Marc Gasol

cestista spagnolo
Marc Gasol
Marc Gasol Grizzlies.jpg
Marc Gasol con la divisa dei Memphis Grizzlies.
Nazionalità Spagna Spagna
Altezza 211 cm
Peso 116 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Centro
Squadra L.A. Lakers
Carriera
Giovanili
2001-2003Lausanne High School
2003-2004Barcellona B
Squadre di club
2003-2006Barcellona50 (159)
2006-2008Girona67 (908)
2008-2019Memphis Grizzlies769 (11.684)
2019-2020Toronto Raptors70 (568)
2020-L.A. Lakers0 (0)
Nazionale
2001Spagna Spagna U-16
2002Spagna Spagna U-18
2004-2005Spagna Spagna U-20
2006-Spagna Spagna168 (1.639)
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Argento Pechino 2008
Argento Londra 2012
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Oro Giappone 2006
Oro Cina 2019
Wikiproject Europe (small).svg Europei
Argento Spagna 2007
Oro Polonia 2009
Oro Lituania 2011
Bronzo Slovenia 2013
Bronzo Turchia 2017
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 19 novembre 2020

Marc Gasol Sáez (Barcellona, 29 gennaio 1985) è un cestista spagnolo, professionista in NBA con i Los Angeles Lakers.

BiografiaModifica

Marc è il fratello minore di Pau, anch'egli cestista NBA.[1]

Caratteristiche tecnicheModifica

Centro di 211 centimetri, è bravo a giocare sia in difesa[1] che in attacco[1] dove si contraddistingue nei movimenti in post[1] e in pick and roll.[1][2] È anche un ottimo assist-man[1][3][4][5][6] tanto da essere ritenuto uno dei migliori lunghi passatori del campionato NBA,[1][3] oltre ad avere imparato a tirare da 3 punti più avanti in carriera.[1][7]

CarrieraModifica

Inizi (2003-2008)Modifica

Cresciuto nelle categorie inferiori con la seconda squadra del Barcellona, benché avesse già disputato saltuariamente alcune gare, nella stagione 2005-06 entra a far parte in modo definitivo nella prima squadra dei blaugrana. Nella stagione 2006-07 passa al CB Girona.

NBA (2008-)Modifica

Nel 2007 è stato scelto dai Los Angeles Lakers, squadra NBA, ma è rimasto a giocare in patria. Nel febbraio 2008 i diritti su di lui vengono ceduti ai Memphis Grizzlies nella trade che porta il fratello Pau a vestire i colori dei Lakers.[1]

Nella stagione 2008-09 esordisce finalmente nella NBA, avendo firmato un contratto con i Memphis Grizzlies. Curiosamente gioca nella stessa squadra in cui aveva esordito il fratello maggiore Pau, poi passato dai Grizzlies ai Los Angeles Lakers nel corso del 2008: nello scambio infatti la squadra di Memphis aveva ottenuto i diritti sullo spagnolo (allora nel Girona). A Memphis, Marc dimostra di non essere solo il fratello di Pau Gasol ma di essere un grande centro, soprattutto in fase difensiva.[1] Proprio per le sue qualità di difensore nel 2013 vince il premio come miglior difensore NBA[1] e con i Grizzlies arriva fino alle finali di Western Conference, perse poi per 4-0 contro i San Antonio Spurs.

Il 7 febbraio 2019, dopo 11 anni di militanza a Memphis, viene ceduto via trade ai Toronto Raptors in cambio di Jonas Valančiūnas, Delon Wright, C.J. Miles e la seconda scelta al draft del 2024.[8] Tra l'altro Gasol non era neppure convinto di volere lasciare Memphis.[9] Con la squadra canadese vince il suo primo titolo NBA il 13 giugno 2019, battendo in finale 4-2 i Golden State Warriors. In questo modo, insieme al fratello Pau, ha formato la prima coppia di fratelli che hanno vinto entrambi il titolo NBA.[10][11] Nella stagione comunque ha avuto difficoltà a inserirsi negli schemi della squadra, ma comunque nelle finali ha fornito delle buone prestazioni.[6][12]

Il 27 giugno 2019 ha esercitato la player option da 25,6 milioni per rimanere un altro anno in Canada.[13]

Il 22 Novembre 2020 firma con i Los Angeles Lakers, squadra che lo scelse al Draft NBA 2007, ma in cui non riuscì mai ad esordire visto che fu scambiato con i Memphis Grizzlies nella trade che portó suo fratello Pau ai vestire i colori gialloviola.

NazionaleModifica

Dal 2006 fa parte della Nazionale spagnola, con la quale ha vinto la medaglia d'oro ai mondiali del 2006 e del 2019.[1] Nella prima occasione non avrebbe dovuto far parte della spedizione degli spagnoli, subentrando a Fran Vázquez nell'elenco finale dei convocati dopo l'infortunio di quest'ultimo.[14]

StatisticheModifica

EuropaModifica

Playoffs ACBModifica

Stagione Squadra Campion. Partite Statistiche tiro Altre statistiche
Pres. Titol. Minuti Tiri da 2 Tiri da 3 Liberi Rimb. Assist Rubate Stopp. Punti
2004   Winterthur Barcelona ACB 3 2 28 1/3 0/1 0/1 5 1 4 0 2
2005   Winterthur Barcelona ACB 4 0 64 4/9 0/0 5/12 14 2 1 3 13
2006   Winterthur Barcelona ACB 2 0 12 1/1 0/0 1/2 4 0 0 0 3
2007   Akasvayu Girona ACB 4 1 83 14/29 0/1 6/10 21 4 2 2 34
2008   Akasvayu Girona ACB 3 3 105 25/36 0/2 13/18 28 15 4 3 63
Totale carriera 16 6 290 0/4 25/43 72 22 11 8 115

NBAModifica

Legenda
  PG Partite giocate   PT  Partite da titolare  MP  Minuti a partita
 TC%  Percentuale tiri dal campo a segno  3P%  Percentuale tiri da tre punti a segno  TL%  Percentuale tiri liberi a segno
 RP  Rimbalzi a partita  AP  Assist a partita  PRP  Palle rubate a partita
 SP  Stoppate a partita  PP  Punti a partita  Grassetto  Career high

Stagione regolareModifica

Stagione Squadra PG PI MP FG% 3P% FT% RPG AP SPG BPG PPG
2008–09 Memphis Grizzlies 82 75 30,7 53,0 0,0 73,3 7,4 1,7 0,8 1,1 11,9
2009–10 Memphis Grizzlies 69 69 35,8 58,1 0,0 67,0 9,3 2,4 1,0 1,6 14,6
2010–11 Memphis Grizzlies 81 81 31,9 52,7 42,9 74,8 7,0 2,5 0,9 1,7 11,7
2011–12 Memphis Grizzlies 65 65 36,5 48,2 8,3 74,8 8,9 3,1 1,0 1,9 14,6
2012–13 Memphis Grizzlies 80 80 35,0 49,4 7,1 84,8 7,8 4,0 1,0 1,7 14,1
2013–14 Memphis Grizzlies 59 59 33,4 47,3 18,2 76,8 7,2 3,6 1,0 1,3 14,6
2014–15 Memphis Grizzlies 81 81 33,2 49,4 17,6 79,5 7,8 3,8 0,9 1,6 17,4
2015–16 Memphis Grizzlies 52 52 34,4 46,4 66,7 82,9 7,0 3,8 1,0 1,3 16,6
2016–17 Memphis Grizzlies 74 74 34,2 45,9 38,8 83,7 6,3 4,6 0,9 1,3 19,5
2017–18 Memphis Grizzlies 73 73 33,0 42,0 34,1 83,4 8,1 4,2 0,7 1,4 17,2
2018–19 Memphis Grizzlies 53 53 33,7 44,4 34,4 75,6 8,6 4,7 1,1 1,2 15,7
2018-19 Toronto Raptors 26 19 24,9 46,5 44,2 76,9 6,6 3,9 0,9 0,9 9,1
Carriera 795 781 33,4 48,3 35,0 77,7 7,7 3,4 0,9 1,5 15,0
All-Star 3 1 20,0 55,6 0,0 0,0 7,6 3,3 1,0 0,3 6,6

Play-offModifica

Stagione Squadra PG PI MP FG% 3P% FT% RPG AP SPG BPG PPG
2011 Memphis Grizzlies 13 13 39,9 51,1 0,0 69,9 11,2 2,2 1,1 2,2 15,0
2012 Memphis Grizzlies 7 7 37,3 52,2 0,0 79,1 6,7 3,1 0,3 1,9 15,1
2013 Memphis Grizzlies 15 15 40,6 45,4 0,0 80,0 8,5 3,2 0,9 2,2 17,2
2014 Memphis Grizzlies 7 7 42,7 40,5 0,0 79,4 7,7 4,4 1,7 0,9 17,3
2015 Memphis Grizzlies 11 11 37,8 39,4 0,0 85,2 10,3 4,5 0,9 1,7 19,7
2017 Memphis Grizzlies 6 6 40,0 47,0 58,3 93,9 6,5 4,2 0,3 0,7 19,3
2019 Toronto Raptors 24 24 30,6 42,2 38,2 87,0 6,4 3,0 0,9 1,1 9,4
Carriera 83 83 37,1 44,6 38,3 81,0 8,2 3,3 0,9 1,6 14,9

Massimi in carrieraModifica

Statistiche aggiornate al 28 aprile 2019[15]

PalmarèsModifica

 
I due fratelli Marc e Pau Gasol

ClubModifica

Barcellona: 2003-2004
Barcelona: 2004
Girona: 2006-2007
Toronto Raptors: 2019

NazionaleModifica

2006, 2019
2009, 2011

IndividualeModifica

Girona: 2007-2008
2009
2013
2013
First Team: 2015
Second Team: 2013
2012, 2015, 2017
2019

OnorificenzeModifica

  Premio Principessa delle Asturie per lo sport
— Oviedo, 3 giugno 2015[16]

Impegno umanitarioModifica

Il 18 luglio 2018 ha fatto il giro del mondo una fotografia che ritraeva il giocatore spagnolo su una nave di Proactiva Open Arms, organizzazione non governativa a difesa dei migranti che rischiano di perdere la vita nel Mar Mediterraneo; la fotografia era stata scattata il giorno precedente, durante il salvataggio dell'unica superstite ad un naufragio avvenuto al largo delle coste libiche. Gasol ha poi pubblicato un tweet scrivendo: "Frustrazione, rabbia, mancanza di aiuto. È incredibile vedere quante persone indifese siano lasciate al loro destino in mezzo al mare. Ammirazione estrema per queste persone, che ora chiamo miei compagni di squadra, a bordo della Open Arms".[17]

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h i j k l Hermano, su L'Ultimo Uomo, 2 febbraio 2017. URL consultato il 13 febbraio 2019.
  2. ^ (EN) John Schuhmann, What you may have missed: Conley-Gasol pick-and-roll mastery, su nba.com. URL consultato il 13 febbraio 2019.
  3. ^ a b Nba, Marc Gasol di Memphis fuori a tempo indeterminato, su gazzetta.it. URL consultato il 13 febbraio 2019.
  4. ^ Memphis Conley&Gasol sono i nuovi Stockton&Malone?, su sport.sky.it. URL consultato il 13 febbraio 2019.
  5. ^ (EN) Marc Gasol is the best big man in basketball, su cbssports.com. URL consultato il 13 febbraio 2019.
  6. ^ a b Gasol il playmaker: "Ma la chiave è la difesa", su sport.sky.it. URL consultato il 14 giugno 2019.
  7. ^ (EN) Zach Buckley, Marc Gasol's Newfound 3-Point Shooting Gives Memphis Grizzlies Hope, su Bleacher Report. URL consultato il 13 febbraio 2019.
  8. ^ Il mercato NBA si chiude con il colpo di Toronto: Marc Gasol va in Canada, su LaStampa.it. URL consultato il 15 aprile 2019.
  9. ^ (EN) Yaron Weitzman, Marc Gasol Never Wanted a Trade but Now Has the Best Title Shot of His Career, su Bleacher Report. URL consultato il 3 luglio 2019.
  10. ^ (EN) Matthew Zemek, The Gasols Won Their First NBA Titles 10 Years Apart, su ClutchPoints, 14 giugno 2019. URL consultato il 14 giugno 2019.
  11. ^ (ES) Robert Álvarez, Marc y Pau Gasol, los primeros hermanos campeones de la NBA, in El País, 14 giugno 2019. URL consultato il 14 giugno 2019.
  12. ^ (ES) Finales NBA 2019: Marc Gasol, el recuerdo de las Finales de Pau Gasol y la confianza de Nurse, su NBA.com España. URL consultato il 14 giugno 2019.
  13. ^ (EN) Marc Gasol exercises player option for 2019-20 season, the Toronto Raptors announce, su NBA.com Canada | The official site of the NBA. URL consultato il 3 luglio 2019.
  14. ^ (EN) Jordan Ritter Conn, The (Big) Man Skilled in All Ways of Contending, su Grantland, 15 febbraio 2013. URL consultato il 13 febbraio 2019.
  15. ^ Marc Gasol Career Bests and Rankings, Toronto Raptors, News, Rumors, NBA Stats, International Stats, Events Stats, Game Logs, Awards - RealGM, su basketball.realgm.com. URL consultato il 13 febbraio 2019.
  16. ^ Acta del Jurado
  17. ^ Marc Gasol, il campione Nba volontario sulla 'Open Arms': Troppe persone indifese lasciate al loro destino, su Repubblica Tv - la Repubblica.it, 18 luglio 2018. URL consultato il 18 luglio 2018.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN228153895169902410003 · LCCN (ENno2018130952 · WorldCat Identities (ENlccn-no2018130952