Apri il menu principale

Marcantonio Colonna (viceré)

militare e politico spagnolo
Crown of italian prince (corona normale).svg
Marcantonio Colonna di Stigliano, III principe di Sonnino
Principe di Sonnino
Stemma
In carica 1775 –
1796
Predecessore Ferdinando Colonna di Stigliano, II principe di Sonnino
Successore Andrea Colonna di Stigliano, IV principe di Sonnino
Nascita Napoli, 18 marzo 1724
Morte Napoli, 16 agosto 1796
Dinastia Colonna di Stigliano
Padre Ferdinando Colonna di Stigliano, II principe di Sonnino
Madre Luisa Caracciolo di Santobuono
Consorte Giulia d'Avalos d'Aquino d'Aragona
Religione Cattolicesimo
Motto Mole sua stat

Marcantonio Colonna di Stigliano, III principe di Sonnino (Napoli, 18 marzo 1724Napoli, 16 agosto 1796), è stato un militare e politico italiano.

BiografiaModifica

Nacque intorno al 1724, con ogni probabilità in Spagna o a Napoli, figlio di Ferdinando Colonna di Stigliano, II principe di Sonnino (1695-1775), cavallerizzo maggiore del re, e di Luigia Caracciolo dei principi di San Bono. Era nipote del principe d'Ardore, Jacopo (Milano, marchese di San Giorgio, ambasciatore napoletano a Parigi dal 1741 fino al maggio 1753, marito della sorella della principessa di Stigliano).

Uomo di corte col titolo di Gentiluomo di camera d'esercizio, molto vicino al giovane re Ferdinando IV durante la reggenza di Tanucci. Fu comandante dei battaglioni dei volontari di marina.

Il 16 giugno 1765 fu inviato come ambasciatore straordinario in Austria, a Innsbruck, in occasione del matrimonio tra l'infanta di Spagna, Maria Luisa, figlia di Carlo III di Borbone, e l'arciduca Pietro Leopoldo.

Nell'ottobre del 1774 fu inviato come viceré in Sicilia, dove ristabilì l'ordine pubblico che nell'anno precedente era stato turbato da un tumulto popolare quando l'isola era in rivolta contro Fogliani. Esercitò quella carica sino all'agosto del 1780.

Nel suo governo fece trasferire in un ampio locale la biblioteca pubblica di Palermo e fece costruire tra il 1777 e il 1778 presso la città il giardino pubblico di Villa Giulia o Villa Flora e istituì collegi e convitti per la educazione della gioventù di ambedue i sessi, e per ogni classe di persone.

Ritornato a Napoli fu annoverato fra i capi di corte col titolo di capitano delle guardie reali.

Morì a Napoli nel 1796.

OnorificenzeModifica

Matrimonio e figliModifica

Sposò Giulia d'Avalos d'Aquino d'Aragona (1644-1737), figlia di Andrea, principe di Montesarchio, Napoli, 1618-1709), dalla quale ebbe nove figli:

  • Andrea (1748 - 1820), IV principe di Sonnino e I principe di Stigliano
  • Antonio (1751 - 1793), prelato domestico e cameriere segreto di Sua Santità, governatore di Jesi e di Rieti
  • Giuseppe (m. 1821), sposò Teresa Calà Lanzina y Ulloa dei duchi di Lauria
  • Felice
  • Teresa (1756 - 1823), sposò Augusto Cattaneo della Volta, V principe di San Nicandro
  • Girolamo (m. 1794)
  • Agostino (1765 - 1830), maresciallo di campo dell'esercito del regno di Napoli, comandante della piazza d'arme d'Ischia e della provincia del Principato Ultra, sposò Giovanna Dumontier
  • Luigi (1766 - 1818), prefetto del Palazzo Reale di Napoli, sposò Felice Francesca Riva Finoli
  • Giuliano (1772 - 1799), ghigliottinato per aver preso parte alla rivoluzione napoletana

Albero genealogicoModifica

Marcantonio Colonna di Stigliano, III principe di Sonnino Padre:
Ferdinando Colonna di Stigliano, II principe di Sonnino
Nonno paterno:
Giuliano Colonna di Stigliano, I principe di Sonnino
Bisnonno paterno:
Filippo Colonna, signore di Sonnino
Trisnonno paterno:
Marcantonio V Colonna di Paliano, VII principe di Paliano
Trisnonna paterna:
Isabella Gioeni
Bisnonna paterna:
Clelia Cesarini
Trisnonno paterno:
Giuliano III Cesarini, principe di Genzano
Trisnonna paterna:
Margherita Savelli di Venafro
Nonna paterna:
Giovanna van den Eynde
Bisnonno paterno:
Ferdinando van den Eynde, marchese di Castelnuovo
Trisnonno paterno:
Jan van den Eynde
Trisnonna paterna:
?
Bisnonna paterna:
Olinda Piccolomini
Trisnonno paterno:
Girolamo Piccolomini
Trisnonna paterna:
Virginia di Ciaia
Madre:
Luisa Caracciolo
Nonno materno:
Carmine Niccolò Caracciolo, V principe di Santobuono
Bisnonno materno:
Marino V Caracciolo, IV principe di Santobuono
Trisnonno materno:
Ferrante Caracciolo, III principe di Santobuono
Trisnonna materna:
Chiara Loffredo
Bisnonna materna:
Giovanna Caracciolo di Torella
Trisnonno materno:
Giuseppe Caracciolo, I principe di Torella
Trisnonna materna:
Costanza di Capua
Nonna materna:
Giovanna Costanza Ruffo di Bagnara
Bisnonno materno:
Francesco Ruffo, IV duca di Bagnara
Trisnonno materno:
Carlo Ruffo, III duca di Bagnara
Trisnonna materna:
Costanza Boncompagni
Bisnonna materna:
Giovanna Lanza
Trisnonno materno:
Lorenzo Lanza, conte di Mussomeli
Trisnonna materna:
Luisa de Moncada

Collegamenti esterniModifica