Apri il menu principale

Marcello Staglieno (giornalista)

giornalista, scrittore e politico italiano
Marcello Staglieno

Senatore della Repubblica Italiana
Legislature XI, XII
Gruppo
parlamentare
Lega Nord/Misto/Lega Italiana Federalista
Collegio Parma (1992), 15-Melzo (1994)
Incarichi parlamentari
  • Segretario della Presidenza del Senato dall'11 marzo 1993 al 14 aprile 1994
  • Segretario della commissione parlamentare per le riforme istituzionali dal 9 settembre 1992 al 16 gennaio 1994
  • Vice Presidente del Senato dal 21 aprile 1994 all'8 maggio 1996
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Lega Nord
Professione Giornalista professionista, scrittore

Marcello Staglieno (Genova, 17 dicembre 1938Milano, 16 maggio 2013) è stato un giornalista, scrittore e politico italiano.

BiografiaModifica

Appartenente all'antica famiglia patrizia genovese degli Staglieno, e pronipote dello storico Marcello Staglieno (1829-1909), ha vissuto e lavorato a Milano, a Carro (SP) e Marinella di Selinunte (TP)[1].

Nel 1974 fu uno dei fondatori con Indro Montanelli del quotidiano Il Giornale[2], come responsabile culturale e quindi come inviato culturale, rimanendovi sino al 1992, collaborando quindi a numerosi quotidiani e riviste nazionali. Nel biennio 1998-2000 è stato condirettore responsabile del quotidiano di Alleanza Nazionale Secolo d'Italia.

Venne eletto nel 1992 (XI legislatura) nelle liste della Lega Nord al Senato della Repubblica, e dal 9 settembre 1992 al 7 aprile 1994 fu vice capogruppo del suo partito e segretario dell'Ufficio di presidenza. Fece parte dell'Ufficio di Presidenza della Commissione bicamerale per le riforme istituzionali, disciplinata con legge costituzionale (n.1, 6 agosto 1993).[3] Venne rieletto al Senato nel1994 nelle liste del Polo delle Libertà, diventando vicepresidente del Senato, uscì dalla Lega Nord per iscriversi al Gruppo Misto al momento del ribaltone di Umberto Bossi a fine dicembre 1994 e, nel 1995, passò al gruppo Lega Italiana Federalista, dove restò fino al 1996[4].

OpereModifica

Ha pubblicato alcuni romanzi, tra cui (con Renato Besana):

  • Lili Marleen (Rizzoli, 1980);
  • Il Crociato (Rizzoli, 1983).

È stato il biografo di Leo Longanesi, Giovanni Ansaldo e Indro Montanelli, nei saggi:

  • Leo Longanesi (con Indro Montanelli, Rizzoli, 1984, nuova ed. accresciuta ivi, 1985));
  • Un conservatore tra antifascismo e fascismo, ampia biografia di Giovanni Ansaldo, in id., L'antifascista riluttante. Memorie del carcere e del confino 1926-1927, con Introduzione e note di Marcello Staglieno, Bologna, Il Mulino, 1992
  • Su Montanelli ha scritto due opere: Indro Montanelli (Comune di Milano, Sidalm, 1982) e Montanelli, novant'anni controcorrente (Arnoldo Mondadori Editore, 2001 poi negli Oscar Bestseller 2003).

È stato autore di numerosi altri saggi storici, tra cui:

  • Nino Bixio (Rizzoli, 1973);
  • L'Archivista : tra cronaca e storia (con Indro Montanelli e Renato Besana, Milano, Società Europea di Edizioni, 1980);
  • Il Giornale 1974-1980 ( Società Europea di Edizioni, 1980 );
  • Un pronipote della “Voce” , in AA.VV., Prezzolini: ricordi, saggi e testimonianze, a cura di Margherita Marchione, Prato, Cassa di Risparmio di Prato, 1983
  • Un santo borghese. Pier Giorgio Frassati (Bompiani,1989)
  • Spengler, Thomas Mann, Carl Schmitt in «Estetica» 1991.Sul Destino (interamente dedicato a Oswald Spengler, con inediti) a cura di Stefano Zecchi, assieme a saggi di F. Volpi, D.Felken, G.Moretti, G.Gurisatti (Il Mulino, 1991)
  • Bestiario televisivo (Sgarbi, Costanzo, Ferrara, Augias, Crème Caramel) , Roma, Shakespeare and Company, 1991
  • Flavio Costantini in AA. VV., Flavio Costantini, la luce e il silenzio, Electa, 2000
  • La stampa satirica e Longanesi, in AA. VV., La satira in Italia, Comune di Pescara, 2002
  • Arnaldo e Benito, due fratelli (Arnoldo Mondadori Editore, 2004 poi negli Oscar Storia 2005)
  • L'Italia del Colle. 1946-2006. Sessant'anni di storia attraverso i dieci presidenti della Repubblica (con prefazione di Giulio Andreotti, Boroli, 2006)
  • Giano Accame, in AA. VV.,Speciale Giano Accame (a cura di Luca Gallesi), "Letteratura - Tradizione" n. 42 (2008)
  • Ricordo di Jünger e Schmitt in Luigi Iannone, Jünger e Schmitt. Dialogo sulla modernità, Roma, Armando, 2009
  • Ansaldo e Longanesi: tra conservatorismo e trasgressione, in Giovanni Ansaldo: ritratto a più voci, «Resine». Quaderni Liguri di Cultura, Savona, n.s. a. XXIX n. 116 (2008), pp. 3-52: pp. 38-42
  • Pannunzio e «l'elegante e vizioso qualunquismo» di Longanesi, in AA. VV.,Mario Pannunzio da Longanesi al «Mondo», a cura di Pier Franco Quaglieni, Soveria Mannelli /Catanzaro, Rubbettino, 2010
  • Cinque palazzi e tre capitali, in AA. VV., Vittorio Emanuele II il re galantuomo, Catalogo della Mostra (Palazzo Reale Torino-Real Castello di Racconigi 3 ottobre 2010 -13 marzo 2011), Fondazione DNART- Fabbrica delle Idee Ed., Milano 2011
  • Al Quirinale con Marco Minghetti. Il ‘salotto di cultura' della prima regina d'Italia, in AA.VV., La Regina Margherita. Il mito della modernità nell'Italia postunitaria, catalogo della Mostra (Napoli Palazzo Reale 2 aprile-17 luglio 2011) , Fondazione DNART- Fabbrica delle Idee Ed., Milano 2011

Ha curato l'intervista inedita:

Ha altresì curato, sempre di Montanelli, il volume:

  • Indro Montanelli, Ricordi sott'odio, Milano, Rizzoli, ottobre 2011

Ha curato, di Giovanni Ansaldo, anche i volumi:

Ha dedicato saggi alla Liguria e a Genova, tra cui:

  • Levante di Liguria, Ponente di Liguria, Genova-Elegia di una città in Liguria come & dove (Immordino-Editalia, 1965);
  • Genova (con fotografie di Marcello Bertinetti, Edizioni White Star, 1991);
  • Una rivista per una città ne La cultura del sapere. Antologia della «Rivista Ligure» (1870-1917) (Costa & Nolan, 1992);
  • Persistenze & fantasmi alla Foce in Genova città narrata, a cura di Silvio Riolfo Marenco e Bruno Manzitti ( Viennepierre, 2004).

È stato autore inoltre di Dandy o assassino? (Boroli, 2005) sugli anni "perduti" dello scrittore Edgar Allan Poe.

Tra le sue traduzioni, si veda soprattutto quella di Nathaniel Hawthorne, Il Fauno di marmo, ne «I capolavori di N.H.», a cura di Claudio Gorlier (Mursia 1968).

Ha curato l'edizione di alcune opere di Indro Montanelli, tra cui:

  • Controcorrente I (Società Europea di Edizioni, 1979);
  • Controcorrente II (Società Europea di Edizioni, 1980);
  • Figure & Figuri del Risorgimento (Pavia [etc.], Editoriale Viscontea, 1987).

Ha curato anche l'edizione di testi inediti di:

  • Nicola Abbagnano, in id.,Ricordi di un filosofo, Milano, Rizzoli, 1990
  • Giovanni Ansaldo, in id., L'antifascista riluttante. Memorie del carcere e del confino 1926-1927, cit. 1992
  • Giuseppe Bottai, in id., Legione è il mio nome, Milano, Garzanti, 1950, ripubblicato come Legione è il mio nome: il coraggioso epilogo di un gerarca del fascismo (I memoriali) (con inediti, Pavia, Iuculano, 1999, a cura di Marcello Staglieno)
  • Egisto Corradi, in id., Dalle zone calde, Milano, Società Europea di Edizioni, 1981, Presentazione di Indro Montanelli, a cura di Marcello Staglieno
  • Dino Grandi, in Marcello Staglieno, Prima intervista dopo 20 anni: “Pubblico un libro sulla fine del fascismo, poi le mie Memorie”. Parla Dino Grandi, l'amico-nemico di Mussolini, “il Giornale”, 25 luglio 1983, nell'intera p. 3; id., Parla Dino Grandi, l'uomo del 25 luglio: i drammatici rapporti con la Germania avviata alla Guerra. “Votai contro Hitler disubbidendo a Mussolini”, ivi, 26 luglio 1983, nell'intera p. 3)
  • Ernst Jünger, in Marcello Staglieno, Jünger: L'approche italienne, "Revue de Littérature Comparée'" n.284 (Paris 1997), pp. 525–536.
  • Leo Longanesi, in id.,Leo Longanesi (con Indro Montanelli, Milano, Rizzoli, 1984)
  • Gianfranco Miglio, in id., Una Costituzione per i prossimi trent'anni. Intervista sulla terza Repubblica, a cura di Marcello Staglieno Roma-Bari, Laterza, 1990.
  • Eugenio Montale, in Marcello Staglieno (a cura di), Enrico aiutami: è una vita impossibile, lettere inedite di Eugenio Montale a Henry Furst, ne "Il Giornale", 24 ottobre 1989, p. 3.
  • Giuseppe Tomasi di Lampedusa, in id., Il mito, la gloria, Roma, Shakespeare & Company, a cura di Marcello Staglieno 1989.

Ha contribuito per Rai 2 alla realizzazione, con i propri testi, dei seguenti documentari televisivi:

Ha collaborato con la casa di produzione milanese Starlight alla realizzazione del documentario:

  • Storia del Fascismo, in collaborazione con Indro Montanelli e Riccardo Cèpparo, regia di Renato Cèpparo;

Nell'ambito della sua attività politica ha pubblicato:

  • Una costituzione per i prossimi trent'anni, intervista a Gianfranco Miglio (Laterza, 1990);
  • Italia 1996: così è andata a finire (con Gianfranco Miglio e Pierluigi Vercesi, Mondadori, 1993);
  • Un'Italia civile, intervista a Gianfranco Fini (Ponte alle Grazie, 1999);
  • L'avventura intellettuale di un pensatore scomodo e geniale: un ricordo di Gianfranco Miglio, in AA.VV., "Gianfranco Miglio. L'ordine bipolare come forma di ordine internazionale", a cura di Alessandro Campi, “Rivista di politica”, 3/201.

NoteModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN95300971 · ISNI (EN0000 0001 0927 3775 · SBN IT\ICCU\TO0V\034165 · LCCN (ENn81017054 · BNF (FRcb120394815 (data)