Marcello Bartalini

ciclista su strada italiano

Marcello Bartalini (Empoli, 12 marzo 1962) è un ex ciclista su strada italiano. Fu campione olimpico nella cronometro a squadre ai Giochi di Los Angeles 1984, e poi professionista per due anni, dal 1988 al 1989.

Marcello Bartalini
NazionalitàBandiera dell'Italia Italia
Altezza193 cm
Peso90 kg
Ciclismo
SpecialitàStrada
Termine carriera1989
Carriera
Squadre di club
1988Pepsi Cola-Fanini
1989Polli-Mobiexport
Nazionale
1984Bandiera dell'Italia Italia
Palmarès
 Giochi olimpici
OroLos Angeles 1984Cronosquadre
 Mondiali
BronzoGiavera 1985Cronosquadre
Statistiche aggiornate al ottobre 2019

Carriera modifica

Nato a Empoli in frazione Tinaia, all'età di quattordici anni, dopo alcuni approcci con la pallacanestro, cominciò a gareggiare nel ciclismo.[1] Nel 1983 conquistò la medaglia d'oro nella cronometro a squadre ai Giochi del Mediterraneo a Casablanca. Nel 1984 vinse la medaglia d'oro di specialità ai Giochi olimpici di Los Angeles in quartetto con Marco Giovannetti, Eros Poli e Claudio Vandelli e sotto la direzione di Edoardo Gregori, superando Svizzera e Stati Uniti;[1] l'anno seguente vinse anche il bronzo di specialità ai campionati del mondo a Giavera del Montello in quartetto con Poli, Vandelli e Massimo Podenzana.

I compagni di medaglia tra i dilettanti passarono al professionismo durante gli anni seguenti, mentre Bartalini nel 1985 si trasferì negli Stati Uniti. Passò professionista solo nel 1988, firmando per il team italo-statunitense Pepsi Cola-Fanini-FNT dei direttori sportivi Giuseppe Lanzoni e Simone Fraccaro. In stagione gareggiò soprattutto in Stati Uniti, tirando le volate a Roberto Gaggioli, vincitore quell'anno della quarta edizione dell'USPRO Championship e di alcune gare a tappe. Nel 1989 passò all'italo-australiana Polli-Mobiexport diretta da Mauro Battaglini e Giorgio Vannucci, lasciando però il professionismo a fine anno.

Prima, durante e dopo la carriera ciclistica ha portato avanti l'attività di artista, producendo ceramiche, disegni e tele. Nel 1985, dopo il trasferimento negli Stati Uniti, conosce l'espressionista Sam Francis, cominciando a incentrare la propria produzione sulla pittura astratta.[2][1] I suoi dipinti e disegni risultano apprezzati in Italia e all'estero.[2][3][1] È stato anche autore di testi per personaggi della televisione come Fiorello e Niki Giustini.[1]

Palmarès modifica

Gran Premio Città di Vinci
Giochi del Mediterraneo, Cronometro a squadre (Casablanca)
Giochi olimpici, Cronometro a squadre (Los Angeles)
Gran Premio San Giuseppe

Piazzamenti modifica

Competizioni mondiali modifica

Onorificenze modifica

«Corsa cronometro 100 km a squadre»
— Roma, 2008.[4]

Note modifica

  1. ^ a b c d e Cento chilometri d'oro (e non è una battuta), in Corriere Fiorentino, 21 gennaio 2019. URL consultato il 12 ottobre 2019.
  2. ^ a b Bartalini Marcello, su magazineart.net. URL consultato il 12 ottobre 2019.
  3. ^ Marcello Bartalini, colore assoluto, su memecult.it. URL consultato il 12 ottobre 2019.
  4. ^ Benemerenze sportive di Marcello Bartalini, su coni.it, Comitato olimpico nazionale italiano. URL consultato il 16 gennaio 2018.

Collegamenti esterni modifica