Apri il menu principale
Marchesato di Castiglione
Marchesato di Castiglione - Stemma
Dati amministrativi
Lingue parlateVolgare, Latino, Italiano
CapitaleCastiglione
Dipendente daMantua Flag 1575-1707 (new).svg Ducato di Mantova
Politica
Forma di governoMarchesato autonomo
NascitaXVI secolo con Ferrante Gonzaga
FineXVII secolo con Ferdinando I Gonzaga
CausaElevato a Principato di Castiglione
Territorio e popolazione
Bacino geograficoTerritorio comunale di Castiglione
Religione e società
Religioni preminentiCattolica
Religioni minoritarieEbraismo
Carta del Ducato di Mantova.jpg
Carta dei confini del Ducato di Mantova nel Seicento
Evoluzione storica
Preceduto daFeudo autonomo
Succeduto daPrincipato di Castiglione

Il Marchesato di Castiglione fu feudo di uno dei rami cadetti della famiglia Gonzaga, i Gonzaga di Castel Goffredo, Castiglione e Solferino.

Esso si formò nel XV secolo quando a governarlo venne chiamato il marchese Ferrante Gonzaga (Ferdinando I), erede secondogenito del marchese Aloisio e terminò nel 1659 con il marchese Ferdinando I Gonzaga, che ricevette la nomina di Principe di Castiglione.

Indice

StoriaModifica

Le originiModifica

Il primo signore di Castiglione fu Alessandro Gonzaga, terzo figlio del marchese di Mantova, Gianfrancesco, che ricevette i feudi di Castiglione, Solferino e Castel Goffredo alla sua morte avvenuta nel 1444. Alessandro morì improvvisamente senza eredi nel 1466 lasciando le sue terre in eredità al fratello Ludovico detto il Turco, secondo marchese di Mantova. Dopo la sua scomparsa avvenne lo smembramento dello stato gonzaghesco fra i suoi cinque figli ed ebbero origine le diverse "signorie mantovane". A Rodolfo vennero assegnate le terre di Castiglione delle Stiviere, Castel Goffredo, Solferino, Luzzara e Poviglio. Fu ferito a morte nella battaglia di Fornovo.

Il marchese Aloisio GonzagaModifica

Gli successe il figlio Aloisio sotto la tutela dello zio Francesco sino al 1511 quando divenne marchese di Castel Goffredo, Castiglione e Solferino e capostipite del ramo cadetto dei "Gonzaga di Castel Goffredo". Nel 1515 l'imperatore Massimiliano I lo investì nei suoi feudi ed Aloisio scelse Castel Goffredo come capitale del marchesato.

Alla morte di Aloisio, nel 1549, avvenne lo smembramento del piccolo stato. La guida del marchesato di Castel Goffredo toccò al figlio primogenito Alfonso. Agli altri figli Ferrante ed Orazio toccarono rispettivamente le terre di Castiglione e Solferino.

Fine del marchesatoModifica

Il marchesato di Castiglione durò sino al 1659 con il V marchese Ferdinando I Gonzaga, quando ricevette la nomina di primo Principe di Castiglione. Il principato terminò nel 1707 con l'ultimo principe Ferdinando II Gonzaga, fuggito dalla capitale del feudo.

Marchesi di CastiglioneModifica

 
Ferrante Gonzaga, primo marchese di Castiglione
sposò nel 1566 Marta Tana di Santena
  • 1586-1593: Rodolfo II (1569-1593), secondo figlio dei precedenti (II marchese di Castiglione e III marchese di Castel Goffredo). (Il più anziano, Luigi Gonzaga (1568-1591), rinuncia ai suoi diritti, diventa geusita e sarà canonizzato)
sposò nel 1588 Elena Aliprandi, senza discendenza maschile

Marchesi di Castiglione delle Stiviere e Marchesi di MedoleModifica

  • 1593-1616: Francesco (1577-1616), fratello del precedente (III marchese di Castiglione e I marchese di Medole)[1]
sposò nel 1598 Bibiana Von Pernstein
  • 1616-1636 : Luigi I (1611-1636), figlio dei precedenti (IV marchese di Castiglione e II marchese di Medole)
sposò Laura del Bosco Ventimiglia
  • 1636-1659: Ferdinando II (1614-1675), fratello del precedente (V marchese di Castiglione e III marchese di Medole)

Marchesi poi principi di Castiglione delle Stiviere e Marchesi di Medole (fino al 1680)Modifica

sposò nel 1644 la principessa Olimpia Sforza di Caravaggio, senza discendenza maschile
  • 1675-1680: Principe Carlo (1616-1680), cugino del precedente (II principe di Castiglione e IV marchese di Medole)
sposò nel 1643 Isabella Martinengo
  • 1680-1707: Principe Ferdinando III (1648-1723), figlio dei precedenti (III principe di Castiglione e V marchese di Medole)
sposò nel 1680 la principessa Laura Pico della Mirandola

Pretendenti al principato di CastiglioneModifica

Luigi II sposò nel 1715 Anna Anguissola
sposò Elisabetta Costanza Rangoni

Nel 1772 i titoli furono devoluti all'Impero d'Austria.

[2]

NoteModifica

  1. ^ Fu anche signore di Castel Goffredo dal 1593 al 1600, quando quest'ultimo fi ceduto al duca di Mantova in cambio di Medole.
  2. ^ Genealogia dei Gonzaga di Castiglione.

BibliografiaModifica

  • Carlo Gozzi, Raccolta di documenti per la Storia di Castelgoffredo e biografia di que' principi Gonzaga che l'hanno governato personalmente, Castel Goffredo, 1840. ISBN non esistente
  • Cesare Cantù, La Lombardia nel secolo XVII, Milano, 1854.ISBN non esistente
  • Bartolomeo Arrighi, Mantova e la sua Provincia, Milano, 1859.ISBN non esistente
  • Giuseppe Coniglio, I Gonzaga, Varese, Dall'Oglio, 1973.ISBN non esistente
  • Massimo Marocchi, I Gonzaga di Castiglione delle Stiviere. Vicende pubbliche e private del casato di San Luigi, Verona, 1990.ISBN non esistente
  • Tullio Ferro, Le colline dei Gonzaga, Mantova, 2004. ISBN 88-7495-101-9
  • Roggero Roggeri, Leandro Ventura, I Gonzaga delle nebbie. Storia di una dinastia cadetta nelle terre tra Oglio e Po, Cinisello Balsamo, 2008.ISBN non esistente
  • Roberto Brunelli, I Gonzaga. Quattro secoli per una dinastia, Mantova, 2010.
  • Giovanni Scardovelli, Luigi, Alfonso e Rodolfo Gonzaga marchesi di Castelgoffredo, Bologna, 1890.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica