner, che vincerà il torneo. Chiude la sua migliore stagione al 148º posto del ranking in singolare. dopo essere stato 146º in novembre.

2021, primo titolo ATP in doppio modifica

Inizia il 2021 partecipando in gennaio per la prima volta alle qualificazioni di uno Slam all'Australian Open e viene eliminato al secondo incontro. Il 25 gennaio, grazie ai quarti di finale raggiunti all'Istanbul Indoor Challenger, porta il best ranking in singolare alla 142ª posizione. Nel periodo successivo ottiene buoni risultati solo in doppio, raggiunge la finale al Challenger di Quimper e due settimane dopo si aggiudica il titolo al Challenger di Potchefstroom I in coppia con Zdeněk Kolář. Sempre in doppio, si ferma in semifinale un mese dopo al Challenger di Biella III, raggiunge i quarti in aprile all'ATP di Ginevra e il 25 luglio vince il suo primo titolo del circuito ATP a Gstaad, con il successo in finale in coppia con Dominic Stricker su Szymon Walków / Jan Zieliński con il punteggio di 6-1, 7-6. In singolare raccoglie soprattutto sconfitte, supera le qualificazioni all'ATP 250 di Cagliari ma esce dal torneo al primo turno, e viene eliminato nelle qualificazioni anche nelle restanti prove stagionali del Grande Slam. Torna a mettersi in luce in singolare in agosto arrivando in semifinale nel Challenger di Cordenons. A fine settembre raggiunge le finali in singolare e in doppio al Challenger Biel/Bienne, in singolare cede in due set contro Liam Broady e in doppio deve dare forfait in coppia con Dominic Stricker. Dopo altre due semifinali disputate nei Challenger, chiude la stagione al 186º posto del ranking.

2022, primo titolo ATP, due titoli Challenger e top 60 in singolare modifica

A inizio stagione non va oltre i quarti di finale raggiunti in due tornei Challenger. Si riscatta ad aprile aggiudicandosi il Challenger 125 di Città del Messico con il netto successo in finale sull'emergente Tomás Martín Etcheverry. A fine mese vince anche l'altro Challenger messicano di Aguascalientes e con i quarti di finale raggiunti in giugno al Challenger di Nottingham porta il miglior ranking alla 114ª posizione. Sull'erba dell'ATP 500 di Halle supera nelle qualificazioni il nº 55 ATP Arthur Rinderknech ed esce di scena al primo turno del main draw per mano di Mackenzie McDonald. Supera per la prima volta le qualificazioni in una prova del Grande Slam a Wimbledon e viene di nuovo eliminato al primo turno. Si qualifica anche a Båstad grazie al successo su Fabio Fognini, al primo turno del main draw concede solo 7 giochi al nº 28 del ranking Holger Rune e viene quindi sconfitto da Laslo Djere. A fine torneo entra per la prima volta nella top 100, in 99ª posizione.

Prende parte per la prima volta alla trasferta americana di fine estate e all'esordio viene eliminato nelle qualificazioni al Masters di Montréal. A Winston-Salem raggiunge la sua seconda semifinale ATP in carriera partendo dalle qualificazioni, nel tabellone principale sconfigge nell'ordine Mikael Ymer, Ilya Ivashka e Jack Draper e viene nuovamente eliminato da Djere, risultati che lo portano all'85º posto mondiale. Al suo debutto agli US Open perde al primo turno al quinto set contro il nº 21 del mondo Denis Shapovalov. In ottobre vince il suo primo titolo ATP in singolare a Sofia, elimina tra gli altri il nº 14 del mondo Pablo Carreño Busta e il nº 30 Lorenzo Musetti e trionfa in finale sconfiggendo Holger Rune per 6-4, 7-6. Di rilievo a fine stagione la vittoria sul nº 12 ATP Jannik Sinner al Paris Masters, dove esce al secondo turno per mano di Karen Khachanov. Chiude il 2022 con il nuovo best ranking al 56º posto mondiale

2023, top 50 e discesa nel ranking modifica

Continua a salire nel ranking nei primi mesi del 2023. Si impone in tutti e 4 gli incontri disputati in singolare e doppio alla United Cup, ma la Svizzera viene eliminata dalla Polonia. Dopo il secondo turno raggiunto all'Adelaide 2, vince il suo primo incontro in uno Slam al torneo di doppio degli Australian Open, mentre viene eliminato al primo turno in singolare. Anche nella qualificazione di Coppa Davis giocata in Germania vince i due singolari, tra cui quello contro Alexander Zverev, e la Svizzera elimina a sorpresa i padroni di casa. La settimana successiva porta il best ranking al 47º posto mondiale. Nei mesi che seguono, supera il primo turno solo in qualche rara occasione e mai il secondo turno, e a settembre esce dalla top 100. In doppio raggiunge il secondo turno anche al Roland Garros e agli US Open.

Statistiche modifica

Aggiornate al 7 ottobre 2023.

Singolare modifica

Vittorie (1) modifica

Legenda
Grande Slam (0)
ATP Finals (0)
ATP Masters 1000 (0)
ATP Tour 500 (0)
ATP Tour 250 (1)
N. Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 2 ottobre 2022   Sofia Open, Sofia Cemento (i)   Holger Rune 6–4, 7–6(8)

Doppio modifica

Vittorie (1) modifica

Legenda
Grande Slam (0)
ATP Finals (0)
ATP Masters 1000 (0)
ATP Tour 500 (0)
ATP Tour 250 (1)
N. Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 25 luglio 2021   Swiss Open Gstaad, Gstaad Terra rossa   Dominic Stricker   Szymon Walków
  Jan Zieliński
6–1, 7–6(7)

Tornei minori modifica

Singolare modifica

Vittorie (6) modifica
Legenda
ATP Challenger Tour (4)
ITF Futures (2)
N. Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 21 aprile 2019   San Luis Potosí Challenger, San Luis Potosí Terra rossa   Adrián Menéndez Maceiras 7–5, 7–6(3)
2. 27 settembre 2020   Sibiu Open, Sibiu Terra rossa   Tomás Martín Etcheverry 7–5, 6–0
3. 25 ottobre 2020   Ismaning Challenger, Ismaning Sintetico (i)   Botic van de Zandschulp 6(3)–7, 7–6(2), 7–5
4. 10 aprile 2022   Mexico City Open, Città del Messico Terra rossa   Tomás Martín Etcheverry 6–4, 6–2
5. 24 aprile 2022   San Marcos Open Aguascalientes, Aguascalientes Terra rossa   Juan Pablo Ficovich 6–4, 4–6, 6–3
Finali perse (2) modifica
Legenda singolare
ATP Challenger Tour (1)
ITF Futures (1)
N. Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 26 settembre 2021   Challenger Biel/Bienne, Bienne Cemento (i)   Liam Broady 5–7, 3–6

Doppio modifica

Vittorie (11) modifica
Legenda
ATP Challenger Tour (4)
ITF Futures (7)
N. Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 15 luglio 2018   Winnipeg Challenger, Winnipeg Cemento   Sem Verbeek   Gerard Granollers
  Marcel Granollers
6(5)–7, 6–3, [14–12]
2. 24 febbraio 2019   Morelos Open, Cuernavaca Cemento   André Göransson   Gonzalo Escobar
  Luis David Martínez
6–3, 3–6, [11–9]
3. 1º novembre 2020   Hamburg Challenger, Amburgo Cemento (i)   Kamil Majchrzak   Lloyd Glasspool
  Alex Lawson
6-3, 1-6, [20–18]
4. 14 febbraio 2021   PotchOpen, Potchefstroom Cemento   Zdeněk Kolář   Peter Polansky
  Brayden Schnur
6–4, 2–6, [10–4]
Finali perse (11) modifica
Legenda
ATP Challenger Tour (6)
ITF Futures (5)
N. Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 9 settembre 2018   Cassis Open Provence, Cassis Cemento   Gonçalo Oliveira   Matt Reid
  Sergiy Stakhovsky
2–6, 3–6
2. 25 novembre 2018   Internazionali di Tennis Castel del Monte, Andria Cemento (i)   David Pel   Karol Drzewiecki
  Szymon Walków
6(10)–7, 6–2, [9–11]
3. 16 giugno 2019   Shymkent Challenger, Shymkent Terra rossa   Zdeněk Kolář   Nikola Čačić
  Yang Tsung-hua
4–6, 4–6
4. 31 gennaio 2021   Open Quimper Bretagne Occidentale, Quimper Cemento (i)   James Cerretani   Grégoire Barrère
  Albano Olivetti
7–5, 6(7)–7, [8–10]
5. 25 settembre 2021   Challenger Biel/Bienne, Bienne Cemento (i)   Dominic Stricker   Ruben Bemelmans
  Daniel Masur
walkover
6. 8 gennaio 2022   Traralgon Challenger, Traralgon Cemento   Dominic Stricker   Zdeněk Kolář
  Manuel Guinard
3–6, 4–6

Note modifica

  1. ^ Accreditato come Huesler dall'ATP
  2. ^ (EN) From Clay To Carpet: Huesler Captures Second Straight Title, su atptour.com.

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica