Marcelo Arévalo

tennista salvadoregno
Marcelo Arévalo González
Arevalo RG19 (24) (48199356311).jpg
Marcelo Arevalo nel 2019
Nazionalità El Salvador El Salvador
Altezza 191 cm
Peso 86 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 29-21 (58%)
Titoli vinti 0
Miglior ranking 139º (2 luglio 2018)
Ranking attuale 1340º (11 luglio 2022)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open Q2 (2017, 2019)
Francia Roland Garros Q2 (2018)
Regno Unito Wimbledon Q2 (2016)
Stati Uniti US Open Q2 (2018)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 105-82 (56.15%)
Titoli vinti 5
Miglior ranking 8º (11 luglio 2022)
Ranking attuale 8º (11 luglio 2022)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open QF (2020, 2021)
Francia Roland Garros V (2022)
Regno Unito Wimbledon 2T (2018, 2019)
Stati Uniti US Open 3T (2019)
Doppio misto1
Vittorie/sconfitte 5-3
Titoli vinti 0
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 2T (2022)
Francia Roland Garros 1T (2022)
Regno Unito Wimbledon -
Stati Uniti US Open F (2021)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate all'11 luglio 2022

Marcelo Arévalo González (San Salvador, 17 ottobre 1990) è un tennista salvadoregno.

Ha ottenuto i suoi migliori risultati in doppio, vincendo cinque titoli ATP tra cui il Roland Garros 2022 insieme a Jean-Julien Rojer, impresa che lo ha fatto diventare il primo tennista del suo Paese ad aggiudicarsi un titolo del Grande Slam. Nel luglio del 2022 ha raggiunto l'8º posto nel ranking mondiale. Vanta inoltre la finale in doppio misto agli US Open 2021 con Giuliana Olmos.

CarrieraModifica

JunioresModifica

Esordisce nell'ITF Junior Circuit nel 2005 e l'anno successivo vince il primo titolo in doppio in un torneo minore, mentre il primo titolo in singolare arriva nel 2007, anch'esso in un torneo minore. Consegue i risultati più significativi nella prima parte del 2008, a marzo vince in doppio il suo primo titolo in un torneo di Grade 1, il paraguayano Asuncion Bowl, e subito dopo disputa la sua unica finale in un Grade A (il più alto livello tra gli juniores) nel torneo di singolare della Copa Gerdau. Dopo il trionfo in doppio a maggio nel Grade 1 "Citta' Di Santa Croce" sale all'8º posto nella graduatoria mondiale. In settembre disputa il suo ultimo torneo da juniores agli US Open e si spinge fino alla semifinale in doppio, il suo miglior risultato in una prova del Grande Slam di categoria. Chiude l'esperienza juniores con due titoli in singolare in tornei minori e cinque in doppio, tra i quali due di Grade 1.[1]

2005-2012, esordio in Coppa Davis e primi titoli ITF da professionistaModifica

La sua prima isolata apparizione tra i professionisti avviene nel marzo 2005, a soli 14 anni, in occasione del suo esordio nella squadra salvadoregna di Coppa Davis, viene impiegato nel primo singolare della sfida persa 2-0 contro l'Honduras e viene seccamente sconfitto.[2] Disputa il primo incontro nel circuito ITF Futures nel gennaio 2007 e per alzare i primi trofei da professionista deve aspettare il novembre 2009, il primo è quello vinto in singolare al torneo ITF Mexico F15, mentre la settimana successiva trionfa sia in singolare che in doppio al torneo El Salvador F2. Nel 2010 non vince alcun torneo e fa il debutto nel circuito Challenger vincendo un incontro in doppio al Challenger di Tulsa. Nel 2011 vince due tornei Futures in doppio, mentre nel 2012 ne vince due in singolare e quattro in doppio. Quell'anno esordisce nel circuito Challenger in singolare con una sconfitta al primo turno.

 
Arevalo nel 2016 a Wimbledon

2013-2017, primi titoli ChallengerModifica

Nella prima parte del 2013 vince altri tornei Futures, mentre nella seconda comincia a giocare con continuità nei Challenger e, alla prima finale disputata nella categoria, in luglio vince il titolo in doppio al Manta Open 2013 in coppia con Sergio Galdos. Nei tornei Challenger di singolare quell'anno non va oltre i quarti di finale. Sempre nel 2013 fa il suo esordio nel circuito maggiore con una vittoria al primo turno del torneo di doppio all'Open Colombia e viene eliminato nei quarti di finale. L'anno successivo vince solo tornei ITF e torna a vincere un Challenger in doppio nel 2015 all'Open Barranquilla. Sempre nel 2015 dirada i suoi impegni nei tornei ITF e li abbandona quasi del tutto nel 2016, dopo averne vinti 18 in doppio e 11 in singolare.

Sempre nel 2016 vince un titolo Challenger in doppio e disputa le prime finali Challenger in singolare, perse a San Luis Potosí e a Granby rispettivamente contro Peđa Krstin e Frances Tiafoe. Fa inoltre il suo esordio con una sconfitta in un torneo del Grande Slam a Wimbledon. Nel 2017 si afferma definitivamente nel circuito Challenger, in doppio disputa sette finali e ne vince cinque, tutte in coppia con Miguel Ángel Reyes Varela, mentre a settembre vince il primo titolo di categoria in singolare all'Open Bogotá, superando in finale il giocatore di casa Daniel Elahi Galán. In quella stagione disputa tre incontri di doppio nel circuito maggiore e ne vince solo uno.

2018, primo titolo ATP e top 50 in doppioModifica

Nel luglio 2018 disputa la prima finale nel circuito maggiore sui campi in erba della Hall of Fame di Newport, e in coppia con Reyes Varela viene sconfitto da Taylor Fritz / Thanasi Kokkinakis. Il mese successivo conquista con Reyes Varela il primo titolo ATP al Los Cabos Open, ritrovano in finale Fritz / Kokkinakis e si prendono la rivincita imponendosi con il punteggio di 6-4, 6-4. Dopo le diverse eliminazioni subite in singolare nelle qualificazioni dei tornei ATP, a Los Cabos fa anche il suo esordio in una tabellone principale di singolare ed esce di scena al primo turno. Quell'anno vince i suoi primi incontri di doppio nei tornei del Grande Slam, al Rpland Garros raggiunge il terzo turno e a Wimbledon il secondo. Resta comunque maggiormente impegnato nei Challenger e nel corso della stagione ne vince sei in doppio e gli ultimi due della carriera in singolare. A febbraio entra per la prima volta nella top 100 del ranking di doppio e ad agosto sale in 45ª posizione, in singolare si spinge in luglio fino alla 139ª posizione mondiale, che resterà il suo miglior ranking in carriera nella specialità.

2019-2020, due finali ATPModifica

Nel 2019 si mette in luce esclusivamente in doppio, non ripete i buoni risultati del 2018 ma si mantiene nella top 100. A inizio stagione vince il suo primo incontro agli Australian Open. Il primo risultato di rilievo nel circuito maggiore é la semifinale raggiunta in febbraio con Jamie Cerretani a Delray Beach. A luglio torna a disputare la finale a Newport, e in coppia con Reyes Varela viene sconfitto da Marcel Granollers / Serhij Stachovs'kyj. Agli US Open gioca con Jonny O'Mara, al secondo turno battono le teste di serie nº 6 Mate Pavic / Bruno Soares e vengono eliminati al turno successivo. Nel circuito Challenger vince con Reyes-Varela i tornei di San Luis Potosí e Aptos. Nel 2020 disputa per la prima volta i quarti di finale in uno Slam agli Australian Open, dove in coppia con O'Mara viene eliminato da Ivan Dodig / Filip Polasek. Ancora con O'Mara raggiunge le semifinali di New York e Delray Beach e perde la finale di Santiago del Cile. Durante la stagione, caratterizzata dalla lunga pausa del tennis mondiale per il COVID-19, vince l'unico titolo nel Challenger di Parma. Dopo i negativi risultati del 2019 in singolare, dal 2020 limita drasticamente i suoi impegni nella specialità.

2021, un titolo ATP e 31º nel rankingModifica

In coppia con Matwe Middelkoop torna a giocare nei quarti agli Australian Open, dove vengono eliminati da Jamie Murray / Bruno Soares, e raggiunge per la prima volta i quarti di finale in un Masters 1000 a Miami grazie al successo contro i numeri 1 e 2 del mondo Robert Farah / Juan Sebastian Cabal. Al Masters di Roma raggiungono la semifinale e a fine torneo Arevalo porta il best ranking alla 42ª posizione mondiale. Continua a migliorarsi nei mesi successivi, ad agosto arriva in semifinale anche al Masters di Cincinnati assieme a Fabio Fognini e a fine mese vince con Middelkoop il suo secondo titolo ATP a Winston-Salem. Raggiunge la finale in doppio misto agli US Open 2021 con Giuliana Olmos. Alcuni discreti risultati a fine stagione lo portano a chiudere il 2021 con il nuovo miglior ranking alla 31ª posizione mondiale.

2022, trionfo al Roland Garros, due titoli ATP e top 10 nel rankingModifica

All'inizio del 2022 si presenta in campo con il nuovo compagno di doppio Jean-Julien Rojer e al loro esordio raggiungono la semifinale all'ATP 250 di Melbourne, risultato che porta Arevalo nella top 30. A febbraio vincono il torneo di Dallas, si ripetono al successivo torneo di Delray Beach e la settimana dopo perdono la finale nell'ATP 500 di Acapulco. Ad aprile raggiungono la semifinale al Monte Carlo Masters e a Barcellona. Dopo i deludenti risultati di maggio, a giugno arriva il risultato più importante nella carriera di Arevalo con il trionfo assieme a Rojer al Roland Garros; entrano in tabellone con la testa di serie nº 12 e perdono il primo set del torneo al terzo turno, quando eliminano le teste di serie nº 7 Tim Pütz / Michael Venus. In semifinale sconfiggono per 10-8 nel tie-break del set decisivo Rohan Bopanna / Matwé Middelkoop e in finale hanno la meglio in rimonta su Ivan Dodig / Austin Krajicek con il punteggio di 6-7, 7-6, 6-3, dopo oltre tre ore di gioco e dopo aver salvato tre match-ball nel secondo set.[3] La settimana successiva entra per la prima volta nella top 10 del ranking, al 10º posto mondiale. Raggiungono la semifinale ai successivi tornei sull'erba di Halle e Maiorca, e dopo l'eliminazione al primo turno a Wimbledon Arévalo sale all'8ª posizione mondiale.

StatisticheModifica

DoppioModifica

Vittorie (5)Modifica

Legenda doppio
Grande Slam (1)
ATP Finals (0)
ATP Masters 1000 (0)
ATP Tour 500 (0)
ATP Tour 250 (4)
N. Data Torneo Superficie Compagno Avversari in Finale Punteggio
1. 4 agosto 2018   Los Cabos Open, Cabo San Lucas Cemento   Miguel Ángel Reyes Varela   Taylor Fritz
  Thanasi Kokkinakis
6-4, 6-4
2. 28 agosto 2021   Winston-Salem Open, Winston-Salem Cemento   Matwé Middelkoop   Ivan Dodig
  Austin Krajicek
6(5)-7, 7-5, [10-6]
3. 13 febbraio 2022   Dallas Open, Dallas Cemento (i)   Jean-Julien Rojer   Lloyd Glasspool
  Harri Heliövaara
7-6(4), 6-4
4. 20 febbraio 2022   Delray Beach Open, Delray Beach Cemento   Jean-Julien Rojer   Aleksandr Nedovyesov
  Aisam-ul-Haq Qureshi
6-2, 6(5)-7, [10-4]
5. 4 giugno 2022   Open di Francia, Parigi Terra rossa   Jean-Julien Rojer   Ivan Dodig
  Austin Krajicek
6(4)-7, 7-6(5), 6-3

Finali perse (4)Modifica

Legenda
Grande Slam (0)
ATP Finals (0)
ATP Masters 1000 (0)
ATP Tour 500 (1)
ATP Tour 250 (3)
N. Data Torneo Superficie Compagno Avversario in finale Punteggio
1. 21 luglio 2018   Hall of Fame Open, Newport Erba   Miguel Ángel Reyes Varela   Jonathan Erlich
  Artem Sitak
1-6, 2-6
2. 21 luglio 2019   Hall of Fame Open, Newport (2) Erba   Miguel Ángel Reyes Varela   Marcel Granollers
  Serhij Stachovs'kyj
7-6(10), 4-6, [11-13]
3. 29 febbraio 2020   Chile Open, Santiago Terra rossa   Jonny O'Mara   Roberto Carballés Baena
  Alejandro Davidovich Fokina
6(3)-7, 1-6
4. 26 febbraio 2022   Abierto Mexicano Telcel, Acapulco Cemento   Jean-Julien Rojer   Feliciano López
  Stefanos Tsitsipas
5-7, 4-6

Doppio mistoModifica

Finali perse (1)Modifica

Legenda
Australian Open (0)
Open di Francia (0)
Torneo di Wimbledon (0)
US Open (1)
N. Anno Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 11 settembre 2021   US Open, New York Cemento   Giuliana Olmos   Desirae Krawczyk
  Joe Salisbury
5-7, 2-6

Tornei minoriModifica

SingolareModifica

Vittorie (14)Modifica
Legenda tornei minori
Challenger (3)
Futures (11)
N. Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 10 settembre 2017   Open Bogotá, Bogotà Terra rossa   Daniel Elahi Galán 7-5, 6-4
2. 1º aprile 2018   San Luis Potosí Challenger, San Luis Potosí Terra rossa   Roberto Cid Subervi 6-3, 6(3)-7, 6-4
3. 22 aprile 2018   Jalisco Open, Guadalajara Cemento   Christopher Eubanks 6-4, 5-7, 7-6(4)
Sconfitte in finale (11)Modifica
Legenda tornei minori
Challenger (3)
Futures (8)
N. Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 27 marzo 2016   San Luis Potosí Challenger, San Luis Potosí Terra rossa   Peđa Krstin 4-6, 2-6
2. 7 agosto 2016   Challenger de Granby, Granby Cemento   Frances Tiafoe 1-6, 1-6
3. 18 novembre 2017   Santiago Challenger, Santiago del Cile Terra rossa   Nicolás Jarry 1-6, 5-7

DoppioModifica

Vittorie (35)Modifica
Legenda tornei minori
Challenger (17)
Futures (18)
N. Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 6 luglio 2013   Trofeo Manta Open, Manta Cemento   Sergio Galdós   Alejandro González
  Carlos Salamanca
6-3, 6-4
2. 12 settembre 2015   Seguros Bolívar Open Barranquilla, Barranquilla Terra rossa   Sergio Galdós   Duilio Beretta
  Mauricio Echazú
6-1, 6-4
3. 12 novembre 2016   Open Bogotá, Bogotà Terra rossa   Sergio Galdós   Ariel Behar
  Gonzalo Escobar
6-4, 6-1
4. 2 settembre 2017   Quito Challenger, Quito Terra rossa   Miguel Ángel Reyes Varela   Nicolás Jarry
  Roberto Quiroz
4-6, 6-4, [10-7]
5. 9 settembre 2017   Open Bogotá, Bogotà Terra rossa   Miguel Ángel Reyes Varela   Nikola Mektić
  Franko Škugor
6-3, 3-6, [10-6]
6. 16 settembre 2017   Cary Challenger, Cary Cemento   Miguel Ángel Reyes Varela   Miķelis Lībietis
  Dennis Novikov
6(6)-7, 7-6(1), [10-6]
7. 20 ottobre 2017   Open Cali, Cali Terra rossa   Miguel Ángel Reyes Varela   Sergio Galdós
  Fabrício Neis
6-3, 6-4
8. 3 novembre 2017   Challenger Ciudad de Guayaquil, Guayaquil Terra rossa   Miguel Ángel Reyes Varela   Hugo Dellien
  Federico Zeballos
6-1, 6(7)-7, [10-6]
9. 10 febbraio 2018   Kunal Patel San Francisco Open, San Francisco Cemento (i)   Roberto Maytín   Luke Bambridge
  Joe Salisbury
6-3, 6(5)-7, [10-7]
10. 31 marzo 2018   San Luis Potosí Challenger, San Luis Potosí Terra rossa   Miguel Ángel Reyes Varela   Jay Clarke
  Kevin Krawietz
6-1, 6-4
11. 21 aprile 2018   Jalisco Open, Guadalajara Cemento   Miguel Ángel Reyes Varela   Brydan Klein
  Ruan Roelofse
7-6(3), 7-5
12. 19 maggio 2018   Lisboa Belém Open, Lisbona Terra rossa   Miguel Ángel Reyes Varela   Tomasz Bednarek
  Hunter Reese
6-3, 3-6, [10-1]
13. 6 ottobre 2018   Monterrey Challenger, Monterrey Cemento   Jeevan Nedunchezhiyan   Leander Paes
  Miguel Ángel Reyes Varela
6-1, 6-4
14. 27 ottobre 2018   Las Vegas Challenger, Las Vegas Cemento   Roberto Maytín   Robert Galloway
  Nathan Pasha
6-3, 6-3
15. 20 aprile 2019   San Luis Potosí Challenger, San Luis Potosí Terra rossa   Miguel Angel Reyes-Varela   Ariel Behar
  Roberto Quiroz
1-6, 6-4, [12-10]
16. 10 agosto 2019   Aptos Challenger, Aptos Cemento   Miguel Angel Reyes-Varela   Nathan Pasha
  Max Schnur
5-7, 6-3, [10-8]
17. 10 ottobre 2020   Internazionali di Tennis Emilia Romagna, Parma Terra rossa   Tomislav Brkic   Ariel Behar
  Gonzalo Escobar
6-4, 6-4
Sconfitte in finale (24)Modifica
Legenda tornei minori
Challenger (11)
Futures (13)

[

N. Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 3 agosto 2013   São Paulo Challenger de Tênis, São Paulo Terra rossa   Nicolás Barrientos   Fernando Romboli
  Eduardo Schwank
7-6(6), 4-6, [8-10]
2. 3 ottobre 2015   Seguros Bolívar Open Pereira, Pereira Terra rossa   Juan Sebastián Gómez   Andrés Molteni
  Fernando Romboli
4-6, 6(12)-7
3. 20 febbraio 2016   Morelos Open, Cuernavaca Cemento   Sergio Galdós   Philip Bester
  Peter Polansky
4-6, 6-3, [6-10]
4. 16 aprile 2016   Sarasota Open, Sarasota Terra rossa   Sergio Galdós   Facundo Argüello
  Nicolás Kicker
6-4, 4-6, [6-10]
5. 11 giugno 2016   Città di Caltanissetta, Caltanissetta Terra rossa   Miguel Ángel Reyes Varela   Guido Andreozzi
  Andrés Molteni
1-6, 2-6
6. 5 novembre 2016   Challenger Ciudad de Guayaquil, Guayaquil Terra rossa   Sergio Galdós   Ariel Behar
  Fabiano de Paula
2-6, 4-6
7. 18 febbraio 2017   Tempe Challenger, Tempe Cemento   José Hernández-Fernández   Walter Trusendi
  Matteo Viola
7-5, 2-6, [10-12]
8. 30 settembre 2017   Tiburon Challenger, Tiburon Cemento   Miguel Ángel Reyes Varela   André Göransson
  Florian Lakat
4-6, 4-6
9. 25 novembre 2017   Rio Tennis Classic, Rio de Janeiro Terra rossa   Miguel Ángel Reyes Varela   Máximo González
  Fabrício Neis
7-5, 4-6, [4-10]
10. 17 novembre 2018   Oracle Challenger Series - Houston, Houston Cemento   James Cerretani   Austin Krajicek
  Nicholas Monroe
6-4, 6(3)-7, [5-10]
11. gennaio 2020   Bendigo Challenger, Bendigo Cemento   Jonny O'Mara   Nikola Cacic
  Denys Molchanov
6(3)-7, 4-6

Risultati in progressioneModifica

Sigla Risultato
V Vincitore
F Finalista
SF Semifinalista
O Oro olimpico
A Argento olimpico
SF Bronzo olimpico
QF Quarti di Finale
4T Quarto turno
3T Terzo turno
2T Secondo turno
1T Primo turno
RR Round Robin
LQ Turno di qualificazione
A Assente
ND Non disputato
Legenda superfici
Cemento
Terra battuta
Erba
Superficie variabile

SingolareModifica

Torneo 2016 2017 2018 2019 2020 2021 2022 V-S
Tornei Grande Slam
  Australian Open, Melbourne A Q2 Q1 Q2 A A A 0-0
  Roland Garros, Parigi Q1 Q1 Q2 A A A A 0-0
  Wimbledon, Londra Q2 Q1 Q1 A ND A 0-0
  US Open, New York Q1 Q1 Q2 A A A 0-0
Vittorie-Sconfitte 0-0 0-0 0-0 0-0 0-0 0-0 0-0 0-0
Giochi Olimpici
  Giochi Olimpici A Non disputati A ND 0-0
Vittorie-Sconfitte 0-0 Non disputati 0-0 ND 0-0

DoppioModifica

Torneo 2016 2017 2018 2019 2020 2021 2022 V-S
Tornei Grande Slam
  Australian Open, Melbourne A A A 1T QF QF 1T 7-4
  Roland Garros, Parigi A A 3T 1T 2T 3T V 11-3
  Wimbledon, Londra 1T A 2T 2T ND A 1T 2-4
  US Open, New York A A 1T 3T 1T 1T 2-4
Vittorie-Sconfitte 0-1 0-0 3-3 4-4 4-3 5-2 6-2 22-15
Giochi Olimpici
  Giochi Olimpici A Non disputati A ND 0-0
Vittorie-Sconfitte 0-0 Non disputati 0-0 ND 0-0

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica